Dalle luci di Dubai all'autenticità dell'Oman

Emirati Arabi e Oman on the road con una bambina di tre anni al seguito

Diario letto 12555 volte

  • di stropiccio
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: 3
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

A ottobre decidiamo la meta del nostro viaggio invernale e dopo varie idee arriva quella definitiva Emirati Arabi e Oman, approfittiamo di una promozione della Turksh Airlines e compriamo i biglietti direttamente sul sito. Abbiamo quattro mesi di tempo per organizzare il nostro viaggio, prenotiamo gli alberghi su Booking e sfruttando i mesi di anticipo otteniamo dei prezzi vantaggiosi per strutture di fascia medio-alta. Decidiamo di girare gli Emirati Arabi in totale autonomia, noleggiando un'auto on line prenotiamo agli uffici della Budget. Questa non sì è rivelata un'ottima scelta, perché quando siamo andati a ritirare l'auto non avevano il seggiolino della bambina, che invece avevamo richiesto, a loro non risultava che dovessimo lasciare l'auto ad Al Ayn, e dulcis in fundo ci hanno chiesto una cifra superiore perché l'assicurazione che loro inseriscono sul sito è parziale. Decisamente inaffidabili e per di più ci hanno fatto perdere tutta la mattina! Sono anni che viaggiamo noleggiando auto e mai ci era capitata una cosa del genere. Per guidare negli Emirati è necessaria la patente internazionale. Mentre per visitare l'Oman decidiamo di affidarci ad un'agenzia locale, suggeritaci da un nostro amico: la Arab Adventures Tours (www.arab-adventures.com), il titolare Amur è un ragazzo che ci ha conquistato oltre che con la sua professionalità, con la sua discrezione, la sua disponibilità e soprattutto è riuscito sempre a farci sentire a casa nostra in ogni posto e situazione.

12 febbraio: Finalmente arriva il giorno della partenza, partiamo da Roma Fiumicino destinazione Dubai (viaggiamo la notte e arriviamo il giorno dopo).

13 febbraio: dopo aver riposato un pò in hotel ci dirigiamo a Jumeirah Beach Park con un taxi (i giorni che stiamo a Dubai utilizziamo molto i taxi che sono convenienti), si paga il biglietto d'ingresso (€1) ma all'interno del parco ci sono gli spogliatoi, bar, giochi per bambini e c'è anche la possibilità di affittare oltre all'ombrellone e al lettino anche gli asciugamani. La sera decidiamo di andare al Dubai Mall dove faremo cena e nostra figlia Domiziana potrà scatenarsi nell'area dedicata ai bimbi.

14 febbraio: oggi lo dedichiamo ai suq delle spezie e dell'oro, andiamo al porticciolo del Creek e con pochi soldi ci trasportano su un dhow dall'altra parte. Al ritorno girelliamo per il quartiere di Bastiaka, bello con le sue torri del vento e visitiamo il museo di Dubai. Per cena decidiamo di andare all'Emirates Mall. I mall sono ottimi per mangiare perchè c'è una gran varietà di ristoranti, a prezzi modici e in più per i bambini ci sono aree che sono dei veri e propri parchi giochi.

15 febbraio: dopo aver speso una mattinata agli uffici della Budget riusciamo ad avere l'auto e partiamo in direzione di Abu Dhabi. Arrivati in hotel ci dirigiamo verso la spiaggia, è venerdì, ci sono molte famiglie, bambini, l'aria è bella anche se a guardare queste donne tutte nascoste sotto le loro vesti nere fa un pò senso.

16 febbraio: la mattina visitiamo la grande moschea, io avevo le braccia scoperte mi hanno dato una tunica e uno scialle per la testa, che caldo! La moschea è meravigliosa solo per questo merita andare ad Abu Dhabi. Nel pomeriggio visitiamo l'Heritage Centre, è bello vedere Abu Dhabi dall'altra parte del mare e alle 19 andiamo a Sultane Palace (gli uomini devono avere i pantaloni lunghi). Per cena andiamo al Marina Mall, approfitto per fare un pò di shopping.

17 febbraio: partiamo per Al Ayn, ma prima ci fermiamo a Masdar City, la città ad emissione 0, qui abbiamo la sensazione di essere all'interno di un film di fantascienza, una bella esperienza. Arrivati ad Al Ayn visitiamo l'oasi e il forte. E' suggestivo vedere come cambia il paesaggio, le dune di sabbia degli emirati iniziano a far posto alle montagne omanite

  • 12555 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social