Valle di Kathmandu in completa autonomia

Qualche dritta e itinerario di viaggio per un tour di una settimana alla scoperta del Nepal
 
Partenza il: 22/08/2017
Ritorno il: 30/08/2017
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Viaggio di una settimana ad agosto (ultima settimana) nella valle di Kathmandu in completa autonomia.

Persone – Famiglia di 4 persone, con due figli di 18 e 20 anni.

Clima – Siamo stati fortunatissimi: ha piovuto la prima sera e notte, un pomeriggio mentre rientravamo in hotel e a secchiate mezz’ora una mattina (ci siamo rifugiati prima in un tempio e poi in una casa con altre persone nepalesi); per il resto sempre tempo bello, anche con il sole.

Volo – Quatar airways da Milano a Kathmandu con scalo a Doha. Buon volo, ma caro (Euro 878,00 a testa anche se acquistato ad aprile) e scomodo per il ritorno (occorre fare una notte a Doha): non ci siamo fidati della Air India (visti i commenti negativi) e abbiamo perso un’offerta della Turkish (disponibile un solo giorno a marzo).

Hotel – Base fissa a Kathmandu, al Maya Boutique hotel. Consigliatissimo: economico, pulito, in ottima posizione (a pochi minuti a piedi da Thamel con ristoranti/negozi e da Ratna park per gli autobus pubblici, ma in una via tranquilla).

Ristoranti – Di giorno abbiamo sempre mangiato nei localini nepalesi per strada: cibo buono (momo, samosa, chowmein), prezzi irrisori (Euro 0,50-0,80 a testa), condizioni igieniche da “prova di coraggio” ma mai nessun problema.

Di sera (a parte la prima al Gaia Restaurant, relativamente caro senza ragione) abbiamo sempre mangiato al Fusion Kitchen Restaurant. Ottimo: carino, pulito, relativamente economico (Euro 5,00-6,00 a testa), personale gentilissimo.

Spostamenti – A parte il trasferimento da e per l’aeroporto organizzato dall’hotel, ci siamo sempre spostati a piedi o con i mezzi pubblici. Partono tutti praticamente da Ratna park: occorre un po’ di pazienza per trovare quello giusto (le scritte sono illeggibili nell’alfabeto locale), ma si riesce sempre. Hanno costi irrisori (Euro 0,20-0,50 a testa), vanno ovunque e con buona frequenza; la persona che raccoglie i soldi è sempre gentile e disponibile (tutti parlano un pò di inglese) per indicare dove scendere (in ogni caso, con google maps si vede benissimo dove si sta andando), per cui non ci siamo mai persi. Sono affollatissimi, in modo incredibile: salendo ai capolinea si riesce comunque praticamente sempre a sedersi (meglio non stare nei primi posti, perché ci si deve alzare se salgono persone anziane). Sono lentissimi (le strade sono bruttissime, il traffico è tremendo: in aggiunta si fermano continuamente per fare salire/scendere persone): in ogni caso, in una settimana si ha tutto il tempo che si vuole per spostarsi tranquillamente.

Monumenti – Sono in genere a pagamento e cari (prezzi da Euro 1,00 a 9,00 a testa per i turisti occidentali).

Sicurezza – Nessun pericolo: si gira tranquillamente in qualsiasi posto (anche nei villaggi più remoti) senza alcun problema. Unico rischio possono essere le strade: quando piove alcune strade in montagna sono veramente accidentate per le buche e il fango.

Itineraio

Primo giorno

Changu Narayan: bus da Katmandu (Baktapur bus park) a Baktapur (Dekocha Changu Narayan), cambio con altro bus per Changu Narayan (stipati all’inverosimile) e quindi visita a piedi al villaggio e al tempio in cima ad esso.

Bhaktapur: bus da Changu Narayan a Bhaktapur (Tourist bus park) e quindi a piedi per visitare Durbar square, Pottery square e Nyatapola Pagoda.

Rientro: bus da Bhaktapur (Tourist bus park) a Katmandu (Baktapur bus park).

Secondo giorno

Gokarna: bus da Kathmandu (Ratna park) a Gokarna e quindi a piedi per visitare il tempio (era giorno di festa con tantissime donne nei loro vestiti colorati).

Kopan (c’è un sentiero per andare a piedi da Gokarna a Kopan, ma non siamo riusciti a trovarlo): bus da Gokarna a Kathmandu (Chabail), cambio per Kopan e quindi circa 20m a piedi per visitare il monastero (chiedere del “gumpa”).

Bouddhanath: bus da Kopan a Kathmandu (Chabail) e cambio per Bouddhanath (pioveva: con il bel tempo si può anche andare direttamente a piedi) per visitare lo stupa.

Rientro: bus da Bouddhanath a Kathmandu (Ratna park).

Giorno 3

Patan: bus da Kathmandu (Ratna park) a Patan (Langankhel) e quindi a 10m piedi per visitare Durbar square, Bagalamukhi temple e Kwa Bahal (golden temple).

Kirtipur: bus da Patan (Langankhel) a Kirtipur per visitare il paese a piedi (veramente sonnolento, con poca gente in giro).

Rientro: bus da Kirtipur a Kathmandu (Ratna park).

Giorno 4

Pharping: bus da Kathmandu (Ratna park) per Pharping e circuito dei pellegrini a piedi.

Dakshinkali: a piedi da Pharping (1km in discesa) per visitare tempio dove si fanno i sacrifici degli animali (martedì/sabato): è meglio andare direttamente al tempio appena arrivati (noi siamo scesi dopo avere visitato Pharping alle 12:00 ma i sacrifici erano già finiti).

Dollu: bus da Dakshinkali a Dollu e quindi 10m a piedi per vedere la statua gigante (il sito è ancora chiuso perché stanno terminando la costruzione, ma la statua è ben visibile).

Rientro a piedi da Dollu a Dakshinkali (per trovare posto a sedere sul bus) e bus da Dakshinkali a Kathmandu (Ratna park). Nel tragitto, sarebbe stato anche possibile fermarsi alle gole di Chobar.

Giorno 5

Swayambhumath (monkey temple): 45m a piedi per visitare il tempio con lo stupa.

Amideva Buddha park: 15m a piedi per visitare le tre statue dorate gitanti.

Kathamandu (Durbar square): 40m a piedi per visitare la piazza (unica delusione del viaggio: è praticamente tutto un cantiere).

Giorno 6

Statua di Shiva, Kailashnath Mahadev: bus da Kathmandu (Ratna park) a Kailashnath Mahadev (diretto a Banepa) per visitare la statua gigante (si paga l’ingresso per attraversare un resort per arrivarci dalla fermata del bus, ma sarebbe raggiungibile anche gratis dalla parte opposta).

Panauti: bus da Kailashnath Mahadev a Panauti (via Banepa) per visitare il villaggio. Sarebbe stato anche possibile aggiungere Dhulilkhel e Namobouddha.

Rientro: bus da Panauti a Kathmandu (Ratna park).

Giorno 7

Pashupatinath: 60m a piedi (oppure bus da Ratna park per Chabail) per visitare il tempio; le cremazioni sono al mattino relativamente presto: portatevi dall’altra parte del fiume e aspettate una cerimonia.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Kathmandu
    Diari di viaggio
    everest base camp: la mia storia irripetibile

    Everest Base Camp: la mia storia irripetibile

    Riuscire a toccare l’Everest Base Camp con trekking in solitaria senza guida né porter è una idea che covavo da tempo e che solo il...

    Diari di viaggio
    nepal, india & kashmir: tutto da solo, ma in mezzo alla gente

    Nepal, India & Kashmir: tutto da solo, ma in mezzo alla gente

    Nepal, India & Kashmir: tutto da solo ma in mezzo alla gente…no driver!26 settembre Dopo qualche mese di preparazione, di...

    Diari di viaggio
    nepal, tra spiritualità e cultura

    Nepal, tra spiritualità e cultura

    Informazioni generali pre-partenza Per andare in Nepal occorre il visto che viene fatto direttamente in aeroporto a...

    Diari di viaggio
    garden of dreams, il mio giardino segreto a kathmandu

    Garden of Dreams, il mio giardino segreto a Kathmandu

    immersi nell'olio bollente ma anche al vapore. Il giardino dei sogni così come si chiamerebbe in italiano è in realtà un piccolo orto...

    Diari di viaggio
    namaste nepal!

    Namaste Nepal!

    Giorno 1: Il nostro viaggio inizia da Arbus, il piccolo paese in Sardegna dove viviamo, e prosegue infinitamente attraverso il primo volo...

    Diari di viaggio
    nepal e tibet, un viaggio sui tetti del mondo

    Nepal e Tibet, un viaggio sui tetti del mondo

    Di seguito fornirò il dettaglio, giorno per giorno, del viaggio che abbiamo effettuato, io e mia moglie, in Nepal e Tibet (27 giorni in...

    Diari di viaggio
    dicembre in nepal in 11 giorni

    Dicembre in Nepal in 11 giorni

    Viaggiatori: 2 adulti e 2 bambini di 4 e 7 anni. Partenza da Milano alle16.20 - arrivo a Kathmandu alle 10.30 a.m.. Qatar Airways: 5 stelle...

    Diari di viaggio
    nepal - consigli utili

    Nepal – Consigli utili

    Partiti da Milano con la Oman Air. Milano Malpensa Kathmandu, via Muscat, prezzo 500 euro. Aereo vetusto. Posti non molto comodi. Cibo ed...

    Diari di viaggio
    il nepal nel cuore

    Il Nepal nel cuore

    centinaia di piccioni, attirati da donne e bambini che offrono loro cibo in continuazione. Nei paraggi è posizionata una statua Kala...

    Diari di viaggio
    tour in nepal e capodanno con vista annapurna

    Tour in Nepal e Capodanno con vista Annapurna

    Tour non troppo faticoso 26/12/18 - 05/12/19Partecipanti: io e FrancaCambio valuta: 1000 NPR ~ 8 €Prologo: Non avendo...