1. La puntata del 12 febbraio...

    di , il 12/2/2001 00:00

    Ancora prima che la puntata del 12 febbraio andasse in onda, abbiamo ricevuto numerosi messaggi di protesta per le sequenze della corrida. Vogliamo parlarne insieme adesso, dopo che avete visto anche le nostre reazioni?

    Syusy e Patrizio

  2. Elena Bonjovi
    , 14/2/2001 00:00
    Non capiamo come si possa dare una connotazione positiva
    alla corrida, in cui animali innocenti vengono
    uccisi crudelmente, per divertimento del torero e dei sanguinari
    spettatori.
    Non e' una prova di coraggio, ma di vigliaccheria.
    Gli spettacoli in cui gli animali vengono maltrattati e/o uccisi
    devono sparire dalla faccia della Terra, perche' non si tratta
    altro che di barbarie, di violenza ai danni dei piu' deboli, che
    in un mondo civile non puo' piu' essere tollerata.

    Sappiamo quali sono stati gli sponsor della puntata dedicata
    alla corrida, e non compreremo piu' i loro prodotti,
    invitando amici e parenti a fare altrettanto.
  3. Paola Pardo
    , 14/2/2001 00:00
    La corrida E' una crudelta' DA PROIBIRE. Perche' ne avete dato un messaggio positivo? ANIMALI INNOCENTI che vengono FERITI A MORTE, UCCISI solo per il GUSTO del SANGUE, per il DIVERTIMENTO GRATUITAMENTE CRUDELE del TORERO e degli SPETTATORI.
    Corrida = divertimento incivile, barbarie, violenza, crudelta'.
    Paola Pardo
  4. Gabriella Sgariboldi
    , 14/2/2001 00:00
    La corrida è una tristezza infinita: l'ennesima testimonianza dell'idiozia umana.
  5. Ombretta Patria
    , 14/2/2001 00:00
    Non capisco come si possa dare una connotazione positiva
    alla corrida. Animali innocenti sono uccisi crudelmente, per il divertimento del torero e degli spettatori.
    Non e' una prova di coraggio, ma di vigliaccheria.
    Gli spettacoli in cui gli animali vengono maltrattati e/o uccisi dovrebbero sparire dalla faccia della Terra, perche' non si tratta
    altro che di barbarie, di violenza ai danni dei piu' deboli, che in un mondo civile non puo' piu' essere tollerata.

    Sappiamo quali sono stati gli sponsor della puntata dedicata
    alla corrida, e non compreremo piu' i loro prodotti,
    invitando amici e parenti a fare altrettanto.
    ----------------------------------Associazione Mondo Gatto Torino
  6. Francesca Cecconi
    , 14/2/2001 00:00
    ciao Susy e Parizio, scrivo da Pisa e circa 4 anni fa sono andata a Madrid per vacanza. Trascinata dagli amici... ho "assistito" ad una corrida!! Ho messo Assistito tra virgolette, perche ho avuto la stessa identica reazione di Patrizio!
    Torero eroe??!! Ma dove che quando arriva lui il toro poretto) è gia straziato?
    Sono daccordo con Sergio L., se davvero siamo popoli civili, perchè continuare ad avere queste dimostrazioni di INCIVILTA'!!!
    Un megasaluto!
    Siete troppo forti!!
    Francesca
  7. Germana B.
    , 14/2/2001 00:00
    Ho letto tutti con molta attenzione, e ho sentito sgomento, indignazione, critiche, in ogni parola scritta. Io, al di là del fatto che si possa condividere questo "sport" in cui un animale innocente ci rimette le penne, credo che dovremmo scavare nelle origini della corrida, capire quali risvolti storici si porti ancora appresso e perchè è ancora tanto seguita e "amata" come tradizione.
    A parte Daniele, nessuno ha avuto questa sana curiosità. Io non condanno nè condivido, considerato che non conosco la storia della nascita della corrida. Solo nel momento in cui sarò adeguatamente informata potrò esprimere un'opinione il più obiettiva possibile.
    Il sangue, il massacro credo che inorridisca chiunque. Ma quanti di noi hanno cambiato canale? E invece quanti di noi seppur inorriditi e sconvolti sono rimasti incollati al video con occhi sbarrati a guardare le immagini e ad ascoltare le proprie emozioni?
    Complimenti a Syusy che, a mio avviso, non ha esaltato lo spettacolo che tanto scandalo a suscitato, bensì la tradizione di un popolo che in quanto tale, per quanto cruenta possa essere, va rispettata.
  8. Roberto G 2
    , 14/2/2001 00:00
    Ho visto le immagini della Corrida... La Corrida non è solo quello che alcuni superficiali e "buonisti" intendono o vogliono intendere... è un rito antico, dove un uomo (armato di una spada corta, non di un Bazooka!) affronta un animale che (come si è visto anche nella puntata del 12/2) può anche restituire i colpi... Bello o no, affascinante o no, non abbiamo il diritto di trinciare giudizi su un elemento così importante della cultura di un altro paese... E soprattutto continua e continuerà sempre a farmi arrabbiare come tanta gente che si lamenta delle corride o di altre cose che coinvolgono gli animali, non spenda una parola sulle esecuzioni di massa e sulle violazioni sistematiche dei diritti degli individui che avvengono a Cuba, in Cina in Iran e in altri posticini ameni... Infine un plauso a Susy e Pat e una pesante critica a chi dice che certe immagini non dovevano mostrarle: non è chiudendo gli occhi (e le telecamere) e nascondendo la testa sotto la sabbia che si può pensare che certe cose non esistano... Mostrare solo le cose da "villaggio vacanze" e non mostrare gli aspetti anche discutibili di un paese e di una cultura sarebbe una truffa bella e buona... BRAVI!
  9. Silvia Morano
    , 14/2/2001 00:00
    Ciao, sono Silvia e devo dire che sono rimasta sconvolta nel vedere la puntata sulla corrida di lunedi'.
    Non mi va di dare giudizi in merito, anche perche' odio ogni tipo di estremismo, ma mi ha fatto impressione vedere il toro infilzato dalla spada in quel modo.
    Ma e' proprio necessario uccidere la povera bestia? Non sarebbe sufficiente limitarsi ad uno spettacolo, che ha un sacco di estimatori, che pero' si limiti appunto al puro spettacolo, senza uccidere un essere vivente?
  10. Laura Greppi
    , 14/2/2001 00:00
    Non ho visto la puntata del 12 febbraio ma credo di essermi persa solo tanta, troppa violenza inutile! Ho seguito il vostro programma un paio di volte ed avevo un'opinione positiva e simpatica della trasmissione...fino ad oggi quando ho letto della puntata dedicata alla Spagna con relativa corrida! Ma vi ci mettete anche voi? Ma pensate prima di realizzare un servizio o siete dettati solo dalla pubblicità che calpesta qualunque valore etico-sociale? Combattere, far soffrire ed infine uccidere un toro NON è arte e le parole della torera mi sembrano solo delle grandi stronz....BIP!
    Mi sembra di vedere i cinesi che torturano gli orsi xchè credono nel loro grande sapere medico, che sia miracoloso! Ma quale cultura, quale spettacolo: la corrida è solo orrore x gente ignorante ed incapace di rispettare gli animali!
    E se gli Spagnoli sono ancora così trogloditi, non ci mettiamo anche noi italiani a fare da appoggio con questa pubblicità. LA CORRIDA E' SOLAMENTE LA VERGOGNA DELLA SPAGNA!!!!
    Tanti Saluti e tanta disapprovazione x il servizio Laura
  11. Sergio La starza
    , 14/2/2001 00:00
    Amante della Spagna ma completamente in disaccarodo circa il valore da attribuire alla corrida.
    Trovo questo spettacolo assolutamente inutile, allo stato d'oggi, anacronistico (dovremmo "riciclare" anche il Colosseo, i gladiatori, i leoni, ecc. ecc.) e lontano da qualsiasi messaggio se non economico per i soli addetti al settore e per quelle organizzazioni turistiche che includono e/o incitano i turisti a non mancare ad uno spettacolo del genere.
    Non ho visto la puntata in toto ma per quel poco che ho visto reputo che la trasmissione (ritengo la terza rete delle Rai una delle migliori in assoluto, se non la migliore in tema di divulgazione culturale - a prescindere eventuali connotazioni politiche - e di controtendenza (vedere Reporter) ma reputo che l'immagine della corrida sia uscita se non vincente addirittura affascinante
    e con una caratura emozionale positiva (la tradizione, l'enfasi della torera, la follia degli spettatori, la storia e le radici) senza aver mai posto l'indice sulla inutilità e crudezza di tale spettacolo, sulla circostanza che esistono enormi interessi economici e fortisime lobbies politiche e di malaffare, che spesso il toro viene mandat
    o nell'arena con le corna spuntate, a volte anche sedato da farmaci fatti ingerire e/o presenti sulla lance dei cavalieri che frequentemente sfiniscono il toro e/o lo traumatizzano prima di "cederlo" al torero . . . in una lotta impari che vede sempre (al 99%) un vincitore "umano" e sempre (100) la fine del "presunto" animale.
    Questi, da amante degli animali, mi sentivo di dire.
  12. Ermelinda Paparone
    , 14/2/2001 00:00
    Ciao cari Maurizia e Roberto
    mentre vedevo le immagini della corrida, pensavo domani gli scrivo che queste immagini avrebbero potuto risparmiarcele! Non sono riuscita a vederle,ma neanche a cambiare canale. Francamente ho condiviso la reazione di Patrizio, cioè quella di uscire da quel mattatoio il più velocemente possibile!Penso però che sia stato utile che tu sia rimasta all'arena, per far vedere a quanta più gente cosa sia in realtà quello "spettacolo". Una mia amica spagnola mi ha detto che le corride continuano a farle solo per i turisti, che agli spagnoli non piacciono più!!!!Boh, dove sarà la verità?!Per quanto mi riguarda, l'uomo non dovrebbe più aver bisogno di partecipare a tali "riti" cruenti per affermare la supremazia del "bene" sul "male"; dove il primo ruolo lo interpreta l'uomo (nella sua immensa bontà d'animo) ed il secondo spetta al povero toro.
    TORI DI SPAGNA UNITEVI!
  13. Davide R.
    , 14/2/2001 00:00
    Penso di avere una discreta "coscienza del pianeta" e di tutto cio' che lo riguarda. Gli animali non sono fuori da questo discorso, ma sono anche molto affascinato dalla cultura e da quel "romanticismo" andaluso. Dopo aver letto Hemingway e aver visto la corrida, ho voglia di partire per un viaggio solitario in quelle zone. Alla ricerca della passione e della storia.
    Davide.
  14. Sara Spezzaferri
    , 14/2/2001 00:00
    sono inorridita!come si può ancora considerare la corrida, e tutti gli spettacoli che coinvolgono l'uso di animali,come una tradizione???e magari anche da preservare??é pura violenza, oltre tutto nei confronti di animali innocenti,che vengono torturati per il piacere sadico di menti malate!!!!!l'unico momento piacevole della corrida é quando,raramente purtroppo, il toro infilza il torero!!nella vita tutto si paga,la cattiveria e la crudeltà prima di tutto!mi fanno pena e schifo le persone che riescono a divertirsi di fronte ad uno "spettacolo" di questo genere!ci buttassero i loro figli nell'arena, invece dei tori!!!!!!!!sono arrabbiata nera, e non provo compassione verso i pochi toreri che hanno trovato la loro fine di fronte ad un toro!vigliacchi e sadici:ecco cosa sono i toreri!dovrebbero provare ad affrontare i tori a mani nude, senza prima aver torturato quei poveri animali! più conosco gli uomini, e più amo gli animali!!!
  15. Cristina I. 1
    , 14/2/2001 00:00
    Sinceramente sono rimasta a dir poco sconvolta delle immagini riguardanti la corrida.
    Mi rendo conto che a Siviglia sia uno spettacolo affascinante , anzi una festa, ma come si può gioire della crudele uccisione di un toro?
    Se devo essere sincera ha cambiato canale durante la corrida perchè non riuscivo a vedere quello che stava accadendo.
    Mi auguro solo che molti la pensino come me!
  16. Fabio B. 1
    , 14/2/2001 00:00
    Non capiamo come si possa dare una connotazione positiva
    alla corrida, in cui animali innocenti vengono
    uccisi crudelmente, per divertimento del torero e dei sanguinari
    spettatori.
    Non e' una prova di coraggio, ma di vigliaccheria.
    Gli spettacoli in cui gli animali vengono maltrattati e/o uccisi
    devono sparire dalla faccia della Terra, perche' non si tratta
    altro che di barbarie, di violenza ai danni dei piu' deboli, che
    in un mondo civile non puo' piu' essere tollerata.

    Sappiamo quali sono stati gli sponsor della puntata dedicata
    alla corrida, e non compreremo piu' i loro prodotti,
    invitando amici e parenti a fare altrettanto.