1. Viaggiare con i bimbi piccoli

    di , il 30/12/2007 21:25

    Consigli su come girare il mondo con i bimbi piccoli...

  2. IRFRA
    , 17/3/2010 22:23
    Clicca qui per scrivere.
  3. IRFRA
    , 17/3/2010 22:23
    Clicca qui per scrivere.
  4. sy. 24
    , 17/3/2010 15:48
    Anch'io ho sempre viaggiato con le mie due bimbe che ora sono ragazzine però ho sempre cercato mete non troppo lontane, il Mar Rosso è stato il più distante ma abbiamo prima fatto sosta qualche giorno al Cairo. Inoltre ho sempre affittato appartamenti in residence per avere maggiore libertà di movimento, noleggiato l'auto per visitare i luoghi e lungo gli itinerari ho sempre previsto un parco zoo, le grotte, i vulcani, insomma un'attrattiva anche per loro. Viaggiare fa benissimo anche ai bambini ma è controproducente per tutti, a mio parere, costringerli ad andare troppo lontano perchè il viaggio a lunga distanza può implicare complicazioni di ogni genere. Quando sono in volo e sento i piccoli piangere disperati o litgare, continuamente urlare e lamentarsi, la colpa non è certo loro ed immagino quanto sia poco piacevole per i genitori fare vacanza in quelle condizioni!!!!
    Comunque questo è solo un mio parere, io considero la vacanza un momento che deve essere di assoluto piacere per tutta la famiglia!
    S.
  5. danyf76
    , 17/3/2010 15:44
    Prima vengono i bimbi e poi noi..perciò scegliere mete dove loro si divertiranno e non sentiranno troppo il fuso, il caldo e la stanchezza...munirsi di medicinali per ogni tipo di evenienza (dissenteria, punture di insetti, febbre...) più per i bimbi che per noi (io sono sempre stata quella che viaggiava anche solo senza tachipirina.....)...e informarsi sui cibi e cose da fare...purtroppo se si è abituati a partire con lo zaino in spalla con i bimbi bisogna essere un po' attenti a tutto e (ahime) organizzarsi....si rischierebbe di vivere la vacanza con isteria e nervosismo....
    L'ultimo viaggio fatto è stato nel 2009 alle maldive e Lorenzo aveva 4anni e mezzo...abbiamo prenotato solo i primi 5gg a Praslin per paura che dopo quasi 9ora di volo la stanchezza avesse il sopravvento e i successivi 10gg dove capitava scegliendo uno standard idoneo alla famiglia e ai miei malesseri visto che ero incinta di qualche settimana...certo è che non abbiamo scelto hotel a 5stelle ma guesthouse accoglienti ed informali....speso poco e divertiti tanto....esperienza strepitosa nell'Eden vero e proprio
  6. sabrasta
    , 16/3/2010 22:20
    quest'anno la mia bambina compirà 10 anni e comincio a godere pienamente i frutti della fatica fatta i primi anni nel viaggiare assieme, che poi, a dire il vero, era fatica solo in parte. Certo, abbiamo scelto mete che interessassero anche lei, ho rinunciato a qualche museo quando era veramente annoiata, non abbiamo tirato tardi la notte quando era stanca ed innervosita, abbiamo scelto alberghi e ristoranti con standard migliori del solito ( eravamo abituati a girare zaino in spalla dormendo dove capitava), ma già da un paio di anni parliamo assieme delle mete di viaggio, scegliamo percorsi, alberghi, voli. Viaggiare con i bambini per la mia esperienza vuol dire condivere con loro essendo disposti a rinunciare a qualcosa, ma mai a quello che è veramente importante. Fondamentale è essere sereni e comunicare ai bambini questa serenità. Così se ci crea ansia fare un viaggio con i bambini che avremmo fatto serenamente da soli, lo rimandiamo, ci sarà tempo per goderselo, un viaggio non è un obbligo. Per le malattie: certo occorre avere fortuna, ma mia figlia si è ammalata l'unica volta che siamo stati in un villaggio! E la cosa buffa era che tutti avevamo dietro qualcosa contro la dissenteria, ma tutti i bambini del villaggio erano costipati! Dopo questa esperienza non ci siamo più posti limiti se non quelli che ci venivano dalle nostre sensazioni. Abbiamo fatto campeggio libero ( e la bambina si è divertita tantissimo ed ha dormito tutta la notte!), siamo andati in asia ed in africa, siamo ritornati al viaggio organizzato dopo una mia grave malattia, ed una volta di nuovo tranquilli, siamo ripartiti con il fai da te. Anche il gruppo di viaggio è vario: mamma bambina, tutta la famiglia, babbo mamma, babbo bambina, bambina con coetanei, massima flessibilità! Il kit da viaggio? Medicinali di base, alcuni oggetti feticcio ( abbiamo fatto anche una vacanza con vasino al seguito), qualcosa con cui passare il tempo, ma soprattutto e prima di tutto la voglia di viaggiare...è contagiosa!
  7. ROBBY75
    , 16/3/2010 21:18
    ciao a tutti....
    mia figlia asia e' nata nel maggio 2007 e da allora ha girato il mondo..
    2007: puglia e corsica
    2008: seychelles, umbria,formentera
    2009: anguilla e saint martin, malesia, irlanda e oman..
    2010: ci stiamo attrezzando:-)

    unico consiglio: seguire l'orario dei bimbi per pisolino e pappa...tutto il resto vien da se'!!!
  8. ctizi
    , 15/3/2010 16:22
    Abbiamo appena comprato i biglietti aerei per l'islanda. Il nostro bimbo avrà 18 mesi, dite che siamo pazzi?
  9. pifrale
    , 14/3/2010 18:12
    Clicca qui per scrivere. Cari Patrizio e Susy, io ho una bambina di 5 anni. Sin dalla prima vacanza trascorsa con lei ci siamo chiesti, io e mio marito, quale potessere essere il modo migliore per farla viaggiare. Le abbiamo provate un pò tutte: auto, treno, aereo, nave, albergo, bungalow, villaggio, campeggio in tenda e in roulotte. Alla fine abbiamo constatato che la nostra piccolina adora il campeggio in tenda. Per la nostra salute e soprattutto per la sua abbiamo però optato per una via di mezzo, e quindi ci siamo apprestati ad acquistare una roulotte, vistro che il caper non potevamo permettercelo, e devo dire che da due anni stiamo girando un pochino la nostra meravigliosa penisola. Siamo riusciti a vedere l'Aquila nella sua meraviglia prima del terremoto, il veneto e il Friuli Venezia Giulia. Questa è la vacanza che consiglio a tutti i genitori che hanno dei figli dallo spirito libero come la nostra Francesca. Grazie per l'attenzione. Alessandra e Pierluigi
  10. cangurina911
    , 14/3/2010 13:42
    l'esperienza non è mia, non posso avere filgi io, ma la ragazza che viene a casa mia è colombiana, in italia ormai dai piu di 20 anni, sposata con un colombiano,
    hanno due figli che ora hanno 11 e 9 anni, e da ciò che mi ha sempre raccontato, ha viaggiato con i suoi piccini già da quando la grande aveva 6 mesi.
    MAI AVUTI PROBLEMI.
    con loro già da piccini è stata anche in URUGUAY e Venezuela dove ha parenti,
    mi ha detto di sue amiche che viaggiano per il mondo, (non so quanti posti , vi garantisco viaggi anche inusuali) con bimbi di 9-10 mesi!
    naturalmente vale la cosa che dite tutte voi, un po di sale nella zucca. premunirsi di medicinali che occorrono in ogni evenienza, ma sopratutto guardare i siti del governo per non incorrere in paesi proibitivi ..............!
    buon viaggio piccolini!

    ps per la signora che abita in Cina, gentilmente posso contattarti, in qualche modo? sopratutto se, e penso di si, sai leggere il cinese, ti sarei enormemente grata!
    Marialuisa
  11. worldseeker
    , 13/3/2010 15:49
    Dove andare con bambini piccoli??? risposta: praticamente ovunque. più sono piccoli e meglio è!!! regole da seguire: andare in nazioni dove siano reperibili strutture sanitarie decorose; sapere l'inglese, soprattutto i vocaboli medici che possono essere necessari per descrivere cosa è accaduto e cosa ha avuto il/la piccolo/a; effettuare le vaccinazioni "obbligatorie" per chi viaggia come ad esempio Epatite A (anche i più piccolini possono farla, basta rivolgersi al servizio sanitario nazionale locale), Tifo (non sempre, anzi...) e tutte le altre necessarie in base alla destinazione; portarsi una piccola farmacia da viaggio con le cose più importanti: antibiotico ad ampio spettro, fermenti lattici, tachipirina, termometro, melatonina (a volte il jet lag può essere fastidioso) connettivina, salviettine disinfettanti, molto utile anche l'amuchina in gel (le mani non è sempre possibile lavarle)...; avere qualche basilare nozione di pronto soccorso non guasta.Vorrei sottolineare che ho 2 figli (8 anni e 2 anni e mezzo) ed un terzo in arrivo, abbiamo viaggiato sempre e continuiamo a farlo. inoltre attualmente viviamo in Cina... per quanto riguarda l'alimentazione di quei bambini che hanno circa un anno suggerisco di scegliere i pasti più semplici dai buffet dei ristoranti oppure si può optare per il riso, una bistecchina ai ferri... basta chiedere al cuoco e questo spesso e volentieri è disponibile a fare di tutto per i più piccini. io non mi sono mai creata problemi!!! ricordo di una mamma in vacanza alle maldive in villaggio Bravo che si era portata l'acqua naturale in bottigliette da mezzo litro per darla da bere al figlio di 1 anno e mezzo (io preferirei stare a casa!!!). l'importante è essere sereni e sapere quali sono i pericoli del luogo in anticipo e premonirsi in base a ciò. ricordate che in ogni luogo del mondo che vsitate nascono bambini quindi significa che i mezzi per farli sopravvivere una settimana o due ci sono. la regola della nostra famiglia è: i nostri figli devono adattarsi alla nostra famiglia e non viceversa. solo un ultima cosa: SALE IN ZUCCA!!! (ossia non esagerare!!!) attenzione ai colpi di sole (al nostro grande è successo), evitate cibi a base di uova non cotte, acqua in bottiglie sigillate, creme solari di marca e.... BUON VIAGGIO. se avete bisogno non esitate ho un sacco di posti da consigliare dove siamo stati con i nostri piccoli.
  12. kettyroby
    , 13/3/2010 14:53
    ciao io l anno scorso con la mia piccina di 8 mesi sono stata a marsa matrhou nella costa nord dell egitto che da sul mediterraneo.....mare limpido e spiaggia enorme e di sabbia fine e chiara ...stupendo per i bimbi...fuori il nulla!!!!nel senso che è tutto mooooooooooooooolto lontano........però per vacanza solo mare il luogo è perfetto.
  13. DIDIADRY
    , 5/3/2010 15:53
    ciao Baloo,

    io pensavo che, forse, si può tenere la piccola in braccio, nel sedile posteriore .. ho scritto all'ente portoghese, dovrebbero rispondermi entro qualche giorno .. poi se ho notizie come ti ho detto lo scrivo nel mio forum, può essere utile anche ad altri TPC.
    Buon weekend!
    Adriana
  14. Baloo1968
    , 5/3/2010 15:18
    Ciao...innanzitutto grazie per il suggerimento. Pure a me sembra strano che i taxi non siano attrezzati per trasportare bimbi piccoli, ma da quel poco che trovato da una ricerca in Internet, sembra proprio così! Addirittura consigliano di portrasi il seggiolino...sì perchè è poco pesante ed ingombrante! A questo punto mi sto orientando su società private...ma pare che anche in quelle non si trovi nulla...insomma...si andrà con la metro o il pulman!!!
  15. DIDIADRY
    , 4/3/2010 20:48
    ciao Baloo,

    mi sembra molto strano che i taxi non abbiano i sedili per i bimbi ..

    dall'eroporto di Lisbona puoi raggiungere il centro anche con il bus, senza creare troppo stress alla tua piccola.. oppure c'è il metrò che si raggiunge con un bus, questo è il link:

    http://www.ana.pt/portal/page/portal/ANA/AEROPORTO_LISBOA_CNT/?AE_LS=181882&actualmenu=193248&cboui=181882

    poi mi informo per i taxi e lo scrivo nel mio forum del Portogallo, sono GPC.

    Ciao!
    Adriana
  16. Baloo1968
    , 4/3/2010 16:27
    Scusate...voi che siete sempre informati! Sono basita: è vero che non esistono taxi con seggiolino per bimbi piccoli? E io come ci arrivo dall'aeroporto a Lisbona? Ovvio...coi mezzi! Per una volta che mi ero decisa a concederci un piccolo lusso...anche per non sconvolgere ulteriormente la piccola!!!