Viaggio nello champagne e molto altro

Giro on the road nello Champagne

  • di Nami
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Giorno 1 - 10/08/2018. Milano Troyes

Partiamo da Milano alle prime luci dell’alba, decidiamo di passare dalla Svizzera perché il passaggio dalla valle d’aosta non ci era piaciuto in un precedente viaggio. Non incontriamo code, ma un forte temporale appena passato il confine francese che fa ritardare un poco il nostro viaggio. Arriviamo a Troyes e troviamo una manifestazione davanti al municipio cittadino per la recente vittoria dei mondiali di calcio da parte della nazionale francese (i Blues). D'altronde è giusto che festeggino :).

La città è piccola e ben curata, sono presenti molti edifici storici con le travi in legno, ammassati uno all'altro, che rendono molto pittoresco il centro. Immancabile la visita alla stradina stretta chiamata "del gatto" perché i gatti potevano passare da un tetto all’altro data la vicinanza dei caseggiati. Brasserie, patisserie, negozi, il mercato coperto, c’è anche un bel movimento di persone, tutto è gradevole. Alloggiamo in un hotel alle porte del centro storico, non ci troviamo propriamente benissimo ma ci adattiamo. La serata la passiamo tra le viette del centro, mangiando in una bella brasserie sulla piazza del municipio.

Giorno 2 - 11/08/2018. Troyes - Reims

Il viaggio è gradevole, le strade francesi sono ottime sopratutto al di fuori dalle autostrade: ben tenute, sono solitamente in mezzo alle campagne e si gode di una bellissima vista. Colline coltivate, mucche qua e là, pale eoliche che non rovinano il paesaggio. Ci domandiamo dove siano le vigne ed eccole apparire avvicinandosi a Reims: il “mitico” Chamapagne. Distese di verdissime vigne con le uve che da lì a poco sarebbe state colte per diventare il pregiatissimo vino conosciuto in tutto il mondo. Decidiamo di andare direttamente a Reims e parcheggiamo molto vicino alla Cattedrale che già si fa vedere da lontano. La Cattedrale dona emozioni per la sua imponenza e la ricchezza di particolari, fuori e dentro. Espressione magnifica del gotico francese, è stata la Cattedrale per le cerimonie di incoronazione di praticamente tutti i Re Francesi. Le vetrate interne risaltano nello scuro della Cattedrale in un bellissimo effetto di luci e colori vividissimi. Reims ha eletto a proprio simbolo e protettore il cosiddetto "angelo sorridente" che sembra accogliere i visitatori all’ingresso della chiesa. Sfruttando il roaming divenuto libero da alti costi possiamo utilizzare a fondo gli smartphone per leggere la storia, le particolarità, le “leggende” legate alla cattedrale e alla città. Facciamo una passeggiata per le vie della città, piene di locali e molto godibili. Prenotiamo per la notte una chambre d’hotes nelle colline dello Champagne ("Au Cherubin") e ci avviamo. Scopriamo essere la casa di un produttore vinicolo, bellissima, camere grandi e pulitissime. I padroni di casa sono accoglienti, sembriamo realmente ospiti di "amici". Per la serata ceniamo in uno dei pochi ristoranti dei paesini della "collina" piena di vigneti: il viaggio al tramonto per i vigneti è molto suggestivo, merita andare a zonzo per la "via del vino". Ceniamo bene e torniamo stanchi alla camera.

Giorno 3 - 12/08/2018. Champagne - Epernay - chalons en champagne - Reims

La sveglia è allietata da una ottima colazione, con la padrona di casa che ci intrattiene con aneddoti legati al vino. Decidiamo di continuare la visita delle colline dello Champagne andando a visitare il “faro”, che è anche un museo e da cui si può ammirare un bel paesaggio. Non ci saliamo, ma già solo essere lì è molto piacevole. Continuiamo a seguire la via del vino ed arriviamo ad Epernay: vi sono tutte le cantine che stoccano il pregiato vino, ed è possibile visitarle. Noi non siamo particolarmente colti in materia e decidiamo di goderci i paesaggi. Le strade sono tutte veramente belle, arriviamo a chalons en champagne che ci delude un poco, le immagini delle guide turistiche sembravano più attrattive. Visitiamo comunque due belle chiese, merenda, e torniamo verso Reims. Dormiamo in un business hotel in una zona periferica di Reims (Akena City Reims Bezannes): stanno costruendo molte case, diventerà un bel quartiere ma in questo momento è abbastanza vuoto di locali. Passiamo una bella serata a Reims godendoci uno spettacolo di luci proiettate sulla cattedrale: vediamo che è una attività molto diffusa nelle città francesi. Lo spettacolo merita: la Cattedrale emana un emozione molto forte anche in questo contesto. Torniamo al nostro hotel pronti per una nuova giornata

  • 625 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social