Viaggio di laurea in Giappone

Tokyo, Nikko, Nagano, Kanazawa, Osaka, Nara, Kyoto, Himeji, Takamatsu, Hiroshima, Miyajima, Kagoshima, Matsumoto, Aso, Fukuoka, Nagoya, Tsumago, Isawa-Onsen, Kamakura
 
Partenza il: 07/01/2016
Ritorno il: 25/02/2016
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Eccoci qua, due ragazze appena laureate e con in mano un regalo meraviglioso: un viaggio!

La scelta ricade quasi per caso sul Giappone, un paese che in realtà non ci ha mai interessato particolarmente e di cui non conoscevamo quasi nulla. Quanto è cambiato! Ora quella cultura fortemente legata alla tradizione, alla natura, alla religiosità, le persone infinitamente rispettose, gentili e dignitose, sono quello che ci ha fatto innamorare di questo bellissimo paese! Ma passiamo al lato pratico.

Spesa complessiva per 18 giorni di viaggio: 1900 euro incluso di tutto (aereo, trasporti, alloggio, pasti, souvenir, musei, terme… non ci siamo fatte mancare niente!). Per il volo abbiamo trovato un buon prezzo con Turkish Airlines: 480 euro con lungo scalo ad Istanbul, voluto per poter incontrare i nostri amici turchi. Abbiamo deciso di fare il Japan Rail Pass per 14 giorni, che è un biglietto del treno che ti permette di prendere tutte le linee del treno, inclusi quelli veloci, e qualche autobus: prezzo 340 euro. Questo pass è consigliatissimo e direi fondamentale se si pensa di fare un viaggio itinerante per il Paese. I treni sono formidabili, puntualissimi e pulitissimi: è sicuramente il miglior modo di viaggiare! Unico problema incontrato nel viaggio: la lingua!

I giapponesi non parlano inglese, e lo scoglio della lingua è altissimo, è davvero complicati districarsi tra le vie scritte in ideogrammi e se ci si perde chiedere indicazioni è quasi impossibile. I giapponesi sono gentilissimi e cercano sempre di aiutare ma spesso si perde più tempo a cercare di comunicare che non a cercare da soli sulla mappa. A volte non trovavamo l’hotel perchè il nome era scritto in ideogrammi e molto spesso nei ristoranti è tutto scritto con gli ideogrammi, anche il prezzo! Ma non scoraggiatevi, la nostra soluzione è chiedere agli uffici turistici come raggiungere gli hotel o usare il wifi della stazione per fare un screenshot su google maps. Le mappe fornite dagli uffici del turismo di solito indicano bene i luoghi di interesse e come arrivarci e non abbiamo mai avuto problemi ad orientarci con quelle. Andare sempre nei ristoranti dove almeno ci sono le immagini con i prezzi o chiedere del menu in inglese (più difficile da trovare).

Posti visitati: Tokyo, Nikko, Nagano, Kanazawa, Osaka, Nara, Kyoto, Himeji, Takamatsu, Hiroshima, Miyajima, Kagoshima, Matsumoto, Aso, Fukoka, Nagoya, Tsumago, Isawa-Onsen, Kamakura.

E ora iniziamo col diario in breve

giorno 1

Arriviamo la sera a Tokyo e dopo aver lasciato gli zaini in hotel andiamo a bere una birra in quartiere dove ci sono solo giapponesi, a nord della stazione centrale. Il primo impatto con il Giappone è fortissimo! Ordiniamo una birra chiedendo “beer” e la cameriera ci guarda allibita; risolviamo la cosa solo dicendo “Asahi” l’unica marca di birra giapponese che conosciamo e così inizia la serata.

giorno 2

Lasciamo subito Tokyo e prendiamo il treno per Nikko con il nostro JR Pass. Appena arrivati incontriamo in signore sulla sessantina che ci chiede se può farci vedere la città affinchè lui possa praticare il suo inglese. Morale: siamo state tutto il giorno con questo simpatico vecchietto che ci ha portato in macchina a vedere il famoso ponte e poi nel tempio Toshogu Shrine, il più bello del Giappone, e il Futarasan Shrine. La nostra “guida” sapeva davvero molte cose, anche se non sempre siamo riuscite a capirla. Alla fine della visita ai templi ci ha anche portato a vedere le cascate Kegon, a circa 40 min di auto da Nikko, dove abbiamo anche incontrato scimmie della neve selvatiche. Il tempo stringe e il simpatico vecchietto ci riporta in stazione e ci saluta senza accettare il compenso che vorremmo offrirgli. Che gentilezza questi giapponesi! Prendiamo il treno per Nagano arrivando la sera e facciamo un giro per la città. Sembra deserta ma scopriamo che sono tutti nei locali a bere birra e mangiare yakitori, e noi ovviamente ci aggiungiamo!

giorno 3

Oggi ci alziamo di buon ora per prendere l’autobus per Jigokudani, al parco delle scimmie della neve. La passeggiata tra la neve per raggiungere il parco è davvero piacevole e dopo circa 20 min si arriva al punto dove le scimmie si codono le acque termali o saltano qua e là litigando per il cibo. La cosa che ci è piaciuta del parco è che gli animali sono liberi ma si riuniscono tutti in un punto perchè viene dato loro cibo e perchè c’è la sorgente termale. Dopo un milione di foto alle scimmie torniamo e prendiamo il treno per Kanazawa. La sera andiamo a visitare il quartiere delle geishe ma è tutto deserto..capiamo che la domenica sera non c’è anima viva per la città e ci rassegnamo a mangiare in ostello.

giorno 4

Oggi visitiamo Kanazawa: Oyama shrine, il castello, il bellissimo giardino Kenrokuen, il mercato del pesce Omicho e il quartiere dei samurai. Una nota sui giardini d’inverno: pensavamo di trovare tutto spoglio e desolato e invece i giardini sono pieni di piante sempreverdi e sono davvero bellissimi anche d’inverno (non oso immaginare in primavera!). Prendiamo il treno e andiamo a Osaka dove ci immergiamo nella vita notturna del quartiere Namba.

giorno 5: oggi si va a Nara

Questo paesino con i cervi liberi nel parco e i bellissimi templi è forse il più bello che abbiamo visitato. Visitiamo tutti i templi ma quello che rimarrà nel cuore è il Todaji con il Buddha più grande del giappone, davvero spettacolare.

giorno 6

Prendiamo il treno alla volta di Kyoto, dove ci fermeremo tre giorni. Di sicuro è la città più bella del giappone, ricca di cultura e tradizione. Il primo giorno lo passiamo nella zona nord est, nell’area di Gion dove vediamo tutti i templi Yasaka, Chion-in, Kodaji, Sanjusangendo con 1001 statue dei kannon e il Kiyomizu-dera con la bellissima vista sulla città. La sera andiamo nel quartiere delle geisha a ponto-cho, anche se si rivela una delusioni, con prezzi alti e niente di speciale.

Guarda la gallery
giappone-fnwty

giardino di Kanazawa

giappone-m4nbe

Namba a Osaka

giappone-py9q9

scimmie della neve

giappone-e1yjs

padiglione d'oro a Kyoto

giappone-hq3mz

Tsumago

giappone-p3z47

cervi a Nara

giappone-sc56w

vista dal tempio Kiyomizudera a Kyoto



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Fukuoka
    Diari di viaggio
    viaggio di laurea in giappone

    Viaggio di laurea in Giappone

    Eccoci qua, due ragazze appena laureate e con in mano un regalo meraviglioso: un viaggio! La scelta ricade quasi per caso sul Giappone, un...

    Diari di viaggio
    giappone di consigli veloci

    Giappone di consigli veloci

    Un viaggio in un luogo così lontano e tanto diverso da casa nostra necessità di una programmazione, almeno per non rovinare la vacanza...

    Diari di viaggio
    giappone e hawaii

    Giappone e Hawaii

    Ciao a tutti questo è il racconto del nostro viaggio di nozze, abbiamo infatti attraversato il globo per la nostra luna di miele,...

    Diari di viaggio
    prima volta in giappone

    Prima volta in Giappone

    Ciao a tutti. Nel rendervi partecipi di questo mio viaggio che ho fatto nell’estate 2010, vorrei riuscire a trasmettere alcune sensazioni...