Weekend a Perugia e Assisi

Relax in Umbria tra natura e spiritualità
Scritto da: stelline2
weekend a perugia e assisi
Partenza il: 23/02/2013
Ritorno il: 25/02/2013
Viaggiatori: 4
Spesa: 500 €

Eccomi di nuovo qua a raccontarvi un altro nostro viaggetto. Abbiamo un cofanetto regalo della Wonderbox 3 giorni/2 notti di evasione da usufruire entro l’anno: decidiamo quindi di utilizzarlo portandoci anche le nostre due bimbe (10 e 5 anni).

Periodo: dal 23/02/2013 al 25/02/2013.

Destinazione e tappe: Perugia, Assisi e Castiglione del Lago sul lago Trasimeno

Pernottamento: Agriturismo La Ginestrella a Civitella d’Arna (PG)

Partiamo sabato 23/02 da Torino alla volta di Perugia: viaggio tranquillo, lungo e molto piovoso.

Parcheggiamo l’auto in Piazzale Europa: da qui prendiamo le scale mobili e saliamo su fino alla Rocca Paolina. Breve visita all’interno: molto grande, di gran fascino e suggestiva.

Dopo visitiamo i Giardini Carducci dai quali si può godere di un bel panorama sulla città: interessante perché è presente un ricco mercatino dell’antiquario ideale per gli appassionati del settore.

Proseguiamo per Corso Vannucci, via principale di Perugia, che ci porta su Piazza IV Novembre dove c’è la Cattedrale di San Lorenzo, la Fontana Maggiore e il Palazzo dei Priori sede del Municipio: tutti monumenti molto interessanti.

Dopo il pranzo ci dirigiamo verso il Pozzo Etrusco: la nostra figlia più grande è curiosa di visitarlo ed effettivamente è un posto un po’ inquietante ma ricco di fascino.

Purtroppo non abbiamo visitato Perugia come volevamo: la giornata era davvero pessima. Pioggia copiosa, vento forte e freddo non ci hanno permesso di proseguire la nostra escursione benché fossimo equipaggiati in caso di maltempo.

Vorrà dire che sarà un’ottima scusa per tornarci di nuovo anche perché al primo impatto a me è piaciuta: molto tranquilla, calma e pulita.

Nel pomeriggio lasciamo Perugia alla volta di Civitella d’Arna alla ricerca dell’Agriturismo La Ginestrella: il posto è incantevole. Dolci colline si susseguono: coltivazioni di ulivi e boschetti di cipressi sono lo sfondo di cartoline reali.

Ed eccolo! La zona è tranquilla, l’accoglienza dei titolari cordiale e l’appartamento grande e pulito. Con queste premesse abbiamo subito capito che la scelta fatta è stata azzeccata.

Il cofanetto regalo comprendeva il pernottamento e la prima colazione: a parte abbiamo pagato le cene delle due sere (€ 25 a persona) e le bambine (€ 120 per tutta la permanenza).

La cena è stata servita nel locale ristorante: molto bello, pulito, di tipo rustico con gli archi con mattoni a vista. Le portate diverse nelle due sere: il sapore genuino e la presenza di prodotti tipici sono stati molto apprezzati anche dalle nostre figlie.

La colazione è a buffet, ricca, varia e fantastica!

Domenica 24/02

Partiamo per Assisi: fortunatamente la giornata è soleggiata e fresca.

Quello che mi ha colpito arrivando dalla strada statale è la maestosità della Basilica di San Francesco, mentre entrando proprio nella città è il totale silenzio.

Ovviamente la nostra visita è incentrata sui monumenti religiosi che caratterizzano la città di Assisi: la Basilica di San Francesco, la Basilica di Santa Chiara, la Cattedrale di San Rufino, il Santuario di San Damiano, la Basilica di Santa Maria degli Angeli, la Rocca Maggiore.

In un’unica parola: stupenda! A me Assisi è piaciuta molto e spero proprio di ritornarci presto.

Lunedì 25/02

Inizia il nostro viaggio di ritorno a casa. Decidiamo di fermarci a Castiglione del Lago sul lago Trasimeno. La giornata è pessima: piove e fa freddo. Questa città è classificata come tra i Borghi più belli d’Italia ed ecco perché su mia insistenza ci fermiamo a visitarla. È carina, è arroccata sulla collina per cui si ha un bel panorama sul lago. Il centro deserto è antico e suggestivo: da visitare c’è il centro con il Palazzo Ducale e la Fortezza che il lunedì sono chiusi al pubblico.

Questa breve vacanza ci è piaciuta molto e l’Umbria è una bella regione: molto ricca a livello naturalistico e paesaggistico dove gli umbri si distinguono per la loro simpatia e cordialità.

Sicuramente ci torneremo cercando di allargare un po’ il nostro orizzonte verso altre città ugualmente belle e prestigiose.



    Commenti

    Lascia un commento

    Assisi: leggi gli altri diari di viaggio