Zurigo e Altdorf

Ciao , ecco il nostro mini week-end trascorso a Zurigo e Altdorf . - 1 giorno , Altdorf . Poiché si stavano svolgendo i campionati Europeei di calcio e la nazionale Italiana giocava proprio a Zurigo , decidiamo di dormire a circa 100 Km dalla meta a Altdorf piccola ma famosa cittadina della Svizzera . Secondo la leggenda Guglielmo Tell visse nel...

Ciao , ecco il nostro mini week-end trascorso a Zurigo e Altdorf .

– 1 giorno , Altdorf . Poiché si stavano svolgendo i campionati Europeei di calcio e la nazionale Italiana giocava proprio a Zurigo , decidiamo di dormire a circa 100 Km dalla meta a Altdorf piccola ma famosa cittadina della Svizzera . Secondo la leggenda Guglielmo Tell visse nel Canton Uri a ridosso del massiccio del San Gottardo . Tell, padre di famiglia, cacciatore, grazie alle sue eccellenti doti nell’uso della balestra, il 18 novembre del 1307 si recò nel capoluogo regionale, Altdorf. Mentre passava sulla pubblica piazza ignorò il cappello imperiale fatto issare in cima ad un’asta, alcuni mesi prima, dal balivo Gessler ( l’amministratore locale degli Asburgo ). Il cappello, simbolo dell’autorità imperiale, doveva assolutamente essere riverito da chiunque passasse. Chi non si inchinava rischiava la confisca dei beni o addirittura la morte. Siccome Tell non riverì il cappello si ritrovò nei guai. Il giorno dopo venne citato in piazza; davanti a tutti dovette giustificare il suo agire. In cambio della vita, il balivo Gessler gli impose la prova della mela che, posta sulla testa del figlioletto Gualtierino, avrebbe dovuto essere centrata dalla freccia della sua balestra. La prova riuscì a Tell ma, nel caso qualcosa fosse andato storto, Guglielmo nascose una seconda freccia sotto la giacca, pronta per il tiranno. Questo costò a Tell la libertà , egli venne arrestato e portato in barca verso la prigione. Improvvisamente si scatenò una tempesta e i suoi carcerieri liberarono l’eccellente timoniere per farsi aiutare. Arrivati alla riva, Tell riuscì a scappare e, con una possente spinta, rimandò l’imbarcazione verso il largo. Il terzo giorno, nascosto dietro ad un albero ai lati della «Via cava» che dal Gottardo conduce a Zurigo, Tell si vendicò uccidendo Gessler. http://stadt.Cityreview.De/rheinland-pfalz/altdorf/ Non rimaniamo delusi da questa turistica cittadina sconvolta dalle educate tifoserie che c’erano nel paese . Megaschermi per le partite e una miriade di bandiere abbellivano il paese . Abbiamo cenato in Hotel. Il ristorante era diviso in due parti , pizzeria e ristorante . Nella zona pizzeria vi erano numerosi tifosi Olandesi che esultavano per la loro squadra . www.Hotel-hoefli.Ch/default.Asp – 2 giorno , visita di Altdorf e raggiunto Zurigo . Per prima cosa , usciti dall’albergo ci rechiamo in una orologeria , quale miglior regalo se non un orologio per la Moglie Roberta ? Dopo lo shopping , la mattina viene spesa a zonzo per Altdorf . Sulla piazza principale (Rathausplatz) si trova il monumento a Guglielmo Tell del 1895 e il Municipio (1808). Poco più a sinistra, si trova la Casa-Torre (1517). Alle loro spalle, sulla Lehnplatz, c’è l’Arsenale (Zeughaus Uri) e il Tellspielhaus (1925), il teatro in cui vengono rappresentate le vicende di Guglielmo Tell . Verso le ore11 lasciamo l’hotel per dirigerci verso la nostra meta , Zurigo . Dopo una ora di strada , finalmente si arriva a destinazione . Il navigatore , con impostato l’indirizzo dell’ nostro Hotel , ci fa passare proprio di fianco allo stadio .


Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo

Fuerteventura: due settimane di primavera a Novembre

Nonostante la pandemia Covid, in ambito europeo ci si può muovere sia pure con qualche...

Festival degli aquiloni

festival degli aquiloni

Patrizio Roversi e Chef Hiro

Slow Tour Padano, 6 puntata: passato e futuro

Nella sesta ed ultima puntata di Slow Tour Padano, in onda sabato 4 dicembre alle 15.35...

Leggi i Diari di viaggio su Svizzera
Diari di viaggio

Provenza, Svizzera Francese ed Italiana in tenda

Premessa: i protagonisti del viaggio sono una coppia di ragazzi di 25 anni, un’auto ed una tenda canadese. Eravamo alla ricerca di una...

Diari di viaggio

TIRANO – TRENINO ROSSO – ST. MORITZ: CHE MERAVIGLIA!

Per il compleanno di mio marito, partiamo all’avventura sul trenino rosso del Bernina, definito da molti (non a caso) il treno più...

Diari di viaggio

LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno. Pedaliamo fino alla...

Diari di viaggio
Le cascate del Reno

Sciaffusa, le cascate del Reno e Stein am Rhein

Partenza per l’estremo nord della Svizzera. Arriviamo a Sciaffusa, capoluogo dell’omonimo cantone. Sciaffusa, durante il Medioevo,...

Diari di viaggio
Svizzera tra le meraviglie della natura e le deliziose città

Svizzera tra le meraviglie della natura e le deliziose città

Mercoledì 04 settembre Ci svegliamo all’alba e con il primo tram delle 05:15 raggiungiamo la Stazione Termini per prendere il...

Diari di viaggio
Zurigo

Svizzera: Zurigo, Lucerna, Berna, Friburgo e Ginevra

15 Agosto 2019 Decolliamo da Roma Fiumicino con swissair il 15 Agosto alle ore 15. Dopo circa 1h10 siamo a Zurigo. All’aeroporto usiamo i...

Diari di viaggio

La terra dei laghi

A volte una vacanza nasce in maniera casuale, magari perché i piani cambiano all'ultimo minuto e ci si ritrova a dover inventare in...

Diari di viaggio

Lungo weekend a Lucerna con pargolo al seguito

Un po' all'ultimo minuto abbiamo deciso di partire per la Svizzera, precisamente a Lucerna, durante il ponte dei morti per sfuggire...

Diari di viaggio

Ponte dei Santi in Svizzera e Liechtenstein

Ponte di Ognissanti in Svizzera e Liechtenstein. Quest'anno il "ponte" di Ognissanti ci regala 4 giorni di vacanza ed io e Stefano...

Diari di viaggio

Svizzera slow cost

Ebbene sì. Sono riuscito ad andare in Svizzera con la mia famiglia: mia moglie e mio figlio di 3 anni. Avevo letto un po’ di diari...