Weekend in Valtiberina, borghi antichi in bicicletta

Sansepolcro, percorso naturalistico lungo il Tevere, Città di Castello, Anghiari; giro della diga di Montedoglio
 
Partenza il: 07/06/2014
Ritorno il: 08/06/2014
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Il nostro viaggio a due ruote alla scoperta della Valtiberina comincia dall’esplorazione della cittadina di Sansepolcro, che abbiamo raggiunto in bus da Arezzo. Qui è d’obbligo entrare nel Museo Civico, ubicato nel trecentesco Palazzo dei Conservatori che ospita assieme ad altre opere di carattere prevalentemente religioso due capolavori di assoluta bellezza di Piero della Francesca: l’affresco della Resurrezione e il Polittico della Madonna della Misericordia. Ce ne restiamo estasiati ad ammirare la perfezione della tavola centrale di quest’ultimo dipinto, in cui la Madonna protegge i devoti sotto il suo manto.

Ma non va dimenticato che siamo in questo scampolo di Toscana per pedalare: il ciclo-itinerario che stiamo per affrontare si snoda su strade di campagna nel fondovalle. Si tratta di sessanta chilometri non particolarmente impegnativi, però nemmeno del tutto piatti, che ci porteranno a conoscere i centri ricchi di storia di Città di Castello e Anghiari.

Usciti da Sansepolcro procediamo sull’asfalto in direzione della frazione di Trebbio; in seguito, a sinistra ci immettiamo su uno sterrato per Capanne e appena superato un ponte sul Tevere imbocchiamo una strada bianca a sinistra e poi giriamo a destra seguendo un sentiero ombroso lungo il corso del fiume. Seguiamo il Tevere sul lato destro. A Selci prendiamo a sinistra per la statale e dopo circa 3 Km svoltiamo a destra. Costeggiamo il torrente Selci sul lato sinistro e arrivati al Tevere continuiamo lungo il fiume. Passiamo per Piosina e infine giungiamo a Città di Castello. In bici ci si può intrufolare nei vicoli e negli angoli più nascosti. Scattiamo una foto alla scenografica piazza Matteotti sulla quale si affaccia il Palazzo del Podestà, poi diamo un’occhiata alla cattedrale.

Terminata la passeggiata e dopo una breve pausa tecnica al bar si prosegue per la S.S.221 attraversando Lerchi. Più avanti si seguono le indicazioni per Vingone a destra (incrocio Citerna) e tramite la viabilità secondaria si raggiunge Anghiari passando per Pistrino, Fighille, S.Leo.

Anghiari è un borgo d’atmosfera medievale collocato in posizione dominante, segnato da un’intricata serie di vicoli, dove è piacevole perdersi. Consiglio di non mancare di percorrere la Via di Ronda, che lambisce le mura.

Al ritorno scendiamo ad alta velocità il Corso Giacomo Matteotti e continuiamo in piano lungo la SP 43. A Sansepolcro arrivati distributore AGIP fiancheggiamo la E 45 e prendiamo uno sterrato a destra che seguiamo per 2,5 Km; infine, percorrendo altre stradine interne, torniamo in centro.

La domenica abbiamo in programma di fare il giro della diga di Montedoglio. Il lago di Montedoglio è un bacino artificiale che occupa una superficie di circa ottocento ettari. I lavori di costruzione della diga di sbarramento finalizzata a sfruttare le acque del Tevere e del torrente Singerna per l’irrigazione e in generale come risorsa idrica per i paesi dei dintorni cominciarono negli anni settanta. Putroppo il 29 dicembre del 2010 si ruppe una parte di un muro di contenimento della diga. La massa d’acqua che fuoriuscì dall’invaso provocò una disastrosa inondazione, anche se fortunatamente nessuna vittima. Attualmente è ancora possibile scorgere le tracce delle modifiche del letto del fiume Tevere prodotte da quell’evento e immaginare i danni causati, tuttavia la presenza di questo laghetto è senz’altro l’attrattiva principale del circuito che ci accingiamo a percorrere.

Insomma oggi ci attende una pedalata di un’altra sessantina di chilometri; affronteremo pendenze non eccessivamente aspre, ma certamente superiori a quelle di ieri. La prima fermata che facciamo è a Viaio di Anghiari, dove visitiamo un laboratorio per la produzione artigianale di oggetti in vimini e midollino, mentre un’ulteriore sosta è a Renicci -nella frazione di Mòtina nel comune di Anghiari- in cui è stato allestito un Parco della memoria, dato che in questo posto vi era un campo di concentramento fascista per sloveni e croati. In seguito costeggiamo varie piantagioni di tabacco e raggiungiamo San Martino. Tra salite e discese si percorrono vari chilometri in vista dello specchio d’acqua di Montedoglio fino a Formoli. Per il ritorno da Pieve Santo Stefano dapprima imbocchiamo la SS208 della Verna, dove vari operatori stanno mettendo in sicurezza il tracciato di una gara automobilistica di velocità in salita, la Cronoscalata Passo dello Spino, con balle di paglia e pneumatici rivestiti di plastica rossa, poi inforchiamo la più tranquilla SP47 direzione Anghiari e dopo pochi chilometri ci concediamo una meritata pausa pranzo all’Osteria Da Ginetto in Via Fosso da Bagno , 39 – località San Cristoforo-. Da qui il rientro a Sansepolcro avviene per lo stesso percorso dell’andata.

Slow tour. Come arrivare: Arezzo è collegata alle principali città italiane da Trenitalia. Per gli orari degli autobus da Arezzo a Sansepolcro e viceversa consultare il sito http://www.etruriamobilita.it; costo del biglietto a/r 8.20; la linea è la SI381 (Attenzione: alcune corse prevedono il cambio del pullman a Le ville e varie corse sono sospese in luglio e agosto). A Sansepolcro l’autostazione si trova subito fuori Porta Fiorentina.

Dove pernottare: Albergo Fiorentino Via Luca Pacioli, 56 Sansepolcro (AR) tel. 0575-740350, http://www.albergofiorentino.com, tre stelle a gestione familiare, 80 euro la doppia con colazione, 55 euro la singola con colazione (il vantaggio di questo hotel rispetto ad altre strutture ricettive è che si trova molto vicino sia all’autostazione sia al noleggio biciclette e che al termine del tour si può lasciare il mezzo nel garage dell’albergo a qualsiasi ora).

Per noleggiare la bicicletta: Circolo esploratori, Via dei Servi, 25, Sansepolcro (AR). Tel. 0575/750000 email: [email protected] Giovanni Ramaccioni cell. 3389398939. Dispongono solo di biciclette ibride con copertone stretto. Forniscono chiusura antifurto, kit antiforatura e casco. Tariffa giornaliera 18 euro. Per due mezze giornate il prezzo è 25 euro.

Con chi: referente MTB del CAI sez. Sansepolcro G. Czortek tel. 0575733261 cell. 3395490274.

Cosa visitare: Museo Civico Sansepolcro Via Aggiunti, 65. Biglietto intero 8 euro. Orario: 10.00-13.00/14.30-18.00.

Guarda la gallery
cultura-nvg2m

Valtiberina: una strada a fondo chiuso che porta sulle sponde del bacino artificiale di...

cultura-46u5c

Città di Castello: la cattedrale

cultura-t5cq9

Città di Castello: piazza Matteotti con lo sfondo del Palazzo del Podestà

cultura-c7hrn

Sansepolcro: Piazza della Torre di Berta

cultura-dtf9d

Valtiberina: giro del lago di Montedoglio

cultura-y23y6

Valtiberina: Lungo l’argine del Tevere nei pressi di Città di Castello

cultura-4y367

Sansepolcro: Piazza Garibaldi

cultura-9zkm6

Valtiberina: una delle tante discese che portano sulle sponde del lago di Montedoglio

cultura-9j3w6

Valtiberina: giro del bacino artificiale di Montedoglio

cultura-r96g3

L’arrivo ad Anghiari. Com’è noto ad Anghiari ebbe luogo la famosa battaglia...

cultura-ac5xr

Altimetria giro del lago di Montedoglio 08-06-2014

cultura-vrtyc

Mappa percorso giro del lago di Montedoglio

cultura-j3znc

Valtiberina: l’invaso artificiale di Montedoglio

cultura-9fq11

Valtiberina: Renicci di Anghiari: parco della memoria (campo di internamento fascista e...

cultura-48vy1

Valtiberina: Viaio di Anghiari: laboratorio per la produzione di oggetti in vimini e...

cultura-zurmp

Valtiberina: le acque del Tevere nei pressi di Montedoglio.

cultura-jexdk

Una delle porte di accesso di Anghiari.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Città di Castello
    Diari di viaggio
    umbria in bicicletta

    Umbria in bicicletta

    di quasi un’ora sulle feste e tradizioni umbre https://www.youtube.com/watch?v=uJyZDwt5pXYSulla pista ciclabile Spoleto-Assisi ...

    Diari di viaggio
    weekend in valtiberina, borghi antichi in bicicletta

    Weekend in Valtiberina, borghi antichi in bicicletta

    Il nostro viaggio a due ruote alla scoperta della Valtiberina comincia dall’esplorazione della cittadina di Sansepolcro, che abbiamo...

    Diari di viaggio
    weekend alla scoperta del lago trasimeno

    Weekend alla scoperta del Lago Trasimeno

    Buongiorno, io e la mia ragazza abbiamo deciso di passare qualche giorno per il ponte del 1° novembre in Umbria utilizzando un coupon che...