Venezuela con tante luci ma qualche ombra..

Ciao, mi chiamo Paolo ed insieme al mio amico Massimo siamo stati 3 settimane in Venezuela. Primo consiglio: per affrontare viaggi così lontani utilizzare compagnie aeree primarie (noi abbiamo scelto Air France), a volte 150-200 euro in più giustificano un servizio efficiente ed impeccabile. Arrivo l'11 Agosto a Caracas; il giorno stesso...
Partenza il: 11/08/2008
Ritorno il: 02/09/2008
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 3500 €

Ciao, mi chiamo Paolo ed insieme al mio amico Massimo siamo stati 3 settimane in Venezuela.

Primo consiglio: per affrontare viaggi così lontani utilizzare compagnie aeree primarie (noi abbiamo scelto Air France), a volte 150-200 euro in più giustificano un servizio efficiente ed impeccabile.

Arrivo l’11 Agosto a Caracas; il giorno stesso cerchiamo un volo interno per Los Roques presso i tanti Tour Operator presenti presso l’Aeroporto Nazionale (a fianco dell’Internazionale) ma dopo nemmeno un’ora di trattative desistiamo viste le richieste economiche elevate ed alcune perplessità “fiutate” da parte nostra.

Decidiamo quindi di andare a Merida (tappa comunque pianificata) e acquistiamo un volo interno con la compagnia Santa Barbara Airlines, al costo di circa 120 euro pro capite, sola andata.

Merida è una citta di circa 200.000 anime, con buona densità di turisti e soprattutto tanto da proporre a chi ama escursioni e gite varie.

Siamo nella zona andina del Venezuela e le montagne ed i paesaggi in genere sono mozzafiato.

Decidiamo per un tour in Mountain Bike di un giorno (con salita da 2900 m. Circa fino a 3600 m.), esperienza bellissima ma davvero sfiancante e per una giornata di Canyoning (esperienza da fare, assolutamente spettacolare).

Personalmente consiglierei di rivolgervi al Fanny Tour Agency, società gestita da una donna di origini svizzere (Patrizia) e da suo marito venezuelano; l’ufficio lo troverete dalle parti del Teleferico di Merida.

Successivamente siamo stati una notte fuori Merida, nel paesino di Muchocies, da dove siamo partiti per raggiungere una sorgente termale a quota 3700 m. Circa (andateci!); il paesino offre pochissimo, ma i paesaggi sono veramente belli.

Merida la sera offre poco (qualche locale, un paio di discoteche) ma si cena bene ed a prezzi ragionevoli.

Seconda tappa: Isla Margarita.

Mi sento proprio in dovere di sconsigliare tale luogo non perchè non sia bello, ma perchè si trovano tanti italiani amanti della “coca” e delle prostitute che abbondano soprattutto a Porlamar (uno schifo di città) ma che girano anche in tutte le spiagge dell’isola in cerca di clienti.

Quindi complessivamente una mezza delusione.

Terza tappa: Santa Fe.

Piccolissimo paesino di pescatori a destra di Puerto la Cruz (ovviamente guardando la cartina del Venezuela), consigliato a tutti per la pace che regna e consigliato per chi volesse portare la propria ragazza con sè.

Posada in cui siamo stati e che consigliamo: Le Petit Jardin.

Il villaggio offre gite in barca della durata di una giornata; durante il tragitto ci siamo imbattuti in un branco di circa 150 delfini! Il mare è proprio bello.

Quarta tappa: Puerto Colombia, a sinistra di Caracas, nel parco nazionale di Choroni.

Paesino accogliente, con poca vita notturna, consigliato per chi amasse raggiungere varie spiaggette non accessibili via terra.

I posti sono molto belli.

In definitiva: i venezuelani sono gentili ma in genere riservati, se pensate di fare “stragi” di donne andate in altri paesi, non cambiate mai troppi soldi (max 100 euro) all’aeroporto di Caracas (ti fregano peggio che a Napoli) e tenete presente che noi al massimo abbiamo cambiato un euro a 4.7 al mercato nero da un italiano che vive a Merida.



Commenti

Lascia un commento

Ti consigliamo

Città bellissima

città bellissima

L’Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

L'Antica Salumeria a Roma, Piazza Rotonda

Viaggio nella Città Eterna

Viaggio nella Città Eterna Ottobre 2021, io e la mia ragazza avevamo da tempo deciso...

Leggi i Diari di viaggio su Venezuela
Diari di viaggio

Da Città del Messico a Fortaleza

Guardando per l'ennesima volta le foto dell'album di un viaggio che ho fatto molti anni fa mi è venuta voglia di raccontarvi questa...

Diari di viaggio

Venezuela: natura e cultura

Io e mia moglie Lori amiamo molto il Sud America. Prediligiamo gli aspetti naturalistici, archeologici, culturali, etnografici... ed...

Diari di viaggio

Perù nel cuore

Abbiamo iniziato a pensare al viaggio in Perù per il nostro matrimonio perché ci piaceva il Machu Picchu, pensando che avremmo integrato...

Diari di viaggio

Los Roques d’amare

Baciati da un sole caldissimo e sopportabilissimo grazie alla perenne brezza, bagnati da un mare incantevole in un arcipelago...

Diari di viaggio
Venezuela, conocerla es tu destino

Venezuela, conocerla es tu destino

Partenza da Malpensa giovedì 8 agosto 2013, non senza ansie e preoccupazioni per l’allerta sicurezza. Più o meno tutti, informati e...

Diari di viaggio

Magico Venezuela

Viaggio di grande fascino ed intense emozioni dedicato a una natura per molti aspetti ancora incontaminata. Il viaggio da me impostato (8...

Diari di viaggio
LOS ROQUES, L'isola dei mille colori e dei cani felici

Los Roques, l’isola dei mille colori e dei cani felici

Abitiamo nella pianura padana e ad ottobre, anche se la campagna è più bella che ma, la voglia di mare e di sole si fa già sentire ed...

Diari di viaggio

Viaggio in Venezuela autogestito

Il nostro viaggio in Venezuela Viaggio di 4 settimane dal 29/10/2012 al 25/11/2012 effettuato da me e mia moglie Katy con zaino in...

Diari di viaggio
Canaima

Venezuela, un viaggio in Paradiso

Finalmente si parte! L’appuntamento al Guglielmo Marconi di Bologna. Giorgio e Fiorenza (i nostri compagni di viaggio) ci vengono a...

Diari di viaggio
Salto Aponwao

Venezuela da sogno

1° GIORNO Finalmente dopo mesi di preparazione per questo viaggio da tempo tanto atteso tutti pronti e si parte! Sveglia alle 5 a.m. e...