Marsa alam 2009

Dopo settimane di attesa ,si parte,destinazione Marsa Alam .13 giugno 2009 Aeroporto di Pisa ore 19,30,io mio marito e mio figlio di 10 anni voliamo per questa bellissima localita’ egiziana.Arriviamo dopo circa 4 ore all’Aeroporto di Marsa Alam, ad aspettarci ...

Diario letto 1083 volte

  • di MATTIA 1999
    pubblicato il
  • Partenza il
    Ritorno il
  • Viaggiatori: fino a 6
    Spesa: Da 1000 a 2000 euro
 

Dopo settimane di attesa ,si parte,destinazione Marsa Alam .13 giugno 2009 Aeroporto di Pisa ore 19,30,io mio marito e mio figlio di 10 anni voliamo per questa bellissima localita’ egiziana.Arriviamo dopo circa 4 ore all’Aeroporto di Marsa Alam, ad aspettarci ci sono i ragazzi dell’animazione che con i pulman ci portano ai nostri villaggi.Durante il viaggio facciamo amicizia con una famiglia di Firenze,con la quale resteremo insieme per tutta la settimana escurzioni comprese.Finlmente verso le1,00 di notte arriviamo al nostro villaggio Kahramana Beach. E’ notte e ci rendiamo poco conto di dove siamo e di come e’ il nostro villaggio ma basta svegliarsi la mattina per vedere che come al solito il Mar Rosso ci lascia a bocca aperta.Villaggio bellissimo ben tenuto giardini ben curati e anche le camere sono pulite.Il villaggio e’ formato da due strutture quella dove eravamo noi il Beach e l’altra chiamata Garden (un po’ piu’ scomoda perche’ lontana dalle spiagge e dal corpo centrale) ci sono a disposizione 2 spiagge la spiaggia relax dove si affacciava la nostra camera,spettacolare l’alba sul mare la mattina verso le 5,30, e la spiaggia laguna dove c’e’ l’animazione e l’accesso al mare e’ piu’ favorevole per i bambini e per chi sa nuotare meno bene,ci sono 2 piscine una vicino alla spiaggia laguna e l’altra davanti al ristorante formata da 3 gradoni che si affccia sul mare.Il ristorante bellissimo con diverse sale interne a scelta e all’aperto ma soprattutto il cuoco italiano.Iniziamo la nostra settimana con un po’ di relax nelle spiagge messe a disposizione dal villaggio con un mare ricco di pesci coralli e conchiglie ,mio figlio subito il primo giorno appena si e’ tuffato e’ uscito dall’acqua pieno di entusiasmo con una conchiglia lunga circa 30 cm. Tutto questo dentro la barriera per non parlare di quello che si vede facendo il bagno dal pontile sembra veramente di essere in un acquario e’ la seconda volta che vado nel mar rosso e quindi posso fare un paragone con l’anno precedente,niente a che vedere,al pontile c’e’ un ragazzo che ogni mattina accompagna i turisti a fare snorkeling per circa 1 ora lungo la costa è li che mio marito oltre a una varieta’ infinita di pesci ha visto gli squaletti e una bellissima tartaruga tutto per soli € 5,00 a persona. Il terzo giorno siamo andati ad Abu dabbab ovvero la spiaggia del Dugongo c’e’ dal villaggio una navetta gratuita tutti i giorni, spiaggia notevole e anche la barriera molto bella ,ma il Dugomgo non si e’ fatto vedere.Abbiamo fatto poi l’escurzione a Sharm el luli bellissima ,dopo 2 ore di viaggio arriviamo in una spiaggia bianca e un mare celeste e tuchese da aspettarci ci sono 5 bambini stupendi che vendevano collanine e braccialetti sono rimasti con noi per tutto il tempo,nel frattemo con la giuda abbiamo fatto snorkeling in una barriera verticale quindi con meno impatto per chi non si sente sicuro,bella bella bella. Dopo tante foto siamo rientrati nel villaggio per l’ora di pranzo.Ultima escursione Jeep Safari,mio figlio si e’ divertito molto, dopo pranzo siamo partiti con una jeep coloratissima verso il deserto roccioso orientale ,spettacolare, i colori e il paesaggio con qualche acacia spinosa che faceva da decoro,arriviamo in un punto dove troviamo un gruppo di cammelli e due ragazzi beduini ,i quali ci faranno fare un giro nel deserto lungo un canyon, abbiamo avuto la fortuna di incontrare anche una volpe del deserto. Torniamo alle jeep e visitiamo un vecchio pozzo e una miniera,da lontano vediamo delle piccole figure che ci stanno osservando e la guida ci spiega che sono dei bambini beduini che vivono qui, e’ troppa la voglia di vederli, ma la guida dice che non possiamo andare ,fortuna che dopo un po’loro inziano a scendere e ad avvicinarsi sono 5 bambini e non ci sono parole per descriverli dico solo BELLISSIMI,avevamo portato con noi caramelle, acqua fresca dal villaggio, mio figlio aveva portato le sorprese della kinder e qualche maglietta ,gliele abbiamo date e loro erano felicissimi ricordo ancora quegli occhioni neri ..Che espressioni... indimenticabili.Salutiamo i bambini e andiamo a visitare un villaggio beduino secondo noi “ teatrino per i turisti”, qua ci offrono il te’ verde e il caffe’allo zenzero buonissimi ci hanno fatto vedere come fanno il pane arabo, al tramonto saliamo su una collina e lo scenario che abbiamo davanti lo descrivo con questa parola,FANTASTICO, un distesa infinita di deserto e dune colorate di rosso arancio e giallo,ricordo di aver scattato un’infinita’ di foto.Verso le 20,30 siamo rientrati nel villaggio.Siamo a sabato mattina e la nostra vacanza e’ giunta al termine salutiamo i ragazzi dell’animazione e partiamo per l’aeroporto .Fine di una settimana bella spensierata e indimenticabile ,arriverdeci alla prossima ....

  • 1083 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Parole chiave
Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social