Zaino in spalla e autobus di linea

Da non perdere: Istanbul, Urgup e Orthisar in Cappadocia, Sardi, Pergamo. Abbiamo girato 24 giorni ad agosto (dal 1° al 24) con autobus di linea senza prenotare gli hotel; non abbiamo mai avuto problemi. Abbiamo speso circa € 1250 a persona compreso il volo aereo A/R da Milano Malpensa per Istanbul con scalo a Budapest acquistato su e-dreams...
 
Partenza il: 01/08/2006
Ritorno il: 24/08/2006
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Da non perdere: Istanbul, Urgup e Orthisar in Cappadocia, Sardi, Pergamo.

Abbiamo girato 24 giorni ad agosto (dal 1° al 24) con autobus di linea senza prenotare gli hotel; non abbiamo mai avuto problemi.

Abbiamo speso circa € 1250 a persona compreso il volo aereo A/R da Milano Malpensa per Istanbul con scalo a Budapest acquistato su e-dreams per € 316 a persona, con Malev Hungarian Airlines.

Consiglio alle donne di viaggiare vestite in modo decoroso dato che è un paese musulmano:gambe coperte e maniche corte, niete canottiere…È una questione di rispetto.

I Turchi sono estremamente cortesi e disponibili ad aiutare senza secondi fini.

Ad agosto fa terribilmente caldo soprattutto in Cappadocia; portatevi un termos per avere sempre acqua fresca al seguito.

Prenoto su internet 3 notti all’hotel Almina ( €40 doppia con prima colazione a buffet) con trasporto gratuito dall’aereoporto (per soggiorni da tre notti in su). Hotel semplice, pieno di tappeti, ristrutturato di recente. Accanto alla ferrovia…Sarà stata la stanchezza ma il treno non ci ha mai disturbati!Ottima sistemazione economica.

Dedichiamo 3 giorni e mezzo alla visita di Istanbul: Aghia Sophia, Moschea Blu, Moschea del Solimano, Topkapi, acuedotto di Valente, Cisterna Basilica, Cagaloglu Hamami, S.Salvatore in Chora, gita sul Bosforo, Sultanahmet, Gran Bazar.

Al di la delle visite è bello perdersi nei vicoli fuori dalle rotte turistiche; si comincia ad assaporare la cortesia dei Turchi che ci accompagnerà per tutto il viaggio.Cominciamo ad assaporare kebap, pide (pizza turca…La mia salvezza per disintossicarmi periodicamente!), gli innumerevoli antipasti di verdure; i vini non sono un granchè, tranne quelli della Cappadocia; la birra è una sola: Efes…Davvero buona.

Il 4 agosto partiamo alla volta di Goreme con autobus Kent(ottimo servizio 39 nuove lire turche)dove arriviamo dopo 12 ore. Primo suggerimento: prendete gli autobus dalla stazione di Harem sul lato asiatico raggiungibile in 15 minuti di traghetto da Sirkeci, vi evitate gli ingorghi caratteristici di Istanbul.

Passiamo 2 notti al Sarihan Cave Hotel (50 lire turche doppia con colazione) visitiamo il museo all’aperto di Goreme, raggiugibile a piedi dalla città (2km circa).

Il secondo giorno noleggiamo uno scooter per 25 lire turche ( più 5 di miscela) e giriamo questo magnifico paesaggio: Urgup, Orthaisar, con la sua rocca fortezza, Uchisar, Zelve, Avanos con il caravanserraglio (consiglio: cercate di visitarne uno…Incredibile senso di isolamento, sono costruiti nel bel mezzo di niente!) Il 7 agosto prendiamo una gita organizzata (20 lire turche) con sosta alla città sotterranea di Derinkuyu e proseguimento per Ilhara, dove ci facciamo scaricare. Pernottiamo all’Ilhara pension 2 km dal centro dove ci porta un turco emigrato in Germania incontrato in un bar.

Nel pomeriggio scendiamo in paese, sembra di tornare indietro di 50 anni; i numerosi bar della piazza sono pieni di soli uomini che bevono te.

Proseguiamo per un trekking nella valle. Visitiamo alcune chiese scavete nella roccia (tipo Goreme) il canyon è spettacolare, rocce rosso vivo un fiumiciattolo in fondo…Al ritorno lo vediamo dall’alto costeggiandolo fino al paese.

A Goreme avevamo prenotato un autobus Nevsheir per Cirali (45 lire turche, il peggiore di tutta la vacanza) che prendiamo l’8 agosto da Aksaray.Dove arriviamo con un minibus da Ilhara, quello delle 16.00, l’ultimo della giornata.

Dopo circa 8 ore arriviamo a Antalya qui ci fanno salire su un altro pullman per Cirali-Olympos che ci lascerà sulla strada statale a 7 km dal mare! Gentilissimi come sempre ci chiamano un dolmus, i pullman vanno solo nella valle di Olympos, superturisticizzata; noi andiamo a Cirali.

4 giorni di relax al mare presso la Baris Payson (70 lire turche doppia con colazione) in mezzo a un campo di limoni; mare caldo e limpido, spiaggia di ciottoli.

Qui ci sono solo turisti turchi, discreti e silenziosi; la spiaggia è praticamente deserta.

Da qui andiamo a vedere le Chimere (fuochi perenni causati da gas che escono dalla roccia) e la superinflazionata valle di Olympos, bella ma troppo affollata.

Il 13 agosto alle 9.00 prendiamo il dolmus che ci porta da Cirali fino alla strada principale, da qui un pulmino fino a Antalya, quindi un autobus fino a Denizli ( 18 lire turche) e per finire un minibus per Pamukkale, dove arriviamo alle15.00.

Pernottiamo al Venus Hotel ( 40 lire turche doppia con colazione).

Il giorno seguente visitiamo le vasche e Ierapolis, salendo a piedi dal paese.

Le vasche sono state una delusione, la maggiorparte sono vuote per mancanza di acqua; ma il refrigerio dato dai bagni intervallati alla visita del bel sito archeologico è stato piacevole.

Nel pomeriggio torniamo a Denizli e da qui prendiamo un autobus per Selcuk ( 12 lire turche).

Arriviamo alle 21.00 e pernottiamo all’Akay Payson (doppia con colazione nell’ala vecchia 50, in quella nuova molto bella 70 lire turche).

Il mattino successivo andiamo a piedi, 3 km di viale di tigli, fino a Efeso. La folla di turisti toglie ogni poesia al sito che rimane comunque interessante.

Nel pomeriggio prendiamo un minibus per Izmir (6 lire turche) 45 minuti e da qui proseguiamo per salihli ( 7 lire turche) 1 ora e 30 minuti.

Dormiamo all’hotel Berrak (90 lire turche doppia con colazione a buffet), vuole essere un hotel per uomini d’affari ma risulta un pò triste! Non c’è molta scelta in questo paese in cui non abbiamo visto alcun turista.

Il mattino dopo prendiamo il primo bus in direzione Manisa e scendiamo a Sardi. Visitiamo questo sito imponente completamente da soli: fantastico! Anche la campagna che lo circonda è molto pittoresca, campi ricoperti di teli su cui si fa seccare l’uva passa.

Rientriamo a Salilhli col primo bus che ci carica, prendiamo gli zaini e andiamo a Izmir dove prendiamo un autobus per Bergama (10 lire turche) 2 ore.

A Bergama dormiamo all’hotel Efsane ( 60 lire turche doppia con colazione) un pò troppo fuori dal centro.

Nel pomeriggio andiamo a piedi a visitare al tramonto l’Asclepion; da cui si gode una splendida vista dell’acropoli che raggiungiamo a piedi il giorno successivo. Il teatro è ripidissimo mai visto uno così.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Turchia
    Diari di viaggio
    turchia: istanbul, cappadocia e bodrum

    Turchia: Istanbul, Cappadocia e Bodrum

    Per organizzare il nostro viaggio in Turchia ci siamo serviti di articoli, blog e dell’ultima guida Lonely planet (esiste solo in...

    Diari di viaggio
    turchia: melting pot di culture e un paese pieno di sorprese

    Turchia: melting pot di culture e un paese pieno di sorprese

    La cultura araba mi ha sempre affascinata: la cucina, i luoghi di culto, gli abiti tradizionali, le danze e i canti. Al giorno d'oggi molti...

    Diari di viaggio
    istanbul: porta d’europa porta del tempo

    Istanbul: porta d’Europa porta del tempo

    L’idea di visitare Istanbul mi stuzzicava da anni: il fascino di questo luogo sospeso tra Oriente ed Occidente, ancorato ai dettami...

    Diari di viaggio
    cappadocia e un po' di istanbul

    Cappadocia e un po’ di Istanbul

    Ci sono dei luoghi che ti rimangono negli occhi e nel cuore: uno di questi è la Cappadocia o meglio una sua porzione abbastanza...

    Diari di viaggio
    cavalcata turca

    Cavalcata Turca

    Quest’anno, dopo vari ripensamenti, abbiamo deciso di visitare la Turchia.Per me che scrivo è la prima volta in assoluto che metto...

    Diari di viaggio
    turchia 2019

    Turchia 2019

    ITINERARIO Istanbul, Cappadocia, Pamukkale, Efeso e Bodrum.VOLIAndata Zurigo-Istanbul con Turkish Airlines € 172 cad., ritorno...

    Diari di viaggio
    turchia fai da te 5

    Turchia fai da te 5

    La scelta per le vacanze di questa estate 2019 è ricaduta sulla Turchia. Grazie ad alcuni nostri amici di Istanbul, che ci hanno fatto...

    Diari di viaggio
    ponte dell'immacolata a istanbul

    Ponte dell’Immacolata a Istanbul

    Mia sorella ed io partiamo alla volta di Istanbul dall'aeroporto Marconi di Bologna giovedì 06 dicembre alle 13.20 e dopo 4 ore di volo...

    Diari di viaggio
    carnevale a istanbul

    Carnevale a Istanbul

    Cari tpc, oggi vi voglio raccontare del viaggio che per il ponte di carnevale io e mia moglie abbiamo fatto a Istanbul e dare qualche...

    Diari di viaggio
    l'oriente in camper

    L’Oriente in camper

    Come ogni diario che si rispetti, si inizia con le presentazioni, giusto? Un minimo di educazione ci vuole anche nei resoconti di viaggio....