Egadi & Ustica, le rustiche

Autentiche e veraci: le isole più occidentali di Sicilia, dove la vita scorre lenta

 

Al largo di Trapani, le Isole Egadi sono una meta adatta a chi cerca una vacanza "veracemente" mediterranea: mare fantastico, ritmi lenti, atmosfera rustica e informale. E l’arcipelago (che è area marina protetta: www.ampegadi. It) si scopre al meglio proprio in barca, dato che alcuni dei luoghi più belli sono accessibili solo via mare.

L'isola più vicina alla terraferma, la più grande e più frequentata (in agosto è sold-out!) è Favignana, con un bel borgo tradizionale dove spicca il palazzo liberty della famiglia Florio, gli imprenditori palermitani che nella seconda metà dell'Ottocento acquistarono l'isola e impiantarono la tonnara ancora oggi in funzione. Qui si viene per fare vita di mare, su un litorale che alterna spiagge di sabbia bianca (uniche nell'arcipelago) e tratti rocciosi, con grotte marine scavate nel tufo e splendide calette (Cala Rossa, Cala Azzurra, Grotta Perciata, Cala Rotonda e la Grotta del Bue marino), da raggiungere via mare. Ma la sera si può fare anche un po’ di shopping e di vita mondana. Lo “struscio” è lungo via Nicotera, dove La Grotta vende ceramiche artistiche e oggetti di scultori locali, mentre l’Isola dei sapori propone i prodotti tipici delle Egadi, e la bottega di Antonio Tammaro, tonnarota da più generazioni, vende solo prodotti della tonnara. La granita doc è quella del Bar Due Colonne in piazza Matrice (la specialità è al gelso), frequentatissimo anche per l’aperitivo.

Chi cerca ancora più tranquillità può far rotta sulla piccola Levanzo, aspra e rocciosa, con splendidi fondali da scoprire facendo diving; a terra, il gioiello nascosto è la grotta del Genovese, con graffiti preistorici.

Montuosa e selvaggia, ma più verde è Marettimo che, con le sue grotte colorate, è un parco marino protetto (fondali abitati da ricci, gorgonie e aragoste) ma piace anche agli amanti del trekking, grazie ai suoi scenografici sentieri a picco sul mare. Le spiagge più belle sono Praiannacchi e Scalo Maestro. Per mangiare si va alla trattoria Il Veliero, che serve cous cous di pesce e pasta con l'aragosta (via Umberto, tel. 0923 923195).

Isolata nel Tirreno, regno dei subacquei è anche la piccola e remota Ustica, fra grotte sottomarine e antichi relitti, le cui acque sono tutelate come riserva marina (la prima costituita in Italia, negli anni Ottanta).

  • 1589 Visualizzazioni
  • Stampa
  • Invia ad un amico

Commenti
  1. Nessun utente ha ancora commentato. Se sei un utente registrato puoi usare questo form per dire la tua!

Per scrivere su Turisti Per Caso devi prima registrarti!


Entra con il tuo account social