La seducente Francia del Nord

Viaggio on the road tra castelli e scogliere, passando da Rouen, Mont Saint Michel, Etretat e Versailles

Diario letto 83946 volte

  • di alvinktm
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Ogni volta che scegliamo un nuovo itinerario per i nostri viaggi, siamo certi che non saranno solamente le attrazioni che visiteremo e i paesaggi che attraverseremo a regalarci emozioni uniche e indimenticabili. Anche i profumi, i sapori, le condizioni meteo e soprattutto le persone che incontreremo rimarranno per sempre legate a quei pochi ma intensi giorni di scoperta. Di questo magnifico fly and drive nella seducente Francia del Nord ricorderemo l'aroma dei croissant appena sfornati e la gustosità delle marmellate fatte in casa della signora Delphine, proprietaria dell'incantevole bed and brekfast 'Le Bas Rassinoux' poco distante da Fougeres. Non scorderemo l'estrema variabilità del tempo capace in pochi minuti di squarciare i pesanti nuvoloni grigi carichi di pioggia per lasciare spazio a un caldo sole primaverile e ripenseremo con simpatia all'affabile signor Stephane, della 'Maison d'hotes Les Jardins du Val' alle porte di Giverny, che con grande orgoglio ci ha guidati nel suo meraviglioso giardino. Non potrei rinunciare a questo contatto diretto con le persone del posto che come sempre ci accolgono con gentilezza e semplicità aprendo le porte non solo delle abitazioni ma anche delle proprie famiglie. Grazie a loro io e mio marito non ci sentiamo mai 'solamente turisti' estranei alle abitudini locali, ma veri viaggiatori adottati temporaneamente dalla nuova nazione e dagli abitanti che ci ospitano.

CONSIGLI PER RISPARMIARE UN PO'

Per visitare la Francia del Nord l'aeroporto di riferimento è sicuramente quello di Beauvais che si trova 80 chilometri a Nord di Parigi e sul quale vola la compagnia aerea low cost Ryanair con cui noi abbiamo viaggiato partendo da Malpensa (solitamente lo scalo è quello di Bergamo Orio al Serio che però a maggio è stato temporaneamente chiuso per lavori).

Per il noleggio dell'auto ci siamo rivolti ad 'Auto Europe' (società che mette a confronto tutti le compagnie di 'rental cars' presenti in quel dato aeroporto o città) che spesso offre sconti vantaggiosi. Booking.com è da sempre il nostro riferimento per i pernottamenti e i bed and breakfast immersi nello splendido scenario della campagna francese si sono rivelati un'ottima scelta. Avendo a disposizione l'automobile consiglio di optare per questo tipo di sistemazione, certamente più economica e accogliente degli hotel, lontano dal traffico ma vicino ai centri cittadini e facilmente raggiungibile con il navigatore.

Dopo le abbondanti colazioni per pranzo un panino, o meglio una baguette farcita, è più che sufficiente e la sera ci si può concedere una cena in un ristorante tipico francese (attenzione ai prezzi generalmente più cari rispetto a quelli italiani a meno che non si scelga il 'menu du jour', menù del giorno), o entrare in una Brasserie o un Bistrot (la versione più economica e informale del ristorante), oppure lasciarsi tentare dalle fragranze che stuzzicano naso e palato delle Creperie dove si possono assaggiare le specialità francesi: le Crepes (dolci) e le Galettes (salate).

PRIMO GIORNO: Arrivo in Francia e visita della città di Rouen

Atterriamo di primo mattino a Beauvais e, dopo 'aver preso possesso del mezzo di trasporto: una citroen C3', percorriamo gli 80 chilometri che ci separano da Rouen il cui medievale centro storico sorge sulla riva destra della Senna, ben separato dai quartieri moderni che invece prosperano sulla riva sinistra.

La cattedrale di Notre Dame è magnifica e colpisce per le sue due alte e diverse torri: quella di sinistra la 'tour Saint Romain' e la più recente 'tour du Beurre' sulla destra, così chiamata perché probabilmente eretta con i soldi che i fedeli pagavano per ottenere la concessione di consumare burro durante la quaresima. Lo stile romanico della chiesa testimonia la sua costruzione avvenuta nel XII secolo e si mischia con l'eleganza gotica delle mille decorazioni, guglie, statue di santi e profeti e del grande rosone. Se l'esterno impressione l'interno toglie il fiato grazie alla maestosità della navata centrale che culmina nell'ampio coro, a cui si affiancano le due navate laterali con i rispettivi transetti e cappelle; il tutto è illuminato da grandiose vetrate

  • 83946 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social