Weekend a Bologna 2

Mordi e fuggi nella città dei portici
Partenza il: 17/10/2015
Ritorno il: 18/10/2015
Viaggiatori: 2
Spesa: 500 €

Bologna è una città che non abbiamo mai visto ed io e Donatella decidiamo di trascorrervi un weekend.

Sabato 17 ottobre

Arriviamo in hotel verso le 12,30. L’hotel che abbiamo scelto è l’hotel Amadeus a Borgo Panigale. Si tratta di un hotel 4 stelle ma abbiamo trovato una stanza a 64 euro a notte con colazione. Inoltre l’hotel è collegato al centro di Bologna tramite lo storico filobus n.13 che transita ogni quarto d’ora ed in 20 minuti ti porta in centro all’irrisorio prezzo di 1,30 euro (se fate il biglietto sul bus 1,50 euro). Il servizio c’e’ anche di notte (almeno sino all’una, poi non so, ma per noi è già abbastanza tardi).

Verso le 14 siamo già in centro e la prima nostra tappa è il mercato della montagnola dove ci sono infinite bancarelle e Donatella ne approfitta per fare un po’ di shopping low cost.

Percorriamo quindi via dell’indipendenza, lunga arteria porticata che ci conduce in piazza del Nettuno con l’omonima fontana detta anche fontana del Gigante, considerata una delle più belle fontane del 500 con le statue in bronzo del Giambologna: Nettuno col tridente in atto di placare le onde, putti con delfini ed in basso quattro sirene. Subito dopo si entra in piazza Maggiore (piazza grande nella famosa canzone di Lucio Dalla) nobile centro della città vi sorgono la chiesa di San Petronio, di fronte a questa il palazzo del Podestà e sul lato ovest il palazzo comunale.

Sulla destra di S. Petronio c’è il palazzo dei Notai mentre sul lato est il porticato dei palazzo Banchi,un tempo con le botteghe dei banchieri. Visitiamo san Petronio, il palazzo comunale ed il palazzo di re Enzo aperto in quanto in questi giorni vi si tiene la fiera della mortadella.

Passeggiamo in via Rizzoli, uno dei principali corsi del movimento cittadino e subito dopo il Roxy bar cantato da Vasco Rossi giungiamo in piazza di porta Ravegnana dove si trovano le due torri pendenti: Asinelli la più alta (97,6 metri) e Garisenda (48,16 metri) dove si nota molto bene il cedimento del suolo. Sulla torre degli Asinelli si può salire con soli 3 euro ma Donatella, reduce da una protesi d’anca, non ha voglia di fare a piedi i 498 gradini. In seguito facciamo volentieri un salto a vedere l’abitazione del grande Lucio Dalla in piazza dei Celestini.

La sera ceniamo in una trattoria dove io assaggio obbligatoriamente i tortellini in brodo mentre Donatella preferisce le lasagne alla bolognese.

Sarà che è sabato sera ma la movida a Bologna è veramente animata, numerosa la presenza di giovani anche se non so se universitari o meno, il passeggio più animato si svolge in via Zamboni che arriva sino all’università.

Domenica 18 ottobre

Dopo una ricca colazione in hotel raggiungiamo il centro sempre con il filobus n.13. Attraversiamo a piedi il centro e tramite strada Maggiore raggiungiamo Santa Maria dei Servi, gotica chiesa del ‘300 preceduta da un elegante quadriportico. All’interno c’è un dipinto di Cimabue ma al momento è in restauro e possiamo ammirarne solo una copia fotografica. Non distante c’è via S. Stefano con l’omonimo complesso detto delle sette chiese,edifici sacri medievali intitolati nell’insieme al protomartire (ma nessuno ne porta il nome), qui riusciamo anche a sentirci una Messa ed a visitare le chiese che compongono l’assieme. Fuori dal complesso c’è la piazzola di S. Stefano molto bella e suggestiva.

Guarda la gallery
Bologna

Bologna

Bologna

Bologna



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Patrizio incontra Dellino Farmer, agro rapper

Nell’immaginario collettivo il contadino è legato al liscio, ma oltre alla transizione...

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il viaggio dei viaggi: fino al circolo polare in auto

Il primo grande viaggio, il viaggio dei viaggi, da Parma a Napapijri. Amici...

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Andalusia on the Road: 7 giorni con un bambino

Destinazione: Andalusia Viaggiatori: 2 adulti + 1 bambino Periodo di viaggio: da giovedi...

Leggi i Diari di viaggio su Bologna
Diari di viaggio
Benvenuti in Umbria

Benvenuti in Umbria

Umbria 2017 in moto Eccoci tornati in sella alla nostra moto. Quest'anno ci concediamo solo 5 gg di vacanza da bikers. Destinazione...

Diari di viaggio
Bologna mordi e fuggi

Bologna mordi e fuggi

Partiamo (io e mamma) alle 8.10 da Padova con il treno regionale: direzione Bologna! Arriviamo alle 9.40 in stazione centrale ed in...

Diari di viaggio
Bologna, non solo tortellini

Bologna, non solo tortellini

Bologna, Bulåggna in dialetto bolognese, è una città ricca di tradizioni di 388.257 abitanti, capoluogo della regione Emilia-Romagna....

Diari di viaggio
Un giro a Bologna

Un giro a Bologna

Bologna la dotta, la grassa, la rossa: in questa mattina d’inverno Bologna mi accoglie nel suo ventre gelido e nebbioso; tuttavia sento...

Diari di viaggio
Copenaghen di la tranquilla e un po' di Bologna di la grassa

Copenaghen di la tranquilla e un po’ di Bologna di la grassa

COPENAGHEN: 4-6/10/2016 “Splendida, splendida Copenaghen…” recitava una canzone di qualche annetto fa ! Non sarà splendida, ma la...

Diari di viaggio
I misteri di Rocchetta Mattei

I misteri di Rocchetta Mattei

Questa nuova avventura potrebbe iniziare con “c’era una volta” o con il monologo del replicante di Blade Runner “ho viste cose che...

Diari di viaggio
Weekend in Emilia Romagna

Weekend in Emilia Romagna

Per Natale mi sono stati regalati due buoni vacanza DayDreams, con i quali a prezzi scontati si ha la possibilità di passare un weekend...

Diari di viaggio
Weekend a Bologna 2

Weekend a Bologna 2

Bologna è una città che non abbiamo mai visto ed io e Donatella decidiamo di trascorrervi un weekend. Sabato 17 ottobre Arriviamo in...

Diari di viaggio
In giro per Bologna

In giro per Bologna

Bologna è la mia città. Un giorno, recandomi in piazza Santo Stefano per girovagare per il mercato dell’antiquariato davvero appagante...

Diari di viaggio
Fuga dalla città: Dozza, Brisighella e Bologna

Fuga dalla città: Dozza, Brisighella e Bologna

31 gennaio 2015 La stagione non è particolarmente indicata, ma le previsioni per il week end di qualche settimana fa erano buone e nel...