Viaggio fai da te a Naxos

I profumi e i colori di questa splendida isola ancora genuina
Scritto da: silvia38
viaggio fai da te a naxos
Partenza il: 11/07/2012
Ritorno il: 25/07/2012
Viaggiatori: 3
Spesa: 1000 €

Sono tornata dal mio viaggio in Grecia da quasi un mese ma la bellezza dei posti visti e i profumi sono ancora ben impressi nella mia mente.

Ho organizzato questo viaggio totalmente su internet con l’aiuto di siti come questo e forum vari. L’obbiettivo era scegliere una meta dove fosse possibile godere di uno splendido mare e di tutti i confort senza svenarsi e così è stato, anche se la Grecia economica di molti anni fa non esiste più. Ma se si vuole veramente risparmiare in primo luogo è fondamentale prenotare l’aereo mesi prima perché in poco tempo ho visto salire i prezzi a dismisura; successivamente potete scegliere se pensare all’alloggio direttamente sul posto, data la miriade di affittacamere che presidiano porti e aeroporti tutti i giorni e a tutte le ore, oppure come ho fatto io prenotare dall’Italia affidandosi ai consigli di amici e forum come www.isoladinaxos.it dove il forum è ben articolato ma soprattutto Giorgio (referente del forum) ottimo conoscitore della Grecia vi darà una valida risposta a qualsiasi domanda o dubbio abbiate.

Dopo una lunga ricerca di voli e coincidenze con traghetti per Naxos (validissimo questo sito greco www.gtp.gr per i traghetti interni) ho deciso di prenotare il volo Easy Jet (ottima compagnia low cost, precisa e puntuale e sicuramente meno rigida rispetto a Ryanair) con partenza ,tremenda, da Roma alle 06:30 del mattino. Con il mio compagno e la nostra bambina di 5 anni siamo partiti da Firenze alle 01:00 di notte in macchina e per non complicarci troppo la vita ho deciso di fissare sul sito www.easyparking.adr.it un parcheggio optando per la soluzione comoda e veloce di car valet che alla stessa cifra di parcheggi vicino all’aeroporto con navetta mi ha permesso di arrivare direttamente in aeroporto dove un parcheggiatore mi ha ritirato la macchina (me l’ha riportata allo stesso terminal al nostro ritorno) per la modica cifra di 68,00 euro totali per 15 giorni. Ho scelto il volo su Santorini anzichè Mykonos perchè ci sono più coincidenze con i traghetti e nello stesso giorno riesci a fare tutto. Siamo arrivati a Santorini alle 9.30(ora locale) e il traghetto per Naxos era alle 11.00,quindi ho optato per il taxi anziché il comodo e meno dispendioso bus. Questa è stata la prima fregatura della vacanza perché mi sono fidata della tassista e non ho chiesto quanto costava il viaggio che dura all’incirca 15 minuti. La tassista ha caricato noi tre e altre due giovani straniere e ha avuto il coraggio di chiederci all’arrivo al porto 25,00 euro a coppia… occhio. Tuttavia il taxi ci ha permesso di arrivare in largo anticipo per acquistare i biglietti per l’aliscafo veloce e con pochi posti (sea jet), prima dell’arrivo dell’orda dei turisti. Nei porti Greci bisogna sempre ricordare che 30 minuti prima dell’arrivo/partenza delle navi scoppia un caos totale di gente e mezzi e quindi è bene avere già le idee chiare su cosa può servire perchè si rischia di perdersi o prendere fregature.

In sole due ore di traghetto siamo arrivati nella splendida Naxos che ci ha accolto con la sua Portara e il caldo delle 14,00 pm. Ho fermato un taxi e questa volta ho chiesto la tariffa ma il tassista perplesso mi ha fatto capire che c’era il conta chilometri…e dopo una ventina di minuti siamo arrivati a Mikry Vigla e abbiamo speso 25 euro( il tassista è stato onesto come la maggior parte delle persone che ho incontrato a Naxos, ancora molto genuine e sempre disponibili).

Mikry Vigla è una piccola località sul mare lontano dalle principali mete come la Kora (il centro principale che ha lo stesso nome dell’isola) o Agia Anna. Qui il tempo sembra essersi fermato tra le casette dei contadini i pochi studios e il promontorio che sovrasta la spiaggia e protegge dal vento. Dall’Italia avevo deciso di fissare per 13 giorni l’alloggio che avevo trovato su Tripadvisor ma anche consigliato su qualche forum e si è rivelata un’ottima scelta perchè il Coralli Beach residence è situato a 50 metri da una delle spiagge più belle dell’isola e vi regale pace e relax totali oltre che ad un efficiente servizio per un ottimo rapporto qualità prezzo. Ma ciò che ha fatto veramente la differenza è Mario il proprietario e la sua famiglia che ci ha fornito la massima assistenza come noleggio auto in compagnie sicure e l’indicazione di siti e ristoranti molto validi. La spiaggia dove avevamo lo studios è detta Sahara beach ed è costituita da un a lunghissima distesa di sabbia bianca ( quasi deserta anche a fine luglio) e un mare turchese cristallino e poco profondo, ideale anche per chi ha bambini piccoli anche perchè è sempre protetto dai venti che soffiano da nord e che a volte (ma per fortuna solo per max due giorni) possono essere abbastanza forti. Oltre il promontorio a circa 200 metri invece c’è un spiaggia molto bella ma più battuta dai venti e meta di amanti del kite e wind serf. La cosa che più ci ha entusiasmato è la piccola taverna blu sul mare sempre aperta dove con niente si può mangiare bene e godersi un panorama e dei colori da togliere il fiato.

La macchina l’abbiamo presa solo il terzo giorno perchè non godersi tutta questa meraviglia era da pazzi. Mikry Vigla è un ottimo punto di partenza per raggiungere le spiagge più belle dell’isola che sono per lo più collocate a sud e tutte di sabbia dorata o bianca, dune e calette con la vegetazione che arriva quasi sul mare. Psily Ammos vicino a Pirgaky. Una spiaggia di alte dune dorate e un mare caraibico dove è posibile ripararsi dal caldo cuocente sotto splendidi e odorosi piccoli alberi di ginepro che dall’alto delle dune dominano sul paesaggio tutt’intorno .Aliko,Glifada Pirgaky tutte belle e vicine e anche qui il mare è sempre calmo. A nord di Mikry sempre molto vicina c’è la bellissima e lunghissima spiaggia di dune e sabbia soffice di Plaka dove c’è un pò più di turisti ma sempre poche rispetto alla grandezza della spiaggia e dove si pratica anche il nudismo. Qui gli studios e le taverne si alternano ed èpossibile trovare due bei campeggi ben organizzati: Marangas e Plaka. Lo spiaggione di Plaka prosegue verso nord per diventare la stretta spiaggia di Agia Anna un ridente e caotico paesino balneare molto più turistico ma dove è possibile avere tutto a portata di mano e dove si possono trovare bei locali sul mare per un aperitivo o per fare le ore piccole.



    Commenti

    Lascia un commento

    Naxos: leggi gli altri diari di viaggio