1. Grecia e Isole della Grecia

    di , il 3/5/2008 16:45

    Le Guide per Caso delle isole greche sono Puccy e Artemisia59!

  2. jasper15
    , 26/10/2017 14:21
    Ciao a tutti..
    mi scuso sempre per l'assenza...
    Quest'anno io e katia andiamo a folegandros Mi date info sui traghetti e indicazioni per orari?
    Grazie a tutti mi mancate
  3. liaebeppe
    , 19/10/2017 22:47
    Eccomi di ritorno dalla mia
    Creta e Gavdos ottobrina. Torno a ribadire che a parte la vegetazione che
    risente del lungo periodo estivo, ottobre è un mese fantastico: sole e acqua
    calda, turismo poco anche se ho notato che con il passare degli anni sta
    aumentando. Il viaggio è durato 10 notti: 1 a Chania all’arrivo, 4 a Gavdos, 4
    a Hora Sfakion e di nuovo 1 a Chania per il rientro.



    Gavdos: era già un pò di
    tempo che volevo andarci e quest’anno è stato quello buono. Il post che ha
    scritto Puccy a fine agosto è più che esaustivo e lo condivido pienamente.
    Secondo me Gavdos non si sceglie tra una rosa di isole che si desidera vedere:
    bisogna fortemente volerlo. E’ un po’ come Pantelleria: o si ama o si odia. Per
    chi ama camminare come me è l’apoteosi ma, credo che in piena estate, sia un
    po’ faticoso. Io essendo da sola ho potuto dar sfogo alla mia passione partendo
    prima dell’alba e rientrando al tramonto. (una mia amica mi ha detto che sono
    un po’ fuori). Posso dire di averla vista tutta e fatto quasi tutti i sentieri.
    Tranne Sarakiniko le spiagge bisogna conquistarle con fatica. Anche se si ha un
    mezzo si può arrivare solo fino ad un certo punto e poi tante gambe. Non c’è
    nessuna spiaggia attrezzata, forse Sarakiniko in stagione (Puccy può darci
    conferma o no). Quindi è importante mettere in preventivo che bisogna buttare
    giù il telo e godersi la natura! Non so se in stagione c’è qualche servizio di
    barche che porta alle spiagge più belle, ma per me è una soddisfazione immensa
    conquistarle con fatica e soprattutto raggiungerle dall’alto per godere
    veramente dello spettacolo. L’isola ha una forma triangolare e se si vuole
    girarla a piedi, la posizione strategica è Kastri perché abbastanza centrale e
    quindi equidistante dai vari punti da raggiungere altrimenti ho trovato molto
    suggestiva la località di Korfos, dove c’è la classica baia greca. Le spiagge a
    nord hanno tutte una sabbia rossastra che mi ha ricordato Ramla Bay di Gozo. La
    vita è molto spartana ed i lussi banditi. Ecco perché dico che bisogna volerlo
    ed essere coscienti di quello che offre. E’ stata una sorpresa trovare
    abbastanza verde, tanta macchia mediterranea e tanti alberi di ginepro sulle spiagge
    (solitamente riparo per campeggiatori che neanche si notano); indicazioni
    stradali buone e sentieri ben segnalati. Per me è stata una bella esperienza
    vissuta pienamente. Avevo letto gli anni scorsi che può saltare (per mare
    brutto) la corsa del traghetto e quindi per questa eventualità al ritorno ho
    soggiornato 4 giorni a Hora Sfakia.



    Hora Sfakia: avevo già
    soggiornato 2 notti 5 anni fa quando ho percorso le gole di Samaria dal mare e
    l’avevo rivista lo scorso aprile. L’ho sempre considerata solo come un porto ed
    invece avendola quest’anno vissuta ho cambiato opinione. Offre molto nel senso
    che può essere base per molte cose: - come ho già fatto anni fa si traghetta ad
    Agia Roumeli e si fanno un pezzo della gola di Samaria dal mare; - si può
    andare ad Anopoli e fare le gole spettacolari di Aradena (un po’ impegnative);
    - andare ad Imbros e fare la sola di Imbros in discesa ; - fare un pezzo di
    sentiero E4 (spettacolare) a strapiombo sul mare fino a Loutro o per chi ha
    resistenza a Marmara (la spiaggia dove finisce la gola di Aradena) e poi
    tornare con barca/traghetto ; - fare mare: ho scoperto quest’anno che ci sono a
    distanza di mezzora a piedi delle baie molto belle ; - godersi lo spettacolo
    dei tramonti tra mare e monti e se si ha la macchina, spaziare ben oltre.



    Chania: normalmente io il
    giorno prima della partenza dormo sempre nella penisola Akrotiri ma questa
    volta era più logico spostarmi con i pullman e quindi ho dormito sia all’andata
    che al ritorno in pieno centro a Chania. E’ sempre una città piacevole, anche
    in questa stagione brulicante di turismo e di vita.Questa è stata la mia quinta
    Grecia del 2017 ma, nonostante questa abbuffata, sono tornata con molta malinconia
    pensando però già alla programmazione per il 2018.



    Lia
  4. kristl
    , 17/10/2017 17:17
    Grazie per la risposta e per l'invito a iscrivermi alla vostra pagina FB. Finora, per mille motivi, ho resistito ad accedere ai social. Tuttavia, adesso sono tentata. Unico motivo: seguire tutti voi. Ci penso e grazie. Kristl
  5. Strange62
    , 17/10/2017 08:58
  6. artemisia59
    , 16/10/2017 13:32
    @Kristl
    In effetti in questo periodo il Forum è poco attivo: non siamo certo nel momento di fermento per la preparazione del viaggio estivo...
    Se vuoi essere sempre connessa con tutti noi, vedere foto, leggere consigli e impressioni, puoi iscriverti alla nostra pagina FB : https://www.facebook.com/groups/1425300570828132/
    Ti aspettiamo! :-)
  7. kristl
    , 14/10/2017 15:47
    Cari amici, e in particolare Puccy e Artemisia, posso dirvi che mi mancate tanto? Sono così abituata a leggervi quasi quotidianamente che mi chiedo come mai non vedo più le vostre risposte, le vostre indicazioni, i vostri suggerimenti. E' il mio computer che non va? Lo so, lo so che merito il rimprovero di non scrivere mai ma, a mia discolpa, vi assicuro che almeno sono una lettrice attentissima e piena di appunti presi dai vostri consigli e racconti usati in tutti i miei viaggi in Grecia. Regali di cui sono sempre grata. Sono da poco tornata da un giro tra Folegandros, Kimolos, Sifnos e Serifos e, se potessi, ripartirei oggi stesso.


    Grazie comunque
    Kristl
  8. artemisia59
    , 4/10/2017 14:07
    E' davvero gradito avere dei riscontri e dei commenti da chi è appena tornato: ci piace sapere che i nostri consigli sono stati utili. Grazie a tutti, e aspettiamo il diario da chi lo scriverà! :approved: :-)
  9. fabioc27
    , 3/10/2017 19:43
    Ciao a tutti ed in particolare alle nostre guide Puccy e Artemisia!



    Venerdì siamo tornati dal nostro viaggio tra Santorini,
    Paros, Antiparos e puntata a Naxos. E’ stato un viaggio stupendo ed il merito è
    anche di tutti voi: Grazie! Giusto qualche impressione a caldo, poi, con calma
    seguirà il Diario.



    SANTORINI Bella, bellissima… i suoi deliziosi vicoletti, il
    suo charme, il suo candore, le sue case immacolate e gli hotel con piscina
    affacciati sulla caldera, ma anche la sua asprezza, la sua natura selvaggia, le
    sue spiagge ampie e quasi deserte (in questo periodo). Siamo stati 3 notti ed
    abbiamo cercato di vedere quanto più potevamo portando i nostri 2 bimbi al “limite”.
    Oia, Fira, Imerovigli, Firostefani, Pyrgos, Karterados.. tutto molto bello! Solo
    mezza giornata di mare a Perissa e ci siamo affacciati sull’affascinante red
    Beach (dall’alto merita molto, colori mozzafiato dal verde del mare al rosso
    fuoco della sua roccia nel tardo pomeriggio). Hanno meritato molto la nostra
    stima i ristoranti consigliati To outzeri a Fira (per lo spazio giochi che
    aveva: è stata la cena più tranquilla per noi genitori) e soprattutto Metaxi
    Mas a Exo gonia (confermo agnello allo yogurt buonisssssssimo!).



    PAROS… qui mi/ci siamo veramente innamorati, quando ho visto
    il suo mare mi è ritornato in mente la definizione di Puccy di “bagni a
    paperella” ed ho capito il perché! Le sue spiagge con mare effetto piscina ci
    sono piaciute tantissimo… tutte! Abbiamo stilato anche una nostra classifica
    che metteremo nel Diario e ce ne sono alcune che spesso non vengono tanto
    reclamizzate che sono veramente belle (ad esempio quella “paesana” di Aliki con
    relativo pranzo alla taverna To Mouragio). Che dire di Naoussa, Lefkes,
    Podromos e Parikia? Naoussa, bellissima anche se ci è sembrata più mondana e “vicina”
    a Santorini. A Lefkes e podromos ci è sembrato di respirare aria di altri
    tempi, di un tempo passato ed allo stesso immobile, così anche a Parikia, la
    più bella Chora che abbiamo mai visto effettivamente! Ci siamo sentiti a casa!



    ANTIPAROS anch’essa stupenda, ci abbiamo passato una
    giornata piena facendo tappa alle spiagge di Feromeni, Soros e Sostis bay
    (quella che ci è piaciuta di più!), centro mooolto carino e cena in una taverna
    familiare consigliata da una signora del posto , veramente buona ed economica,
    un po’ fuori dal piccolo centro, dove cenavano quasi solo indigeni (seguiranno
    dettagli nel diario).



    NAXOS visto che non ci volevamo far mancare niente e visto
    che era arrivata in finale con Paros quale meta del nostro viaggio, abbiamo
    trascorso una giornata a Naxos imbarcando sulla nave lenta la nostra auto.
    Bagno a Plaka beach, Agia Anna e Ag. Prokopios (bellissime) e giro nella Chora
    (ci è sembrata meno bella di Parikia, ma non abbiamo potuto certo approfondire)



    Forse mi sono dilungato anche troppo, ma volevo iniziare a
    condividere con voi la bellezza del nostro viaggio e ringraziarvi ad uno ad uno
    per i Vostri consigli. Quando uscirà il diario vi farò sapere.



    Saluti, Fabio
  10. liaebeppe
    , 30/9/2017 21:01
    @lucag73
    spero essere in grado di rispondere alle tue domande ma in ogni caso c'è sempre la nostra super Puccy
    .
  11. LucaG73
    , 29/9/2017 15:52
    Lia i tuoi resoconto di viaggio, sempre molto alternativi ed interessanti.Copio e incollo per le vacanze del prossimo anno , più avanti ti chiederò sicuramente informazioni più dettagliate , Questa Fourni mi stuzzica molto.
  12. cristianapd
    , 27/9/2017 12:40
    @ Micabo: mannaggia sai che non mi è arrivato il tuo messaggio privato. bene comunque ora avremo modo di confrontarci nei ns prossimi diari. Sono contenta ti sia piaciuta
  13. liaebeppe
    , 25/9/2017 21:27
    @Puccyfrutto della tua recente vacanza mi puoi dare delle idee su cosa fare a piedi in zona Hora Sfakion e Loutro considerato il fatto che di ritorno da Gavdos dovrei essere in quella zona per 3 giorni (sempre che il ritorno da Gavdos sia regolare).
    Grazie infinite
    Lia
  14. liaebeppe
    , 24/9/2017 20:49
    Di ritorno dall’ultima Grecia
    le mie considerazioni del tutto personali su Ikaria e Fourni. Pireo 1 notte,
    Ikaria 4 notti (2 a Evdilos e 2 ad Agios Kirikos), Fourni 4 notti vicino al
    porto. Appena ho incominciato a girare l’isola di Ikaria (noleggio macchina da
    rent Ikaro a Evdilos e riconsegna ad Agios Kirikos) ho pensato e ripensato a
    quale delle isole già fatte potesse assomigliare, ma dopo 2 giorni non ne ero venuta a capo e improvvisamente mi è
    venuto in mente che Puccy nel suo post su Ikaria (come sempre del tutto
    esaustivo) aveva dovuto creare un collage per definirla: “ una Corsica con un
    mare portoghese ed un cuore greco”. Era quindi logico con non trovassi nessuna somiglianza.
    Non condivido il mare portoghese ma solo
    perché ho sempre trovato un mare piatto cosa del tutto eccezionale; sul cuore
    greco ho le mie riserve in quanto per me gli ikarioti non amano la loro terra
    come nelle altre isole (forse frutto di una tradizione di forte emigrazione):
    non c’è cura, le case trascurate, indicazioni stradali inesistenti o se
    presenti solo in un greco sbiadito, centinaia di macchine abbandonate per
    strada o ovunque ci sia posto (frutto di quando il governo per la crisi impose
    grosse tasse sulla proprietà delle macchine e molti greci preferirono
    consegnare le targhe e rottamare le auto abbandonandole ovunque e con il
    passare degli anni sono diventate dei catorci arrugginiti), sentieri per
    trekking che sulla carta della Terrain ne risultano 11 mai riuscita a trovare
    una segnalazione. Purtroppo io ho avuto questa sensazione. Puccy ha scritto che
    sorvolarla fa paura; non solo in volo, infatti se si arriva in nave dal Pireo e
    quindi si costeggia la parte nordovest si ha la stessa sensazione: sembra
    voglia difendersi con unghie e denti. Il mare è bello ovunque: Nas suggestiva
    per la sua conformazione e si arriva dall’alto con vista panoramica ma la
    spiaggia è sopravalutata; bellissime le spiagge di Armenistis e Gialiskari;
    Seychelles anch’essa molto bella ma è presa d’assalto da molta gente compresa
    una barca che porta da mangiare e bere aprendo così un fast-food. Io sono
    arrivata per prima al mattino presto e quindi me la sono goduta nel suo massimo
    splendore. A me è particolarmente piaciuta la baia di Agios Georgios che sta
    esattamente sotto la torre di Drakano. Si fa un sentiero di 10/15 minuti e si
    arriva in questa baia di largo respiro, sabbia e mare fantastico. La torre di
    Drakano è veramente suggestiva: bianca, perfetta, ti viene di toccarla quasi di
    accarezzarla e ti stupisci sia del terzo secolo a.c. Voglio esprimere un pensiero su Therma: è



    Un centro termale quasi in
    disuso che era molto attivo negli anni 60/70 soprattutto per cure passate dalla
    sanità greca presumo per i meno abbienti. E’ un centro nato sul mare allo
    sbocco di una gola un po’ più grande delle decine e decine presenti ad Ikaria,
    costruito in modo (noi veneti potremmo dire “va la che va ben”) selvaggio ed al
    momento parecchio trascurato o abbandonato con viabilità impossibile e caotica;
    io sono arrivata di pomeriggio e ho subito incominciato a vedere molti anziani quasi
    ma in coppia con accappatoio/asciugamano e qualcuno con bacinella. Queste
    persone al mattino prima dell’alba (visto con i miei occhi) sono già in strada
    e sempre in accappatoio si dirigono verso il fatiscente stabilimento termale
    che però apre alle 7.00; il mio pensiero è stato che è o per superare l’insonnia
    ma soprattutto perché arrivando 1 ora prima hanno modo di socializzare e
    crearsi dei rapporti umani. E’ stato per me molto struggente!!! Esiste poi una
    sorgente di acqua bollente proprio al porticciolo dentro ad una grande volta/grotta
    dove chiunque può accedere gratuitamente; hanno creato una zona circolare con
    grossi massi quasi una vasca naturale, dove l’acqua di mare si mescola a quella
    sorgiva ottenendo una temperatura sopportabile. Dopo averla provata un
    pomeriggio ho avuto la voglia di provarla prima dell’alba (non prendetemi per
    matta)ed è stata un’esperienza di suggestione altissima: mare nero pece, cielo
    stellato, spicchio di luna, silenzio assoluto, pace perfetta. Penso mi resterà
    per sempre nel cuore!! Le strade sono
    praticamente tutte di montagna sufficientemente discrete, mettere la terza era
    un evento; L’interno in certe zone è molto verde con pini e tanti platani che
    mi ricordavano certe zone di Samos. Ogni gola ha praticamente un ruscello ma io
    li ho trovati tutti in secca. Suggestivo il monastero di Theoktisti contornato
    (come dice Puccy) da un paesaggio regno di elfi e santi. Non rimarrà fra le mie
    isole preferite ma sono contenta averla vista.



    Altro mondo Fourni sebbene
    sia a 20 minuti di katmarano: qui ho ritrovato la mia Grecia, curata, cordiale
    dalle chiese bianche e blu. Qui si viene solo per isolarsi dal mondo e fare
    tanto mare; facile da girare, ideale con lo scooter. Io l’ho girata molto a
    piedi ma è faticosa perché è tutto un salire e scendere. Un giorno ho
    noleggiato la macchina per vedere la parte più lontana. Alloggiavo fuori dal
    porto in posizione spettacolare e dominante (200 scalini ma li valeva tutti);
    il porto molto vivace, pieno di taverne; bella la via principale che porta alla
    piazza del paese con 2 filari di gelsi dal tronco a calce. Un giorno sono stata
    a Thimaina isola dirimpettaia. Appena scesa mi ha ricordato Marettimo nelle
    Egadi. Essendo arrivata alle 7 del mattino con traghetto locale ho approfittato per arrivare fino alla chiesa di S. Nikolaos,
    2 orette a piedi tra andata e ritorno in
    un buon sterrato che resta sempre in quota con vista panoramica su Fourni (da
    fare non con il sole se non si vuole essere cucinati); la spiaggia di Keramidou
    che si raggiunge con un sentiero non è nulla di che, dove ho trovato l’acqua
    non molto pulita mentre era strepitosa al porto. Anche qui come a Fourni chiese
    di varia grandezza sempre in posizione dominante.



    E’ stata una vacanza che ho
    fatto da sola (il marito per il momento sulle vacanze è in pausa di
    riflessione); nessun problema di sicurezza anche perché per me in Grecia è come
    essere a casa. Nonostante siano isole poco conosciute o addirittura sconosciute,
    perlomeno tra le mie conoscenze, ho trovato molti italiani; un turismo molto
    eterogeneo soprattutto ad Ikaria.



    Se qualcuno ha bisogno di
    fresche informazioni chieda pure.



    Lia
  15. naty85
    , 22/9/2017 12:28
    Ciao a tutti!!!

    Finalmente ho trovato il tempo per scrivere il mio racconto di Creta!

    Volevo ringraziare Puccy e Artemisia e tutti voi altri che mi avete dato dritte su quest'isola meravigliosa che ci è rimasta nel cuore! Grazie davvero!!!

    Naty
  16. angitod
    , 20/9/2017 15:56
    Ciao a tutti,
    anche io sono tornata appena domenica notte dalla magnifica vacanza ad Amorgos, Koufonissi e 2 giorni a Mykonos.
    Amorgos mi e' piaciuta veramente molto...il clima fantastico e senza vento ci ha fatto godere a pieno le spiagge per tutta la giornata e nel massimo del loro splendore! molto bella la sensazione di relax e tranquillita' che si provava...un isola per me "Placida"
    mi sono veramente rilassata, tra l'altro in alcune spiagge si aveva veramente un senso di liberta'...molti naturisti veri. IL cibo molto buono e genuino.
    Koufonissi molto piu' piena di italiani un po' con la puzza sotto il naso..comunque mare stupendo e il fatto di andare a piedi ovunque rende ancora piu' speciale il tutto...Kato Koufonissi stupenda..ho fatto la gita con il capitano Costas che mi ha messo al timone...troppo simpatico!
    Mykonos all'arrivo ci ha sconvolto...per quanto sia bella e' troppo globalizzata e anche se gia' ci eravamo stata, all'inizio dopo le altre due isole, e' stata dura!!
    Mamma mia in certe spiagge che invasione di lettiniii...e poi il cibo non sempre fresco e piu' caro!"
    io gia' sto pensando al prossimo viaggio comunque! Amo la Grecia
    MI ronza in testa Karpatos, Cefalonia , o Astipalea!
    Pero ' anche Alonissos e Skopelos!!! ahhaahaha tutte le vorrei vedere!
    a presto