Viaggio su misura in Thailandia e Cambogia

Fai da te assistito per cogliere, senza compromessi, la meravigliosa fusione dell'ingegno e la spiritualità dell'uomo con la forte natura tropicale
 
Partenza il: 13/03/2016
Ritorno il: 28/03/2016
Viaggiatori: 4
Spesa: 3000 €

Ho avuto difficoltà ad organizzare un viaggio autogestito in Thailandia e Cambogia e non me la sono sentita di improvvisare. Ho preferito ottimizzare il mio viaggio, riempiendolo di esperienze, piuttosto che andare all’avventura e perdere magari mezza giornata per uno spostamento. Ho cercato allora una soluzione un tantino diversa, chiamiamola un fai da te assistito.

Siamo 2 coppie, con una disponibilità di 16 gg a marzo, di cui 2 destinati ai voli intercontinentali, quindi con 14 gg disponibili per conoscere al meglio Thailandia e Cambogia. Ho scelto gli itinerari di visita, un equilibrato mix di cultura e natura, avendo cura di privilegiare siti che riuscissero a farci sentire per un pò thailandesi o cambogiani: 2 gg Bangkok, Thailandia del nord 5 gg, Cambogia Angkor e Siem Reap 4gg, infine 3 gg di relax nel mare di Koh Samui. I servizi che avrebbero dovuto integrare il mio progetto sono: transfer, tours privati; 3 visite con guida italiana a Bangkok, nord Thailandia con minivan, autista e guida parlante italiano, Cambogia Angkor e Siem Reap con minivan, autista e guida parlante italiano, mare Koh Samui in resort sulla spiaggia di Lamai con 1 escursione, hotel confortevoli, voli interni, tutti i pasti durante i tour.

Sono passato quindi alla ricerca dell’operatore turistico che riuscisse a soddisfare le mie esigenze. Ho escluso in partenza gli operatori che forniscono pacchetti pronti non modificabili e mi sono indirizzato verso un operatore che riuscisse a personalizzare il viaggio. Ho trovato Evaneos, che mi è parso adeguato alle mie esigenze perché dispone di un referente italiano in territorio thailandese con cui dialogare. Nel giro di pochi giorni, il mio interlocutore Andrea di Samui Travel, dopo una serie di telefonate chiarificatrici, è riuscito ad organizzare il viaggio secondo il mio programma e le mie aspettative, con condizioni economiche interessanti. Costo 2400 euro a persona escluso voli intercontinentali Qatar, acquistati per mio conto dall’operatore thailandese per 480 euro persona. Costi extra praticamente irrisori. Si parte.

Per facilitare la lettura fornisco prima una sintesi del viaggio e poi, per i più pazienti, il diario completo.

Sintesi

Periodo 13-28 marzo, inizio dell’estate, temperature massime intorno 35°, niente pioggia, umido Bangkok e Siem Reap, secco nord Thailandia, poco verde. Insetti assenti. Le condizioni ambientali cambiano notevolmente nella stagione delle pioggie luglio ottobre. Precauzioni: cibi possibilmente cotti, acqua in bottiglia anche per pulire i denti, frutta acquistabile per strada se sbucciata solo a vista. Nessun aspetto negativo, anche se bisogna essere preparati ad affrontare un viaggio comunque impegnativo.

La Thailandia ci ha colpito per la sua storia, per i suoi colori, odori, sapori e per la gentilezza degli abitanti, sempre pronti a regalare un sorriso. Il significato di Thailandia è paese degli uomini liberi, mai toccato dai pesanti conflitti dell’area e si vede. La nostra guida ci ha detto: la Thailandia produce tanto cibo e nessuno patisce la fame.

La Cambogia è un paese che ancora risente dei danni causati dal colonialismo occidentale e dal pesante regime dei Khmer rossi. La situazione politica e sociale è ancora instabile, anche se chiaramente è un paese che comincia a crescere. Nonostante le ferite ancora evidenti, la Cambogia ci ha stupito per la meravigliosa fusione dell’ingegno e la spiritualità dell’uomo con la forte natura tropicale.

Positiva la soluzione del viaggio su misura, bene organizzato prima della partenza. Tante esperienze senza nessun intoppo. La scelta del tour privato (2 coppie) è risultata vincente: il modesto incremento del costo è stato ampiamente compensato dalla maggiore flessibilità dei tours. Le guide che ci hanno accompagnato nel tour del Nord Thailandia (Jirawat per noi Eddye) e nel tour Angkor Wat Cambogia (Saveth) hanno dato valore aggiunto al viaggio con la loro elevata preparazione ed esperienza e ed il loro buon italiano.

La cucina thailandese e cambogiana ci ha piacevolmente sorpreso: delicata, gustosa e facilmente digeribile. Pensavamo di trovare sapori forti difficilmente gestibili. Niente di tutto questo (le salse speziate sono fornite in ciotoline separate). Cena x 2 dai 15 ai 20 euro in ristorante turistico, pochi euro nelle spartane aree ristorazione in genere dentro i mercati (entro le 13 pranzo ed entro le 20 cena).

Io sono appassionato di fotografia. Vi consiglio di fornirvi di una capiente scheda di memoria. Dopo l’esperienza avrei tolto dal tour Thailandia del nord solo la tappa Triangolo d’Oro, di interesse minore rispetto al resto del tour. Mi sarebbe piaciuto invece aggiungere la tappa montana del Parco Doi Inthanon, che penso però avrebbe comportato l’aumento della durata del tour da 5 a 6 gg.

Diario di viaggio

13 marzo – Partenza da Palermo con il primo volo Ryanair 6,40 per Roma, successivo volo Qatar 10,25 per Doha (h 6,25), dopo 2,30 ore partenza con Airbus A380 per Bangkok (h 6,15).

14 marzo

Arrivo Bangkok ore 6,55 locali. Bene i voli Qatar, una successione di pasti, bibite, film in prima visione, hanno reso leggera la traversata. Buona la scelta del volo intercontinentale in due tratte, dopo 4 ore la postura in aereo si fa sentire e con 12 ore di volo diretto sarebbe stata una sofferenza. All’aeroporto Suarnabhumi di Bangkok i controlli dei passaporti sono stati abbastanza celeri, all’uscita primo transfer verso l’hotel pronto per noi.

Arrivo in hotel alle 9 e lì abbiamo trovato in nostra attesa la guida che ci ha subito accompagnato alla visita del Grande Palazzo Reale. Il sito è in effetti un complesso di diversi edifici, sono templi, cappelle, palazzi, che sono stati aggiunti progressivamente dalle varie dinastie reali. All’interno del sito abbiamo visto i tetti appuntiti tipici dell’architettura Thai, incisioni e sculture di valore inestimabile ed il famoso Buddha di smeraldo all’interno del tempio Wat Phra Kaew, il più popolare e venerato Buddha della Thailandia. Necessari per questa visita pantaloni lunghi e magliette che coprono le spalle. L’elevata concentrazione di monumenti ed il notevole afflusso turistico, uniti forse anche al repentino salto di temperatura con l’Italia, hanno reso la visita un tantino impegnativa.

Dopo il nostro rientro in hotel, un breve giro orientativo nella zona Silom ci ha fatto individuare dove pranzare. In thailandia, ma ancor di più nelle città, gli abitanti non prediligono cucinare. Sono pertanto innumerevoli le aree di ristorazione, per lo più dislocate in prossimità dei mercati. Sono dei grandi padiglioni, spartani, con al centro i tavoli e lateralmente tanti piccoli stands ciascuno con la sua cucina a vista. Basta solo scegliere il piatto, farlo comporre con gli ingredienti di proprio gradimento ed è fatta. Una gentile signora ci ha preparato un delizioso pad thai, con noodles, spinaci d’acqua e polpa di maiale, al modico prezzo di 80 bath (2 euro).

Guarda la gallery
cultura-gka1a

Wat Rong Khun

cultura-4aj4m

Karen Padong

cultura-ad5ak

Angkor Wat

cultura-tt7yj

Koh Samui

cultura-tcaw1

Ang Thong Marine Park

cultura-tfa8u

Tonle Sep

cultura-jv85e

New Market Siem Reap

cultura-qbdzc

Sorriso



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Angkor Thom
    Diari di viaggio
    viaggio su misura in thailandia e cambogia

    Viaggio su misura in Thailandia e Cambogia

    Ho avuto difficoltà ad organizzare un viaggio autogestito in Thailandia e Cambogia e non me la sono sentita di improvvisare. Ho ...

    Diari di viaggio
    cambogia, nella magica terra dei khmer

    Cambogia, nella magica terra dei Khmer

    Finalmente, dopo un anno di attesa, partiamo alla volta della Cambogia, ultimo paese rimasto da visitare della penisola indocinese. I...

    Diari di viaggio
    tour in cambogia... da angkor wat fino al mare

    Tour in Cambogia… da Angkor Wat fino al mare

    Un Paese straordinario e unico, da qualche anno meta turistica, ma da molti sconosciuto o screditato per i soliti luoghi comuni o...