Partenza il 13/8/2014 · Ritorno il 19/8/2014
Viaggiatori: 2 · Spesa: Fino a 500 euro

Isola d'Elba: meravigliosa tutto l'anno

di massimacii - pubblicato il

Trascorro all’Elba per lo meno una settimana all’anno fin da quando ero piccolino. Posso dire di averla girata tutta. Pur essendo la terza isola italiana per estensione è piuttosto “piccola” anche se per girarla in auto o moto i tempi si dilatano molto visto che è difficile andare a più di 40 km/h e d’estate ci sono molte code specialmente da Porto Azzurro a Portoferraio.

L’isola è eterogenea e può veramente accontentare tutti i gusti. Si divide in 3 zone piuttosto differenti da tra di loro ed ogni zona ha le proprie caratteristiche tipiche.

L’isola offre lunghe spiagge di sabbia, ciottoli, scogli di granito, piccole calette ecc ecc, molti borghi deliziosi e paesini sul mare, possibilità di percorsi x camminare, bici e persino una montagna di tutto rispetto (il monte Capanne 1019 mt slm) da scalare a piedi o cabinovia; la gente di qui è estremamente aperta e disponibile, molto accogliente e generosa ed estremamente orgogliosa della propria isola,cercheranno in ogni modo di dimostrarvi che come l’Elba nn c’è nulla.

Ritornando alla divisione in 3 zone, troviamo:

La parte orientale - va da Cavo alla Costa dei Gabbiani, spiagge x lo più di ciottoli, paesaggio collinare, molta macchia mediterranea (in autunno ci vado a fare i porcini, spettacolari!) e piccoli paesini sul mare come Cavo, Rio Marina e la deliziosa Porto Azzurro oltre a Rio Elba e Capoliveri un po’ più in alto; le spiagge di Nisporto e Nisportino hanno bei golfi. Sempre a nord c’è la bella Cala della Alghe, la spiaggia di Topinetti e altre belle calette a Rio Marina fino al Golfo di Ortano. La spiaggia non è granchè ma l’acqua è limpidissima e c’è un bell’isolotto. Tutta questa zona è piena di cave minerarie, la pirite e il ferro sono ovunque... è la cosiddetta costa che brilla. Sono i punti forse meno turistici dell’isola, più genuini, buona base di partenza. Porto Azzurro ha una bella piazza e una bella passeggiata sul mare, andando verso Lacona si gira a sinistra e si sale a Capoliveri, uno dei posti più belli dell’isola. Tutta questa “punta” è piena di piccole calette, la maggior parte raggiungibili solo via mare. In questa parte dell’isola consiglio il ristorante “Mela Cavo” a Cavo, la pizzeria “Mambo” e “La Frana” a Rio Marina, la pizzeria “Le Venelle” a Ortano, e l’enoteca “I Sapori del Sole” a Porto Azzurro si mangia benissimo.

La parte centrale - questa zona è pianeggiante ed è caratterizzata da 2 profondi golfi a sud e da Portoferraio e le sue bellissime spiagge a nord. Portoferraio è molto carina, il suo centro è pazzesco così come il porto, la cui conformazione naturale è unica e a prova di qualsiasi vento. La spiaggia cittadina delle ghiaie di ciottoli piccoli bianchi e neri è molto carina ma affollata. Proseguendo verso ovest continua col Capo Bianco: a sx di questo scoglio c’è l’omonima e bellissima spiaggia, poi Sansone, la Sorgente e Sottobomba…una meraviglia! Ciottoli bianchi e neri, sole dalla mattina alla sera, acqua limpidissima che va dal bianco accecante al celeste fino al blu…Ho visto tante spiagge meravigliose in Italia e nel mondo (yucatan, maldive, Thailandia, mar rosso, grecia, canarie, florida e emirati) e secondo me poche competono con Capo Bianco… Magari esagero perché ci sono affezionato, ma vi sfido a provarla. Per raggiungerla c’è una bella camminata. Le spiagge a Nord terminano con l’Enfola, un isolottino legato alla terraferma da un piccolo istmo. Ah, scordavo la Biodola: bellissima! A sud capo Stella divide la baia in 2 zone ci sono il Lido di Capoliveri e Lacona, spiagge di sabbia dove ci sono la maggior parte dei campeggi: è una zona molto bella da vedere dall’alto della strada, ma le spiagge non mi piacciono proprio, preferisco la parte a nord o la costa occidentale.

La parte occidentale: è il vero gioiello dell’isola, ci sono molti monti e quindi discreti percorsi per moto, bici e trekking. Ci sono zone più aride e la roccia è prevalentemente granito formando spiagge meravigliose, acque dalle mille sfumature e bellissimi paesini sul mare. Marina di Campo ha la spiaggia (di sabbia di granito eroso) più lunga dell’isola e un bellissimo lungomare, tanti bei negozi e ristorantini un po’ carucci e acchiappa turisti; si prosegue x Cavoli, spiaggia bellissima a difficoltà di trovare parcheggio altissima, Seccheto, un altro gioiellino e Fetovaia, una spiaggia caraibica trapiantata all’Elba. Tutte queste spiagge sono esposte allo scirocco quindi con quel tipo di vento l’acqua è mossa e torba altrimenti è fantastica. Le rocce di granito sulla spiaggia sono da foto a ripetizione (in stile virgin gorda). Salendo ci sono Pomonte e Sant’Ilario e si gira fino a Capo Sant’Andrea: uno spettacolo. La spiaggia è insignificante ma le enormi scogliere di granito si prestano a stenderci sopra asciugamani e l’acqua è fantastica. Troviamo poi Marciana Marina e Procchio con altre belle spiagge. Salendo a Marciana Alta e Poggio si intravede la cima del Monte Capanne, scalabile a piedi e in cabinovia, un po’ caruccia. Dall’alto, con giorni di tramontana, maestrale o grecale si vede l’impossibile: capraia, pianosa, montecristo, l’argentario, gorgona e livorno… favoloso. Da Marina di Campo si può andare a Pianosa tutti i giorni (anche da Porto Azzurro e Rio marina). Pianosa è stupenda, limitata ma stupenda. In questa zona consiglio il ristorante “La Lucciola” a Marina Di Campo, il “Convio” a Cavoli, “Il Pino Solitario” a Fetovaia e il Salotto di Procchio a Procchio con uno dei vari localini.

In conclusione l’Elba è bellissima, per tutti i gusti e per tutte le tasche… venite direttamente in auto/moto o noleggiatele, c’è una linea di bus ma fanno pochi giri. La percorrenza sull’isola è lentissima; l’Elba è un po’ caruccia, ma ci sono sistemazioni (hotel, tende, appartamenti….) e posticini per mangiare per tutti i TPC.

di massimacii - pubblicato il