Var e isole d’oro

Soggiorno in Francia all'insegna del mare
 
Partenza il: 21/06/2010
Ritorno il: 03/07/2010
Viaggiatori: 3
Spesa: 500 €

Partenza il 21 giugno 2010 alle ore 21 alla volta di Tolone con pulmann Eurolines: arrivo a destinazione alle ore 5.30 del giorno successivo in perfetto orario. Colazione al bar a fianco della Stazione ferroviaria Sncf con buonissimi cornetti e cappuccino. La giornata è trascorsa sul litorale di Tolone: col bus N° 3 ci siamo recate a Le Mourillon dove vi sono bellissime spiagge di sabbia chiara ed un mare dai colori sorprendenti: trasparente, turchese, blu che mi ha stupito. Mai avrei pensato che in città vi potesse essere un mare così bello! Sul litorale è possibile mangiare o fare uno spuntino in quanto vi sono molti bar e ristoranti. L’indomani in mattinata abbiamo fatto un giro al mercato provenzale di Tolone in Cours Lafayette dove è possibile acquistare prodotti locali come olive in tutte le foggie e salse, frutta e verdura del luogo oltre che fiori e piante. Abbiamo poi preso Le Petit Train Touristique con il quale abbiamo fatto un giro per la città che a me è piaciuta molto. Nel pomeriggio ci siamo trasferite al Villaggio che avevamo prenotato tramite Homair in località La Londe les Maures usando i mezzi locali Varlib che con la modica tariffa di 2 euro a tratta trasportano le persone praticamente in tutte le localtà del Var. Abbiamo trovato il Villaggio dove soggiornavamo in Mobil-Home molto carino: si chiama Le Pansard ed è proprio sul mare che non è azzurro come a Tolone, ma verde, trasparente. Il Villaggio è pulito, tranquillo, vi è un piccolo Market ben fornito dove è possibile fare la spesa ed un bar ristorante con prezzi accessibili dove poter mangiare porzioni abbondanti. Il personale è gentile. Camminando sulla spiaggia, attraverso una pineta che degrada fino al mare, è possibile raggiungere in poco tempo il Porto Miramare della cittadina di La Londe dove vi sono molti locali e la possibilità di prendere dei battelli che portano alle Isole d’oro: Porquerolles e Port Cros. Noi siamo andate a Porquerolles con circa mezz’ora di traghetto. Sull’isola è possibile prendere vari sentieri percorribili a piedi o in bicicletta (si possono noleggiare sull’isola) che conducono a varie spiagge: la plage de Notre Dame, de la Courtade e d’argent. Noi siamo andate a quest’ultima che dista dal porto circa 30 minuti di cammino a piedi. Questa è una spiaggia dalla sabbia bianca, il mare ha colori bellissimi, trasparenti. Io non ho mai visto i caraibi ma quella spiaggia bianca e quell’acqua verde e trasparente non credo abbiano niente da invidiare. Unica nota negativa è la presenza in riva di uno strato spesso di foglie nere che bisogna superare per entrare in mare ma ne vale la pena. Oltre alla bellissima spiaggia quello che mi ha colpito tantissimo dell’isola è la vegetazione lusureggiante di tipo mediterraneo: alla Maison du Parc à visitabile un piccolo giardino botanico pieno di piante bellissime come cactus, palme, bouganville. Da La Londe poi tramite il trasporto del Var ci siamo recate anche a Saint Tropez: a me non è piaciuta molto, è troppo mondana. Nonostante poi fosse un martedì di giugno era strapiena di turisti. Dal villaggio dove alloggiavamo è poi possibile percorrere un tratto del sentier du littoral che è un sentiero che percorre tutto un tratto di costa del Var ed è molto bello. Nel ritornare in Italia abbiamo poi fatto ancora una tappa a Tolone facendo una gita al Monte Faron prendendo la teleferica: sulla sommità del monte vi è una vista spettacolare della rada di Tolone. Questo è stato il mio viaggio nella regione del Var: a me è piaciuto tantissimo e spero di poterci ritornare l’anno prossimo.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Francia
    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 2022

    Normandia e Bretagna 2022

    Diario di viaggio in Normandia e Bretagna (Francia)Considerazioni generali e info utiliPersone: 2 adulti Spesa finale: circa 1400...

    Diari di viaggio
    la lavanda in provenza

    La lavanda in Provenza

    La lavanda fiorisce in Provenza da metà giugno e raggiunge il culmine solitamente verso la metà di luglio, dopodiché viene tagliata e...

    Diari di viaggio
    provenza: go camping

    Provenza: Go Camping

    Descrizione pratica di un viaggio di due settimane on-the-road (9/14 agosto 2021), itinerante e un po' barboneggiante nella regione...

    Diari di viaggio
    da parma a annecy, nancy, stoccarda: un viaggio fai da te come piace a noi!

    Da Parma a Annecy, Nancy, Stoccarda: un viaggio “fai da te” come piace a noi!

    Da Parma a Annecy, Nancy, e Stoccarda, sempre due coppie e il mitico WuilliNoi e la nostra passione "viaggi in auto fai da...

    Diari di viaggio
    provenza, svizzera francese ed italiana in tenda

    Provenza, Svizzera Francese ed Italiana in tenda

    Premessa: i protagonisti del viaggio sono una coppia di ragazzi di 25 anni, un’auto ed una tenda canadese. Eravamo alla ricerca di una...

    Diari di viaggio
    la traversata longitudinale della alpi: da trieste a nizza in bicicletta

    LA TRAVERSATA LONGITUDINALE DELLA ALPI: da Trieste a Nizza in bicicletta

    24/07/21 Inizia una nuova avventura in sella. Oggi giornata dedicata al trasferimento da casa a Trieste in treno.Pedaliamo fino alla...

    Diari di viaggio
    il medoc delle meraviglie

    IL MEDOC DELLE MERAVIGLIE

    Non ero mai stata in Médoc e l'occasione giunge andando a trovare un amico innamorato delle sue foreste e del suo oceano. Ho vissuto...

    Diari di viaggio
    un grazioso fine settimana a nizza

    Un grazioso fine settimana a Nizza

    Un grazioso fine settimana a Nizza (spendendo poco)Quando si pensa alla Costa Azzurra vengono i mente i festival del cinema il lusso...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna 3

    Normandia e Bretagna 3

    Le piccole case a graticcio di Rouen, le impressionanti falesie bianche e i panorami mozzafiato di Fecamp ed Etretat, il brutalismo di Le...

    Diari di viaggio
    jumieges: le rovine più belle di francia

    JUMIEGES: le rovine più belle di Francia

    Partecipanti: la sottoscritta insieme al maritoPRIMA DI PARTIRE Victor Hugo le definiva “le più belle rovine di Francia” ed in...