Egitto, El Quseir e Luxor

Relax e turismo in Egitto. Villaggio Alba Club Helioland, El Quseir, Luxor. 13-20/09/2009 Ciao a tutti, siamo Jacopo e Elena di Firenze, per chi non ci conoscesse può leggere i nostri “consigli utili” sui nostri precedenti viaggi in Marocco in ...

Diario letto 6240 volte

  • di messernannoni
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: in coppia
    Spesa: Da 500 a 1000 euro
 

Relax e turismo in Egitto. Villaggio Alba Club Helioland, El Quseir, Luxor. 13-20/09/2009 Ciao a tutti, siamo Jacopo e Elena di Firenze, per chi non ci conoscesse può leggere i nostri “consigli utili” sui nostri precedenti viaggi in Marocco in questo sito (http://www.Turistipercaso.It/viaggi/itinerari/testo.Asp?ID=19866). Questa volta abbiamo deciso dedicarci una settimana di relax e immersioni in un villaggio egiziano, non trascurando, però, una bella escursione puramente turistica a Luxor.

Tour operator e pacchetto viaggio: Abbiamo scelto un pacchetto della Caesar Tour (www.Caesartour.It) per l’ Alba Club Helioland di El Quseir (in realtà si trova 17 Km dopo in direzione Marsa Alam, per il sito vedi avanti), Egitto. Costo 299€ + 108€ di spese, totale 407€ a testa, soft all inclusive (ovvero bevande gratuite esclusi alcoolici). Fortunatamente a Firenze è presente un’agenzia Caesar Tour in quanto il viaggio non era acquistabile on-line. Non abbiamo approfondito la motivazione ma hanno accettato solo pagamento cash, presumibilmente perché abbiamo prenotato e saldato solo 2 giorni prima della partenza. C’è anche la possibilità di atterrare a Marsa Alam anziché a Hurgada come noi. Da Marsa Alam all’Helioland occorrono 40 minuti invece da Hurgada 2 ore e 20 (navetta Alba Club). La nostra scelta è stata obbligata visto che non c’era più disponibilità per atterrare a Marsa Alam, in compenso abbiamo guadagnato tantissimo tempo all’aeroporto visto che al check-in per Hurgada, e per Bologna al ritorno, non c’era nessuno. Volo e varie per check-in, bagali e pesi, passaggio metal detector: Siamo partiti dall’aeroporto di Bologna il 13/09 alle 7.05 con la Blue Panorama (www.Blue-panorama.Com). Il volo è stato puntuale sia per la partenza che per l’arrivo alle 11.50. Sull’aereo ci hanno comunicato che ci sarebbe stata una differenza di orario di 1 ora ma attualmente dall’Italia all’Egitto non è presente fuso orario. Non conoscevamo la Blue Panorama, sono molto cortesi e puntuali, l’aereo è pulito e sia la colazione che il pranzo sono gradevoli (considerando il livello dei pasti sugli aerei; all’andata era inclusa la colazione e al ritorno il pranzo). Tempo di volo circa 5 ore. Ritorno con partenza da Hurgada il 20/09 alle 11.50, atterraggio a Bologna in anticipo di 5 minuti, ovvero alle 16. Per il corto raggio è possibile imbarcare 15 Kg nella stiva e solo 5 Kg come bagaglio a mano; comunque, chi è atterrato a Marsa Alam (che in realtà sarebbe sempre corto raggio!), ha avuto 10 Kg per il bagaglio a mano (e sempre 15 per la stiva). Attenzione perché in Egitto sono molto fiscali col peso, vi faranno pesare le 2 valigie da stiva insieme e i 2 bagagli a mano insieme. Le nostre valige (?) eccedevano per 1 Kg e ½, ce l’hanno sottolineato ma ce la siamo cavati con 1 euro di mancia, in realtà ogni chilo in più costa 10 euro. Sospettiamo che facciano i fiscali solo per “racimolare” qualche euro extra... Consigliamo (ma questo vale per tutti gli aeroporti) di presentarsi al passaggio sotto il metal detector già senza oggetti “proibiti”, ovvero: cellulare, cintura, monete e quant’altro e di inserirli nel bagaglio a mano che farete passare nell’apposito nastro, così non “suonerete” e passerete più velocemente. Scrivete bene in stampatello la cartolina di imbarco (al ritorno) in quanto, se le lettere sono scritte male, chi vi controllerà il passaporto, le ripasserà tutte copiandole dal documento comportandovi un’attesa inutile... (comprensibile... pensate se un arabo vi scrive in maniera poco leggibile le generalità, cosa fareste voi?) Il trasferimento da e per il villaggio viene effettuato con mini-van o pullman con aria condizionata, non sono previste né soste né vendita di acqua a bordo, quindi, appena scesi dall’aereo, se necessitate, andate in bagno e comprate da bere e da mangiare

  • 6240 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social