Exuma, gioiellino azzurro nel Mar dei Caraibi

Il giorno di Natale in costume? Alle Bahamas l'alta stagione inizia adesso!

Diario letto 38126 volte

  • di rubia
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 2
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro

Quest’anno ci sono state accordate le ferie ad agosto ed abbiamo deciso sin da subito di accettare finalmente l‘invito di Edwards, il rappresentante venezuelano della ditta per la quale lavoriamo.. Al momento della prenotazione però i prezzi dei voli erano arrivati alle stelle, motivo per il quale ci siamo rassegnati a dover cambiare destinazione.. Leggendo nel forum i vari diari di viaggio uno in particolare ha catturato la mia attenzione (grazie anche alle favolose foto), si parlava di Bahamas, che immaginavo come meta economicamente irraggiungibile.. Invece gironzolando un po’ in rete mi sono resa conto che il viaggio era molto più fattibile di quanto pensassi! E’ fatta, Bahamas, Exuma precisamente e al rientro breve sosta a Miami per 4 giorni! Inizierò con una panoramica generale di costi e info pratiche per cercare di essere di aiuto il più possibile a chi, come me, vedeva le Bahamas una meta solo da vip!

- Abbiamo prenotato il volo su Miami tramite Expedia con American Airlines in andata e Iberia al ritorno: costo totale 700 euro a persona (in pieno agosto.. Dal 4 al 19, in bassa stagione si trova anche a 500 euro!). - Da Miami si arriva ad Exuma con un volo comodissimo di 1 ora circa che porta direttamente a George Town, l‘aeroporto dell‘isola (sempre American Airlines): costo totale 260 euro a persona, prenotato direttamente sul loro sito. - L’hotel a Miami è stato prenotato tramite Booking.it, in piena Miami beach, il Nassau Suite Hotel: costo 130 dollari a notte a camera inclusa colazione. - Veniamo alla sistemazione a Exuma.. Occorre prenotarla con molto anticipo se si decide di partire ad agosto, noi lo abbiamo fatto a fine marzo, la scelta è ricaduta sul Coral Gardens, appartamenti o B&B nel centro dell’isola. La struttura è gestita dai 2 proprietari, Betty e suo marito Peter, disponibili, gentili e sempre sorridenti. Ci hanno consegnato la cartina di Exuma appena arrivati ed ogni giorno ci spiegavano come raggiungere le spiagge dell’isola, anche quelle non segnalate sulla strada e nascoste. La sera, se siete in B&B, vi aiuteranno anche con i ristoranti, dandovi indicazioni su dove andare. Noi eravamo orientati sull’affitto dell’appartamento ma al momento della prenotazione non era più disponibile per cui abbiamo optato per le prime 5 notti nel B&B a 99 dollari a camera al giorno, per le ultime 4 notti ci hanno spostato nell’appartamento, molto grande, da 4 persone per 130 dollari al giorno. Il Coral Gardens sorge su una collinetta, a circa 500 mt dalla prima spiaggia, è immerso in un giardino tropicale, tutto molto curato. Le camere sono semplici ma pulite e carine, l’appartamento è molto grande e ovviamente completo di cucina.

- A Exuma è necessario il noleggio di un’auto in quanto l’isola è lunga 80 km., le spiagge sono disseminate lungo tutta la costa quindi per spostarsi è meglio avere un mezzo proprio a disposizione: costo dell’auto 60 dollari al giorno (noleggiata dal proprietario del Coral Gardens). Una piccola raccomandazione: le auto a Exuma (come le porte di casa) non vanno mai chiuse a chiave! C’è zero criminalità sull’isola, nessuno vi toccherà nulla, noi lasciavamo le chiavi attaccate all’auto e la sera sempre la porta aperta. Sulle strade troverete parecchi ragazzi a chiedere l’autostop, è normale a Exuma, anche noi ci siamo fermati per accompagnare un ragazzino alla sua destinazione.

- Clima: le Bahamas sono visitabili tutto l’anno, l’alta stagione va da dicembre ad aprile, ci hanno però spiegato i locali che la temperatura dell’acqua in questi mesi non è che sia proprio ottima.. Rimane sui 20-22 gradi massimo.. Inoltre l’isola è molto ventilata. E’ vero pure che i nostri mesi estivi rappresentano per loro la stagione delle piogge ma noi in 10 giorni abbiamo trovato un solo giorno coperto per via di una tempesta tropicale che stava investendo Miami.. Per fortuna è tornato subito il sereno! La temperatura era molto alta, si aggirava sui 40 gradi, quella del mare piacevolissima, almeno 30 gradi, per me che sono freddolosa era una vera libidine

  • 38126 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
, , , ,
Commenti
  1. rubia
    , 3/9/2019 16:57
    vorrei aggiungere al diario alcune info attuali:
    quando abbiamo visitato Exuma per la prima volta nel 2010 siamo stati ospiti di Betty e Peter al B&B Coral gardens che è a circa 500 mt. dalla spiaggia.
    ora, con una bimba di 3 anni, abbiamo scelto di alloggiare direttamente sulla splendida spiaggia di Hoopers bay dove gli stessi proprietari hanno 2 ville, "coralsandsbahamas" e "sandypalmsbahamas". Betty e Peter hanno recentemente venduto il B&B Coral Gardens e ora vivono in una parte del Coral Sands, dove sono presenti anche uno studio (quello da noi prescelto) e un appartamento con 2 camere da letto, che può ospitare all'occorrenza fino a 7 persone. Al Sandy Palm invece ci sono 2 studio disponibili e 2 appartamenti che possono ospitare anche gruppi da 1 a 16 persone.
    in entrambe le ville (o studio) si ha l'opportunità di sfruttare 1 km. di splendida spiaggia (hoopers bay) direttamente dal proprio giardino di casa, si può nuotare, usare i kayak messi a disposizione dai proprietari o fare snorkeling nelle meravigliose acque abitate da tante tartarughe che stazionano proprio dinanzi alle ville.
    la nostra bambina di 3 anni ha adorato le acque calme e caldissime di exuma, le tartarughe, l'ombra delle palme sulle spiagge private delle ville.
    sicuramente continueremo a visitare Exuma e senza ombra di dubbio soggiorneremo nuovamente da Betty e Peter, in uno degli appartamenti su Hoopers bay.

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social