Welcome to Florida - The Sunshine State

Un viaggio on the road consigliatissimo per chi ama spostarsi e visitare posti diversi... dalle calde spiagge con acqua cristallina ai parchi divertimento fino alla caotica Miami!

Diario letto 13409 volte

  • di giuliap1990
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

22 Luglio

E finalmente si parte... io e il mio ragazzo Alessandro siamo pronti ad intraprendere questa nuova avventura nello Stato del Sole: la Florida! Abbiamo prenotato un volo con la British Airways (scalo a Philadelphia) con partenza da Roma Fiumicino. La prima cosa che abbiamo fatto è stata ritirare la macchina (con navigatore noleggiato in loco) che avevamo prenotato sul sito di Alamo, in modo da essere pronti alla partenza l'indomani mattina. Abbiamo noleggiato una mustang, perché Alessandro è un appassionato di auto... abbiamo speso un po' di più ma ne è valsa la pena! Una volta presa la macchina ci siamo diretti verso l'albergo prenotato su booking, il Red Roof Plus, vicino all'aeroporto. L'hotel era perfetto per una breve sosta prima di incamminarsi verso le Keys!

23 Luglio

Si parte presto dopo una veloce colazione in hotel. La prima sosta è stata il Wallmart più vicino per fare rifornimento prima del lungo viaggio. Abbiamo trovato qualche acquazzone per la strada, che ci ha un po' demoralizzati... soprattutto perché avevamo preso una decappottabile proprio per godercela a pieno! Dopo un viaggio di 4 ore con qualche sosta per ammirare lo splendido paesaggio o per visitare qualche negozio stuzzicante siamo arrivati a Key West, dove finalmente splendeva il famoso sole della Florida! Ci siamo diretti all'hotel LightHouse Court (902 Whitehead street). Questo Hotel ci è piaciuto moltissimo! Si trova proprio davanti alla casa di Hemingway (centralissimo), struttura caratteristica del posto con un'atmosfera fresca e rilassante, staff gentile e colazione buona. Ci siamo diretti subito verso Fort Zachary Taylor Historic State Park, consigliato nella guida della Feltrinelli a cui mi sono affidata per tutto il viaggio (non male come alternativa alla classica Lonely planet). Abbiamo deciso di andare a piedi per non perdere il parcheggio che avevamo trovato per la macchina. Anche se faceva molto caldo, a piedi abbiamo avuto la possibilità di girellare per le vie più periferiche con le tipiche casette vittoriane. Arrivati alla spiaggia ci siamo sistemati nei tavolini della pineta per goderci un po' di ombra, poi bagno veloce e via verso il bar vicino alla spiaggia a prenderci uno smoothie ghiacciato! Proprio lì davanti abbiamo trovato le famose frecce che indicano le distanze da varie città del mondo... nessuna città italiana però! Abbiamo fatto una veloce visita al forte, alquanto bruttino a parer mio, eccetto le iguane libere che gironzolavano senza farsi problemi. Dopo una sosta in albergo, siamo partiti alla volta di Mallory Square per la celebrazione del tramonto. Abbiamo percorso tutta Duval Street, piena di negozi e posti dove mangiare. In Mallory Square si respirava un'atmosfera magica grazie ai giocolieri che animavano la piazza. C'era molta gente che aveva già preso posto per ammirare il tramonto. Abbiamo preso una specie di succo all'interno di un'ananas che vendevano ad un banchino... il succo non era buono, ma per farsi una foto era carino! Il tramonto è stato bellissimo e molto romantico. La fame si faceva sentire, così siamo tornati su Duval Street e ci siamo fermati a mangiare al Johnny Rockets, dove abbiamo ordinato un buonissimo hamburger con patatine. Stremati dalla lunga giornata siamo tornati in albergo a dormire.

24 Luglio

Dopo una veloce colazione ci siamo diretti verso la Ernest Hemingway Home and Museum. Non sapevamo di preciso cosa aspettarci, ma è stata una piacevole sorpresa. Essendoci poca gente abbiamo potuto girellare in completa libertà, guidati da un librettino che raccontava l’intera casa

  • 13409 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social