West Coast + Santo Domingo in viaggio di nozze

è un viaggio che consiglierei a tutti perché vario, pieno, a volte stancante ma per quello che vedi ne vale davvero la pena. Le due settimane negli USA ci hanno lasciato grandissime emozioni la settimana a Santo Domingo grande relax.
Scritto da: eli021188
west coast + santo domingo in viaggio di nozze
Partenza il: 22/06/2015
Ritorno il: 13/07/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 4000 €

Tappe/Tour: Los Angeles – Las Vegas – Grand Canyon – Monument Valley – Bryce Canyon – Las Vegas – Lone Pine – Yosemite National Park – San Francisco + Santo Domingo

Viaggiatori: 2

Periodo di viaggio: da lunedì 22 giugno 2015 a lunedì 13 luglio 2015 (22 giorni)

Hotel (prenotati tramite agenzia viaggi):

-“Hotel Millennium Biltmore”: Los Angeles, 2 notti

-“Hotel Planet Hollywood”: Las Vegas, 1 notte

-“Hotel Holiday Inn Express”: Tusayan, Grand Canyon, 1 notte

-“Hotel The View”: Monument Valley, 1 notte

-“Hotel Best Western Ruby’s Inn”: Bryce Canyon, 1 notte

-“Hotel Monte Carlo resort and Casino”: Las Vegas, 2 notti

-“Hotel Best Western Frontier”: Lone Pine, Death Valley 1 notte

-“Hotel Yosemite View Lodge”: Yosemite National Park, 1 notte

-“Hotel Stanford Court Hotel”: San Francisco, 2 notti

-“Hotel Viva Wyndham Dominicus Beach”: Bayahibe, Santo Domingo, 7notti.

Totale spesa: 6.700€ in 2 persone (3.350€ pp) + extra in loco (circa 1000/1500€) = TOTALE circa 4000€ pp

Parto nel dire che per la prima volta, o quasi, ho deciso di organizzare questo viaggio affidandomi ad un’agenzia viaggi: questo perché era il nostro viaggio di nozze e volevo che tutto andasse per il meglio, volevo che la qualità dei servizi fosse ottima e qualora avessimo avuto dei problemi volevo avere a disposizioni qualcuno con cui parlare. E’ vero anche che é un viaggio che si può organizzare in autonomia, anche se spesso quando si decide di viaggiare nella West Coast si pensa che sia semplice in quanto essendo una meta molto turistica “tutti fanno lo stesso giro”: in realtà gli USA sono vastissimi e anche solo concentrarsi su una zona (la West Coast nel nostro caso) richiede l’organizzazione del viaggio più adatto al tempo a disposizione, allo stile di vita,ai gusti e al budget. E’ ovvio che se uno ha a disposizione 1 mese sicuramente può vedere molto noi, avendo a disposizioni solo 2 settimane per il tour, l’abbiamo organizzato valutando le distanze (volevamo evitare di fare tratti da più di 4 ore) e fissato delle tappe a cui non volevamo rinunciare.

Detto ciò, una volta deciso il tour, gli hotel,il soggiorno mare e il prezzo non c’è restato che aspettare di partire!

1ºgiorno, 22/06: ore 10.30 partiamo da Bologna (compagnia American Airlines) scalo di un paio di ore a Londra, arriviamo alle ore 17.15 (orario locale) a Los Angeles. Controlli alla dogana per entrare negli USA, ritiriamo le valigie e ci dirigiamo verso l’autonoleggio “Alamo Rent a car” per ritirare la nostra auto. Subito ci rendiamo conto quanto gli americani siano avanti anni luce: il check-in per l’auto lo fai direttamente alle casse automatiche (senza dover fare file), c’è la possibilità di scegliere la lingua italiana, passi la carta di credito per il blocco della cauzione, esci nel parcheggio, scegli la tua auto della categoria prenotata (Economy Auto, la nostra) e parti! Wow! Prima di arrivare nel nostro hotel “Millennium Biltmore Hotel” ci fermiamo a mangiare qualcosa da Subway perché sapevamo già che una volta toccato il letto saremmo crollati (e così è stato).

2ºgiorno, 23/06: oggi giornata di divertimento, giornata dedicata agli “Universal Studios”: rispetto al nostro hotel ci impieghiamo circa una 20ina di minuti di auto a raggiungerlo. Questa è una tappa che a mio dirò non può non essere fatta se ti trovi a LA: è si un “parco divertimento” ma è una figata incredibile!!! Noi acquistiamo i biglietti online (che con qualche dollaro in più ti permette di saltare la fila d’entrata) e in 5 minuti siamo dentro! Beh che dire: ritorni bambino in un attimo, le attrazioni sono incredibili (un po’ meno alcune file da fare ma comunque ne vale la pena) e poi il giro in trenino tra gli studios dove ti permettono di vedere alcuni set di alcuni film, ti racconta alcuni aneddoti e ti fa scoprire alcuni effetti speciali, è qualcosa di bellissimo!!!! Qui ci passiamo tutta la giornata, verso il tardo pomeriggio usciamo e ci dirigiamo verso Santa Monica (passando per Venice beach) dove ammiriamo la famosa spiaggia di Baywatch, facciamo un giretto per la cittadina, ceniamo per poi rientrare in serata in hotel.

3º giorno 24/06: oggi ci aspetta il viaggio verso Las Vegas, non prima però di aver passeggiato sulla famosa Walk of Fame e non prima di aver potuto ammirare (da lontano) la famosa scritta “Hollywood”. Ci dirigiamo quindi in direzione della Hollywood Boulevard, parcheggiamo la macchina in un parcheggio custodito e a piedi passeggiamo sulla via. Fa caldo, ma per ora è ancora resistibile: subito ci accorgiamo di quanti barboni abitano questa città. Arrivati nella zona delle stelle ovviamente è un via vai di turisti: come tutti ci immortaliamo in alcune foto delle stelle più conosciute, ci fotografiamo davanti al “Kodak Theatre” (il famoso teatro dove avviene la cerimonia degli Oscar) e viviamo un po’ la classica atmosfera hollywoodiana che prima di quel momento avevamo ammirato solo in tv. Qui ci passiamo alcune ore per poi ritornare alla macchina: decidiamo (prima di metterci in viaggio) di fare un giro per la famosa Beverly Hills, ovviamente questa è una città della contea di Los Angeles e non c’è molto da vedere se non le classiche villette “da film” che abbiamo visto per tanti anni in tv. Trattandosi di orario di pranzo con noi abbiamo il pranzo al sacco, e perché non consumarlo tra le vie di questa città?? Così facciamo, mentre curiosiamo tra gli abitanti: alcune vie sono private (perché sono ville di grandi star) altre sono percorribili. Terminata la “visita” e terminato il nostro pranzo al sacco giunge il momento di partire in direzione Las Vegas: il navigatore stima circa 4 ore di viaggio ma ben presto ci imbattiamo nel “famoso traffico” di Los Angeles. Arriviamo a Las Vegas dopo più di 6 ore di viaggio (è stato l’unica tappa in cui abbiamo trovato traffico) e dopo essere riusciti a trovare l’entrata del nostro hotel “Planet Hollywood”. Dopo aver discusso un attimo con l’hotel sulla tipologia di camera assegnataci, entriamo in camera, una lavata e via che usciamo per una prima esplorazione della città (il nostro tour prevede una 2º tappa a Las Vegas in cui staremo per altre 2 notti, quindi questa prima tappa è più per spezzare il viaggio e diciamo che è più una “toccata e fuga”); il nostro hotel si affaccia proprio sulla famosa strip (consiglio per tutti: se andate a LV, prendete assolutamente un hotel sulla strip perché così vi potete muovere con massima tranquillità, le distanze sono importanti), e così iniziamo a passeggiare per questa città: essere a Las Vegas è un sogno che avevo sin da quando ero piccola, questa città è un mix di luci, suoni e divertimento che fino a che non sei lì non puoi immaginartelo. Il tempo qui lo impieghi con la visita degli imponenti e surreali alberghi che la compongono e per chi è appassionato al gioco al casinò. Las Vegas è costruita in mezzo al deserto di Mojave, di giorno è quindi inavvicinabile una passeggiata per la città per il troppo caldo (si tocca anche più di 40gradi) mentre di sera la sua visita è più sopportabile (ma fa comunque caldo!!!). In tarda serata rientriamo in hotel.



    Commenti

    Lascia un commento

    USA: leggi gli altri diari di viaggio