Etiopia: Dancalia e parte storica

Viaggio in gruppo di una settimana in Dancalia, poi in due per un'altra settimana nella parte storica etiope durante il Timkat

Diario letto 16503 volte

  • di Lauro
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 9
    Spesa: Da 2000 a 3000 euro

Premesso che tutti i voli sono stati effettuati con Ethiopian Airlines, siamo arrivati, chi da Malpensa e chi da Roma, a Addis Abeba verso le 7 del mattino dell’8 gennaio. All’aeroporto abbia incontrato la guida etiope parlante italiano e con un pulmino siamo andati alla sede dell’Amazing Ethiopia per pagare il saldo del viaggio, poi breve giro turistico della città e ritorno in aeroporto per il volo per Dire Dawa dove abbiamo trovato le 3 jeep e abbiamo iniziato il tour dirigendoci verso Harar.

I prezzi degli alberghi sopraindicati sono per camere ‘’matrimoniali ad uso singolo’’ con bagno. Tutti gli alberghi sono stati confortevoli tranne il Capra Walia Hotel la cui camera aveva un bagno decisamente malridotto. Le colazioni erano sempre comprese e di buon livello. Tutte le camere del viaggio avevano numerose prese elettriche funzionanti.

I VOLI

Il volo Ethiopian Airlines A/R Malpensa – Addis Abeba è costato 674 euro: ottimo volo diretto, puntuale, aereo comodo, monitor personali, buon pasto. Anche i voli interni con Ethiopian Airlines sono stati comodi anche se con aerei ad elica. I voli interni sono scontati se si ha fatto il volo internazionale con Ethiopian Airlines. I 4 voli interni sono costati 156 euro. Io viaggio sempre con il solo bagaglio a mano e anche nei voli interni non ho avuto problemi per portare in cabina il mio trolley + uno zainetto. Bisogna sempre controllare gli orari dei voli interni qualche giorno prima della partenza perché ben 3 voli su 4 hanno avuto l’orario di partenza spostato in avanti di qualche minuto.

SPESE

Il viaggio è costato circa 2500 euro con queste voci principali: voli 840 euro, agenzia Amazing Ethiopia 1000 euro, auto con autista Makele-Axum 92 euro (prezzo fisso per l’auto 220 USD da dividere in 2), cibo 93 euro, alberghi 185, visite 134 euro, assicurazione sanitaria 44 euro.

Mangiare costa pochissimo e per due pasti al giorno spendevo circa 10 euro e anche gli alberghi sono economici mentre le visite ai monumenti/chiese sono care e spesso è essenziale avere una guida.

AGENZIE TURISTICHE

La Amazing Ethiopia ci ha fornito per 1000 euro (50% anticipati e 50% all’arrivo): 3 jeep da Dire Dawa a Mekele, guida parlante italiano, 4 notti in albergo e 3 definite ‘’campeggio’’ ma in realtà all’aperto sotto le stelle, le colazioni negli alberghi e la pensione completa in Dancalia, abbondante acqua, tutti i permessi e le guardie armate, benzina, tour con guida a Harar e guide al vulcano e al Dallol.

Ci era stata offerta l’opzione, prima di sapere il numero dei partecipanti, di usare le jeep con 3 o 4 passeggeri e abbiamo scelto l’opzione più cara da 3 passeggeri per stare più comodi (poi rivelatasi praticamente inutile).

Gli alberghi forniti sono stati confortevoli: stanze doppie con letti singoli (più una camera singola che abbiamo usato a turno essendo in numero dispari), acqua calda, bagno in camera, ventola e/o aria condizionata.

Le jeep sono andate sempre bene e gli autisti erano bravi anche se con la tendenza di tagliare le curve sulla sinistra.

I servizi previsti sono stati ben forniti e il viaggio in Dancalia è stato bellissimo… malgrado il comportamento a volte villano e poco professionale della guida Alex (Alessandro), un etiope adottato, o qualcosa del genere, da una famiglia italiana abitante in Etiopia.

Quindi non mi sento di consigliare l’agenzia Amazing Ethiopia a causa della guida che ci hanno dato, oppure suggerisco di chiedere esplicitamente un’altra

  • 16503 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social