Normandia e Loira con un pizzico di Bretagna

1500 km da Bordeaux, passando per i luoghi dello sbarco, Mont Saint Michel, Etretat e i castelli della Loira.

Diario letto 1590 volte

  • di Ponchia71
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Per la convenienza dei voli e la concomitanza con le date previste abbiamo scelto di partire da Lamezia utilizzando lo scalo di Bordeaux sia per l’andata che per il ritorno.La cosa ovviamente ci da anche un vantaggio di tariffa sul noleggio auto che costa notevolmente di meno se si riconsegna la vettura nello stesso posto da cui si parte.Arriviamo nel primo pomeriggio a Bordeaux e dopo una trentina di minuti dall'arrivo abbiamo la nostra 500 rossa per iniziare a macinare kilometri. Ci rinfreschiamo un attimo in hotel a Begels, quartiere a pochi minuti dal centro e poi subito in giro per Bordeaux.Ci concentriamo su piazza della borsa e sulle vie centrali poiché tra 6 giorni torneremo per approfondire il lungo fiume e le zone meno centrali. Le città francesi che visiteremo, almeno quelle più grandi,sono dotate di una rete tramviaria davvero efficiente e con un paio di euro a persona si riesce a fare un giro dettagliato spostandosi comodamente.Ne approfittiamo per cominciare a testare qualche assaggio di bordeaux rosso che poi porteremo a casa in bottiglia come souvenir.

Day 2

Sveglia presto e via sulle autoroute francesi direzione Nantes. Entriamo nel vivo dei suggerimenti pratici.La Francia è molto cara,dovunque e comunque.Fare colazione in hotel o b&b vi costa fino a 14 euro a persona,l’acqua viene venduta allo steso prezzo della birra e della coca cola.Per ovviare cercare il primo lidl o carrefour in zona e fare la spesa lì.La cosa darà respiro al vostro budget in maniera decisiva. Per l’acqua non vi preoccupate dei prezzi,quella che vien giù dai rubinetti è potabilissima e pertanto potrete fare scorte portandovi la vs bottiglia.Nei locali ricordate di chiedere una brocca d’acqua, gratuita,fresca e abbondante e non una bottiglia di acqua minerale. I pedaggi delle autostrade (quelle con i cartelli blu per intenderci) sono improponibili e pertanto consiglio di farvi aiutare dal vs fidato tom tom con dei percorsi alternativi,magari studiati a tavolino prima di partire, che renderanno il viaggio magari più lungo ma decisamente meno caro e più interessante.Preferite le strade cosiddette nazionali, (cartelli verdi) e del tutto simili alle ns autostrade e strade a scorrimento veloce, ma anche le strade minori,contrassegnate con lettere c,d, e, ecc... (in ordine di importanza e grandezza). Detto questo ci spostiamo a Nantes dove arriviamo nella tarda mattinata spezzando il percorso a La Rochelle,caratteristica città portuale del sud ovest,con un porto vecchio (XII sec) ed uno nuovo che ne testimoniano l’importanza commerciale e strategica. A Nantes potete muovervi con il tram in maniera facile e comoda.Consigliatissime le Macchine dell’isola di Nantes,omaggio a Jules Verne, una attrazione da non perdere.Nel nostro mini tour abbiamo inserito il Castello dei Duchi di Bretagna e il bellissimo parco del Giardino Botanico.

Day 3

Oggi dobbiamo raggiungere Beauvoir,paesino di 500 anime a cavallo tra Bretagna e Normandia che abbiamo eletto a base per la visita a Mont Saint Michel.Quello che vi aspetta è una rocca sul mare fiabesca,con i ritmi dettati dalle maree che, a seconda del coefficiente giornaliero che trovate su internet, passa dalla secca totale alla completa invasione delle acque che sommergono tutto lo spazio antistante la rocca rendendola un isola... All'interno è tutto un brulicare di turisti che invadono ristoranti e negozi di souvenir.Anche nei dintorni si respira un’aria fortemente commerciale ma la cosa non toglie fascino al luogo anche se diminuiscono le possibilità di viverlo in maniera “intima”. Nella prima serata ci sorprende un repentino acquazzone che ci costringe a riparare in hotel,da queste parti, inutile dirlo, la variabilità del meteo è un must.Vestirsi a cipolla é d’obbligo, così come portarsi ombrello e kway anche in piena estate

  • 1590 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social