Florida in febbraio, un assaggio d'estate

Una settimana di relax nell'assolato meridione degli States

Diario letto 10453 volte

  • di agnefx
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

VENERDì 17 FEBBRAIO: IN VOLO (in barba alla scaramanzia)

In volo per Londra: ho deciso di scrivere perché ho capito che osservare l’ala non mi aiuterà a tenere in aria l’aereo, ma non so come altro fare passare il tempo. In realtà non ho molto da dire, anche perché il paesaggio si è fatto un po’ monotono: le nuvole sono compatte e rugose, un po’ arrossate dal sole. Sembra di sorvolare un’interminabile lasagna.

Atterrati a London Gatwick non posso fare a meno di constatare che nei grandi aeroporti trovi gente vestita nei modi più disparati: sembra che all’esterno il tempo si sia fermato e siano presenti tutte e quattro le stagioni contemporaneamente. Dopo aver incrociato un ragazzo in canotta sono stata superata da un frettoloso uomo in giacca a vento. A dir la verità, non si tratta solo di stagioni: mi è appena passato di fronte un tipo vestito da banana. Effetti del Carnevale?

Arrivati a Orlando! E’ sempre bello fare il primo passo fuori dall’aeroporto ed essere investiti da una folata densa di aria umidiccia ed estiva (specialmente se la tua macchina in Italia è sepolta sotto due metri di neve e la temperatura massima delle ultime settimane aveva il segno meno).

SABATO 18 FEBBRAIO: SHOPPING

Oggi è, come la definiamo noi, una giornata cuscinetto tra il trambusto degli ultimi giorni di lavoro e le avventure che ci attendono nei prossimi giorni. Decidiamo perciò di dedicarla allo shopping! La nostra sistemazione è a Kissimmee, un paese nella periferia di Orlando che, pur non essendo niente di speciale, di bello ha la posizione strategica: è vicino ai parchi e alle principali strade che portano a Sud (verso Tampa) e a Nord (verso Daytona). Non siamo in hotel ma in appartamento, per cui per prima cosa decidiamo di fare la spesa al Wal Mart. Fare la spesa in un supermercato americano per me è sempre una festa: percorro tutte le corsie con la curiosità di una bambina nel cercare i prodotti più strani e le confezioni più stravaganti (sacchi giganti di cereali per la colazione, corsie intere dedicate alle salse barbecue, mega cetrioli, tacchini enormi surgelati interi).

Dopo aver fatto provviste per la settimana trascorriamo il pomeriggio al Premium Outlet. Si raggiunge in pochi minuti da Kissimmee prendendo la Vineland (535 direzione nord) e girando a destra poco prima di passare sotto la I-4. L’outlet è grande e pieno delle marche più note, e se si è fortunati si trovano buone occasioni. Doveva essere un giro di esplorazione (normalmente dedichiamo allo shopping solo l’ultimo giorno) ma ho già comprato due magliette.

Si fa sera e decidiamo dove andare per cena. La maggior parte dei ristoranti a Kissimmee si trova sulla 192, la grande strada che attraversa il paese. C’è l’imbarazzo della scelta: i ristoranti sono tanti e di tutti i tipi, ma, non essendo la nostra prima volta a Orlando, conosciamo già i nostri preferiti. Tra questi c’è sicuramente Outback, la cui specialità è indubbiamente la carne. Come antipasto prendiamo un “onion bloom”, piatto non adatto a chi è un po’ delicato di stomaco: si tratta infatti di cipolla fritta, servita in un’esplosione di bastoncini. La porzione è grandissima, si mangia tranquillamente in due, volendo anche in tre. Come pasto principale sono indecisa tra la Rib-Eye, la loro specialità (una bistecca da favola) e le golose BBQ ribs. Alla fine decido per le seconde.

Dopo cena andiamo a fare due passi a Old Town, che si raggiunge da Outback percorrendo la 192 in direzione ovest. Non ci si può sbagliare: è impossibile non accorgersi della ruota panoramica illuminata e delle luci dell’altissimo Skycoaster (un’altalena gigante e spaventosissima)

  • 10453 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social