Viaggione tra gli States e la Polinesia Francese

Un tour tra i grandi parchi Usa e le paradisiache isole polinesiane con bambina al seguito
 
Partenza il: 27/07/2018
Ritorno il: 19/08/2018
Viaggiatori: 3
Spesa: 4000 €

*** Quick Facts ***

Tipologia: viaggio di famiglia con bimba di 7 anni.

Destinazioni: USA West Coast e South West, Polinesia Francese.

Data inizio: 27 Luglio 2018.

Durata: 23gg.

Voli: Alitalia, Delta, KLM (USA). Air Tahiti Nui, Air Tahiti (Polinesia Francese).

Itinerario (mete principali)

USA: Los Angeles, Palm Springs, Joshua Tree, Grand Canyon, Monument Valley, Antelope Canyon, Horseshoe Bend, Zion, Las Vegas.

Polinesia Francese: Rangiroa, Huahine.

Diario di Viaggio

27/07/2018: LIN-FCO-LAX

Partenza in orario con Alitalia. Scalo a Roma Fiumicino e ripartenza per LAX sempre in orario (voliamo ancora con AZ). Arriviamo a LAX verso le 13. Ormai le procedure di immigrazione USA si sono di molto velocizzate grazie alle macchine automatiche ed ESTA preventivo. Inoltre il fatto di essere una famiglia con bimba piccola pare aiutare ulteriormente. Recuperiamo i pochi bagagli per poi dirigerci al rent car Sixt (operatore che consigliamo) tramite shuttle dedicato da prendere dall’apposito marciapiede agli arrivi. Pratiche rapide e ci spostiamo nel nostro primo hotel (Crimson) situato a poche miglia da LAX, nel bel quartiere sull’Oceano di Manhattan Beach. L’albergo include la colazione e il parcheggio coperto ed è più che adeguato per la sosta “tecnica” di una sola notte prima di metterci in viaggio la mattina dopo. Usciamo subito per combattere il fuso di -9hh. Ci dirigiamo in auto verso la spiaggia percorrendo il Manhattan Blvd. La spiaggia è la tipica della California del Sud: sabbia fine, larghissima e la solita fauna di personaggi originali. C’è anche il classico pier, la particolarità di questo è che alla fine c’è un famoso acquario che è alloggiato all’interno di un edificio d’epoca, ma che purtroppo troviamo chiuso causa lavori di manutenzione. Ci sdraiamo sulla sabbia mentre la bimba gioca con le onde. Verso le 18, anche per non rischiare di addormentarci in spiaggia, andiamo a cena in una specie di pub (“Manhattan Pizzeria”) dove si ordina al bancone e poi si aspetta il proprio turno. Molto originale e frequentato dai tipi originali di cui sopra dispetto al nome turistico. Ordiniamo il primo dei tanti hamburger con chips che si rivelerà molto buono. Rientriamo in hotel verso le 19, melatonina e andiamo a dormire distrutti.

28/07/2018: Palm Springs, Pioneertown, California

È sabato e ci aspettiamo che il traffico della mattina sia più che accettabile ad LA. Per questo dopo la colazione (basic) partiamo intorno alle 9 e difatti non troviamo traffico in uscita in direzione Est. Destinazione intermedia prescelta: Palm Springs.

Arriviamo dopo circa 2hh. Già con Palm Springs cominciamo ad intuire quello che sarà il paesaggio e il clima dei prossimi giorni passati tra California, Utah, Nevada ed Arizona: arido/desertico pur non risparmiandoci qualche veloce pioggia in un paio di occasioni. A Palm Springs ci sono circa 40°C e la vegetazione è tipicamente desertica. Ci rechiamo al Visitor Center dove ci informano che causa incendi la teleferica, chiamata Aerial Tramway che permette di salire a circa 2600m da dove godere pare di una vista spettacolare, risulta chiusa. Optiamo per una passeggiata in centro, percorrendo il corso principale: tanti negozi (alcuni di lusso: PS è nota città di villeggiatura, residenza per pensionati e, forse più in passato, buen ritiro di star di Hollywood), fast food e ristoranti, gallerie d’arte… Decidiamo di visitare il Palm Springs Art Museum. E’ a pagamento ma per chi ama l’arte moderna e fotografia molto consigliato. Pranzo veloce presso il Lulu California Bistro situato sul corso principale: elegante e un po’ caro ma con molte opzioni “healthy” e alla fine consigliato. Recuperiamo la macchina parcheggiata presso il Parking pubblico sotterraneo che si trova sempre sulla via principale. Decisamente ottimo, primo perché sotterraneo (una manna visto il caldo), secondo perché gratuito. Destinazione dove passeremo la seconda notte: Pioneertown, piccolo villaggio in mezzo al deserto, in passato utilizzato come set per film western. Oggi gli edifici western sono stati riconvertiti a botteghe che vendono prodotti locali (che troveremo chiuse, aprono quando gli pare e preferibilmente nei weekend) o di libri usati (consigliata la visita, questa aperta). Quando non fa troppo caldo organizzano ancora spettacoli di shooting simulato fra cowboy, ma non sarà il nostro caso (40°C). Alloggiamo per una notte nell’unico resort: Pioneer motel. Molto caratteristico, presenta camere ampie, con AC, arredate con manufatti in pelle fatti dalle botteghe locali ed ogni camera ha il nome di un attore dei vecchi western. Non offrono colazione ma caffè e acqua gelata sempre disponibili. Ceniamo in un posto mitico da queste parti, e non solo: Pappy & Harriet’s. Qui pare si siano esibiti grossi nomi del rock e la cosa pare assurda se si pensa dove si trova e il fatto che è un locale simile ad un saloon western con un piccolo palco per le esibizioni. Quella sera ci sono infatti due esibizioni di gruppi meno noti ma c’è comunque molta gente arrivata da chissà dove. Ceniamo presto per evitare il concerto in quanto i tavoli risultano poi prenotati. Classico menu made in US e tanta birra. Si può mangiare anche all’esterno. Ritorniamo a piedi al nostro motel, posizionato a non più di 100m. Nello spiazzo di fronte alle camere ci sono delle amache che sfruttiamo per ammirare la prima di una serie di notti stellate. Il concerto inizia alle 21. Sentiamo sdraiati sulle amache i primi accordi e le urla del pubblico, ma siamo troppo stanchi. Desistiamo dall’andare a curiosare. Ci godiamo le stelle, qui ancora più luminose. Notti così ci accompagneranno per buona parte del nostro viaggio, davvero uniche perché quasi del tutto esenti da inquinamento luminoso (solo la Polinesia saprà regalarcene di altrettanto belle). Questa sera poi è luna piena. Notte.

Guarda la gallery
las-vegas-themepark-xpr2k

Laguna Blu



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo
malaga e dintorni

Malaga e dintorni

la via francigena a modo nostro

La Via Francigena a modo nostro

La genesi  Quando il capo conferma le ferie, scatta l’Inferno! E nel mezzo del cammin...

lanzarote, l'isola che non ti aspetti

Lanzarote, l’isola che non ti aspetti

Dopo mesi di prigionia forzata da pandemia ed altri problemi finalmente sembra di vedere...

Leggi i Diari di viaggio su Papeete
Diari di viaggio
viaggione tra gli states e la polinesia francese

Viaggione tra gli States e la Polinesia Francese

*** Quick Facts *** • Tipologia: viaggio di famiglia con bimba di 7 anni. • Destinazioni: USA West Coast e South West,...

Diari di viaggio
honeymoon in paradiso: new york e polinesia francese

Honeymoon in paradiso: New York e Polinesia Francese

Rientrati da pochi giorni dal nostro viaggio di nozze, è arrivato il momento di scrivere il diario. Dal 20 giugno all’11 luglio, tre...

Diari di viaggio
polinesia, una volta è per sempre

Polinesia, una volta è per sempre

Il motivo per cui ho scelto di andare in Polinesia è la mia proverbiale curiosità: verificare la veridicità dei racconti sulla...

Diari di viaggio
iaorana polinesia

Iaorana Polinesia

Ad un anno e 2 mesi dal nostro meraviglioso viaggio di nozze.... Da dove cominciare...partenza con air france lunedì 10 maggio da Roma...

Diari di viaggio
polinesia a dicembre

Polinesia a Dicembre

Allora eccoci qui a raccontare la nostra esperienza a chi come noi vorrà “documentarsi” un po' prima di prenotare un viaggio in...

Diari di viaggio
la polinesia francese

La Polinesia Francese

EMANUELA E DAVIDE IN DIRETTA DA ....POLINESIA FRANCESE Quest'anno abbiamo deciso di visitare la Polinesia Francese sogno di Davide da...

Diari di viaggio
polinesia francese, seconda luna di miele

Polinesia francese, seconda luna di miele

· Inizio progettazione: circa 1 anno prima · Durata: 23 gg (inclusi i viaggi A/R) · Periodo: 29 giugno – 21 luglio 2009 · Isole...

Diari di viaggio
polinesia, perchè sì e perchè no!

POLINESIA, perchè sì e perchè no!

02 luglio 2009. Si parte per la Polinesia Francese con tantissime attese ma anche con qualche dubbio. Ne varrà veramente la pena? Al...

Diari di viaggio
luna di miele in polinesia,il paradiso

Luna di miele in polinesia,il paradiso

Finalmente il ns sogno si e' avverato,ci siamo sposati e il luogo della luna di miele era solo uno:bora bora.In salotto avevamo un quadro...

Diari di viaggio
polinesia? ... meravigliosa!

Polinesia? … Meravigliosa!

Durata viaggio: 12 notti 13 giorni  dal 20 maggio 2008 al 1 giugno 2008 Partenza da Roma, cambio a Parigi, volo diretto per...