Firenze low cost

Due giorni in scooter per scoprire la città e i suoi dintorni

Diario letto 5114 volte

  • di giuliaciabilli
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 6
    Spesa: Fino a 500 euro
 

Sono Giulia, laureata in archeologia e mi sono permessa di scrivere questo breve diario su come massimizzare due-tre giorni a Firenze senza tralasciare niente, affinché l'esperienza che ho accumulato, faccia aprire gli occhi a chi desidera visitare questa meravigliosa città. Non vi aspettate lunghe descrizioni di posti ma solo una cornice nel quale voi personalmente ,riempirete il vostro quadro personale. Premetto che noi siamo un gruppo di 6 amici trentenni, romani, tutti colleghi, e visto il mestiere che facciamo, abbiamo qualche competenza sulle città d'arte.

1) Tutti vi diranno o vi faranno credere che Firenze è solo quei 3-4 musei statali del centro, famosi in tutto il mondo, mentre invece non è così. Firenze è un museo a cielo aperto… e alcuni non hanno file e sono stupefacenti (esempio museo della Specola).

2) Avendo due giorni non potevamo stare 4-5 ore in fila tra la cupola del Duomo e gli Uffizi, risparmierete tantissimo tempo con la card del Comune (72€) e non farete la coda se ci andate (evitando Giugno -Luglio e Settembre) con un ordine ben preciso: Duomo (apertura), Accademia, e Uffizi in metà giornata avrete già visitato quelli "imperdibili".

3) Noleggiate uno scooter/vespa. Con 29 euro ne abbiamo noleggiato uno a testa. Ci hanno dato la mappa dei luoghi e un sacco di consigli. Il noleggio è a 5 minuti dalla Stazione, in pieno centro. Credo noleggino anche passeggini, limousine e facciano deposito bagagli. Insomma, non una cosa stile Thailandia (Florence Station Rental). Abbiamo risparmiato tantissimo sui taxi, vero salasso a Firenze e senza ammazzarci sotto il sole o aspettando bus che non arrivavano.

4) Grazie al nostro scooter abbiamo saltato tutti quei posti acchiappa turisti e in breve tempo abbiamo visitato: Fiesole, Piazzale, Cascine, Lungarni, Settignano, Forte Belvedere e mangiato in collina in un posto chiamato "Nuovo Ranch", ottimo e a prezzi che a Roma nemmeno al mercato rionale... Tutto molto buono.

5) Nel pomeriggio il nostro itinerario si è spostato in Chianti e da Bagno a Ripoli siamo andati a Castellina e Greve direttamente nelle fattorie che facevano il vero tasting di vini locali e formaggi. Non sono care, se non c'è la percentuale dei tour operator che ti portano, e non trovate gente.

6) La sera, distrutti, raggiungiamo Campi Bisenzio a 10 km da Firenze e ci immergiamo nelle terme di Asmana pagando 13 euro (la sera costa meno, dopo tot. orario)

7) Il giorno 2 decidiamo di andare a vedere il Gigante del Giambologna, nello splendido parco di Pratolino (bellissimo e gratuito), a 15 minuti da Firenze by scooter, e proseguiamo per il Mugello e il lago di Barberino dove ci attende, a detta di amici toscani, la vera bistecca. Mangiamo in riva al lago (Casa di caccia o simile... non ricordo perfettamente) 2.9 kg di chianina, vino, 3 tortelli di primo e due dolci in 6 per una spesa di 21 euro a testa. Usciamo esausti e sorridenti.

8) Ci dirigiamo nel vicino mega outlet per camminare e smaltire il pranzo. Ci sono i saldi su prodotti firmati.

9) I boys decidono di fare un salto nell'autodromo del Mugello dove ci sono prove di auto sconosciute. Noi girl, invece, visitiamo una fattoria piena di animali. Qui ci regalano una boccetta d'olio, nonostante non avessimo comprato nulla (mai capitato in vita mia).

10) Ritorniamo a Fiesole per visitare il bellissimo anfiteatro romano. Siamo soli, davanti si apre tutta la città. Un panorama mozzafiato e dietro… il teatro romano ben conservato.

11) Riusciamo a vedere Boboli e tutta la zona sud est di Firenze: Fortebelvedere, Galluzzo, Impruneta e il museo di Bartali. Poi Piazzale per finire in grande (evitando camminate in salite ripidissime, che provavano a fare a piedi)

12) La serata si conclude bevendo e mangiando benissimo in Santo Spirito, in una delle trattorie non turistiche e raggiungendo la riva dell'Arno dove self made prenotiamo un giro con le canoe in notturna sotto il ponte vecchio.

Se avessimo avuto altri giorni avremmo visitato Siena (45 km da Firenze), Pisa 39 e Livorno (50 minuti in scooter) dove si apriva una costiera favolosa, ma il lavoro ci aspettava.

Andate a Firenze, ma non fatevi trasformare in numeri, visitate quello che volete, non quello che vi impongono, spenderete molto poco e starete da dieci.

  • 5114 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social