A spasso per la Bretagna con i mezzi pubblici

In giro tra Calais, Rennes, Mont Saint Michel, Carnac…

Diario letto 37549 volte

  • di pix
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Deciso in primavera di trascorrere le vacanze estive in un luogo fresco la scelta è caduta sulla Francia del nord, in particolare su Bretagna e Normandia con una deviazione a Calais per salutare un amico. Le principali esigenze nell’organizzazione dell’itinerario erano: le spese contenute, gli spostamenti da fare unicamente con i mezzi pubblici (richiesta irrinunciabile del mio accompagnatore) e un tour che associasse bei paesaggi con interessanti architetture. Come di consuetudine ho iniziato le mie ricerche in rete leggendo i diari di viaggio, vedendo dalle foto i luoghi che mi colpivano di più e localizzandoli su una mappa di google. Dopo aver selezionato decine di paesini e località mi sono scontrata con la parte più difficile dell’organizzazione: gli spostamenti! In tutti i racconti del sito “turisti per caso” i protagonisti hanno noleggiato un'auto e quindi erano liberi da qualsiasi vincolo di orario o di destinazione. Visto che non è stato semplicissimo organizzare il tutto ho deciso, per la prima volta, di scrivere anche io un diario di viaggio (sebbene con quasi due anni di ritardo visto che il viaggio è avvenuto nel 2011) che spero possa essere di aiuto a chi in futuro vorrà fare un’esperienza simile. Dalle prime ricerche mi sono subito accorta che non è semplice girare la Bretagna e la Normandia con i mezzi pubblici o che perlomeno è necessario studiarsi prima l’itinerario, soprattutto se non si hanno molti giorni a disposizione e si vogliono vedere quante più cose è possibile senza tornare in Italia tramortiti! Fatto l’itinerario, tormentando con più email anche Ivy, la “guida per caso” di Bretagna e Normandia, che colgo l’occasione per ringraziare, mi sono resa conto che nei giorni a disposizione non riuscivo ad inserire tutto e pertanto ho deciso di tagliare la parte di Normandia che comprendeva Rouen, il tour delle abbazie, Etretat, Le Havre ed Honfleur che farò un’altra volta. Eccovi schematicamente il tour giorno per giorno con indicati hotel e spostamenti con i siti internet relativi e qualche piccolo commento.

11/08/2011 Arrivo a Calais

Arriviamo a Parigi in mattinata e partiamo per Calais verso le 14. Treno Parigi-Calais: 20 euro in prima classe non rimborsabile, 2 ore di viaggio. Il biglietto del treno, così come di altri dell’itinerario, è stato comprato in internet in Italia sul sito www.tgv-europe.com; una volta acquistato (io l’ho fatto con postepay) il biglietto viene spedito gratuitamente a domicilio o in alcuni casi inviato per email. Acquistando in anticipo si trovano davvero ottime offerte sui treni tgv, alcune però non rimborsabili, come in questo caso. I treni in Francia, anche i regionali, sono di livello nettamente superiore all’Italia. Pernottamento prenotato sul sito www.booking.com all’Hotel Particulier Richelieu, costo di una camera doppia senza colazione 55 euro. Ottimo, pulito, centralissimo, economico.

12/08/2011 Calais, visita della città e della spiaggia

Visita della cittadina con salita al faro (5 euro) e ozio sulla spiaggia (nonostante il vento freddissimo); belli i giardini (come in Bretagna) e la statua di Rodin davanti l’Hotel de Ville, interessante per l’architettura contemporanea il Musee de la Dentelle di recente realizzazione e suggestivi i bunker sulla spiaggia di Bleriot. Noi eravamo lì per salutare un amico, sinceramente non consiglio di andare a Calais appositamente; se ci passate è però d’obbligo una sosta in una delle mitiche friterie dove si “strafrigge” di tutto di più… dico solo che per riscaldarci delle patate già fritte le hanno rifritte!

13/08/2011 Spostamento a Rennes

Spostamento in treno tgv a Rennes con cambio a Parigi. Biglietto comprato in Italia a 63,50 euro a testa, quasi 6 ore di viaggio

  • 37549 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social