Vacanze Croate!

Un pizzico di Venezia, una manciata di giorni a Rovigno, un pezzettino di isola di Krk e vari spicchi d’Istria.
 
Partenza il: 06/08/2011
Ritorno il: 13/08/2011
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Il 6 agosto alle 3,30 della mattina siamo partiti da Genova diretti verso Rovigno o Rovinj (in Croato). Eravamo in quattro : io, il mio ragazzo ed una coppia di amici. Nessuno di noi era mai stato in Croazia. L’Istria e le altre località visitate, ci sono piaciute molto. Ma avremmo potuto vedere qualcosina di più evitandone altre, ma è cio che spesso capita quando si va in un posto per la prima volta. Ed è per questo motivo che ora sò quali sarebbero state alcune delle informazioni utili che avrei voluto avere prima di partire e che ora cercherò di darvi.

Erano già passate circa 4 ore dalla partenza e ci trovavamo nei pressi di Mestre. Il traffico stava aumentando e con la scusa di farlo defluire ci siamo concessi una tappa a Venezia.

Costo autostrada Genova- Mestre : 25.40 euro.

Abbiamo posteggiato la macchina vicino alla stazione di Mestre : i posteggi sono quasi tutti a pagamento e da quanto ci è stato detto è difficilissimo trovarne uno che non lo sia. Fortunatamente i treni da Mestre per Venezia sono molti e in una decina di minuti si arriva a destinazione. Nella piazza della stazione di Venezia si trova subito un info point, dove per 2 euro si può acquistare la piantina della città : ci è stata utile per raggiungere piazza San Marco, anche se le indicazioni sono numerose. E’ inutile dire che è una città splendida : ponti, vicoli, gondole e gondolieri, sono tutti quegli elementi che la caratterizzano e che la rendono proprio come si ci aspetta che sia. Lungo il tragitto per raggiungere piazza San Marco, abbiamo visitato la Basilica di S. Maria Gloriosa dei Frari ( 1.50 euro di “contributo”). E’ una chiesa imponente che vale la pena di visitare. Le decorazioni all’interno sono molto particolari e sicuramente in linea con lo stile veneziano. Le decorazioni e gli stucchi sono molto particolari, ne ricordo uno raffiugurante un cavallo sopra alla porta d’ingresso della sacrestia. All’interno della chiesa vi è inoltre l’imponente monumento al Canova. Arrivati in piazza San Marco il sole era cocente. Abbiamo girato e visto la famosa piazza e poi, come ci avevano consigliato gli operatori all’info point, per tornare al punto di partenza abbiamo preso un traghetto che in mezz’ora, e al costo di circa 7 euro, ti sbarca davanti alla stazione.

Abbiamo così ripreso il nostro viaggio. Autostrada fino all’uscita di Trieste : 8.38 euro.

Da lì siamo passati per la Slovenia, dove è obbligatorio acquistare una vignetta che si attacca al parabrezza. La vignetta valida una settimana costa 15 euro. Non ci sono cartelli che lo dicano, infatti in un precedente viaggio verso l’Ugheria, passando per la Slovenia ,non l’ ho acquistata e nessuno mi ha fermata per controllare. Anche se il tratto di zona slovena che si attraversa per arrivare in Croazia è davvero breve, è meglio non rischiare perchè la multa in assenza della vignetta è di 300 euro! E’preferibile non avere a che fare con la polizia slovena. Con noi si è dimostrata piuttosto intimidatoria, quando siamo stati femati per un controllo al confine con la Croazia. Siamo entrati uno per uno nei loro uffici. Io ho avuto un colloquio con una donna polizziotto dallo sguardo tagliente che mi ha fatto sentire colpevole come una trafficante di droga, organi, armi, rame, cd e qualsiasi altra cosa trafficabile illegalmente. Mi ha chiesto ripetutamente se trasportavamo alcool o droga e se sapevo se i miei amici ne avevano. Ovviamente no, ma lei inisisteva con le domande, oltretutto parlava in inglese e io la capivo a stento. Forse sono state le mie risposte in inglese maccheronico a farla dubitare della mia sincerità. E poi non ho proprio capito perchè tra tutti gli oggetti che avevo nella borsa si è soffermata proprio sull’Ipod. Cosa avrà voluto chiedermi? Ho pensato mi stesse chiedendo di ascoltare qualcosa, ma quando le ho porto le cuffie si è infastidita e mi ha lasciata andare.

Dopo la tappa alla frontiera abbiamo proseguito verso la nostra destinazione. Anche in Croazia le autostrade sono a pagamento! Arrivati a Rovigno, abbiamo trovato l’agenzia di informazioni turistiche dove ci stavano aspettando per metterci in contatto con la proprietaria dell’appartamento che avevamo preso in affitto. 3 precisazioni importanti.

1) Nelle località più turistiche, ma anche lungo le strade, ci sono tantissimi uffici di informazioni turistiche.

2) In tutti questi uffici turistici è possibile effetturare il cambio del denaro. Ovviamente non solo in questi uffici, ma anche presso alcuni giornalai o tabaccai e ovviamente banche. 1 euro equivale a 7,2 Kune circa.

3) Non essendo mai stati in Croazia ed avendo aspettato un pò troppo per prenotare, abbiamo affittato l’appartamento tramite agenzia e non tramite internet. Solo dopo ci siamo resi conto (guardando il listino prezzi appeso alla porta d’ingresso del nostro appartamento) di aver speso il doppio!!! Inoltre camminando per le strade si nota che è pieno di appartamenti in affitto, perchè i proprietari espongono il cartello fuori dall’abitazione. Immagino che sia anche semplice trovarne uno una volta arrivati nel posto.

L’appartamento era davvero bello e i proprietari molto gentili (ci hanno pesino accompagnati al supermercato, Lidl, per farci vedere la strada). Rovigno è una città molto bella e siamo convinti che tra le altre città istriane sia stata la scelta migliore per divesi motivi.

1) E’ piccola ma molto bella. Il paesaggio è particolare, essendo una piccola penisola contornata dal mare.

2) Ristoranti ottimi e a basso prezzo: menù da 10 euro (o 72 kune) con grigliata o fritto misto di pesce. Davvero buoni ed abbondanti. Mentre ad Umag, l’ultima sera, abbiamo speso più del doppio e con porzioni ridotte!!

3) Tanti negozietti e locali aperti fino a tardi.

Purtroppo però il mare vicino al centro città, nonostante sia pulito, è poco accessibile per via degli scogli. Per trovare le spiaggie, comunque con sassi e non sabbia, bisogna spostarsi un pochino. Per comodità è importante avere le scarpette per entrare in acqua (e se non le avete potete acquistarle direttamente in croazia, spenderete sicuramente di meno!)Noi abbiamo trovato una spiaggia carina, dove ci siamo potuti sdraiare su un prato. Infatti lì ci sono molte pinete che sfociano sul mare.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Croazia
    Diari di viaggio
    tra italia, slovenia e croazia a caccia di primati

    Tra Italia, Slovenia e Croazia a caccia di primati

    Un viaggio on the road di nove giorni con mio marito e nostro figlio Leonardo di sei anni, partendo in auto dalla Valtellina dove viviamo,...

    Diari di viaggio
    cosa vedere a zagabria e dintorni

    Cosa vedere a Zagabria e dintorni

    La parte est dell’Europa l’ho già vista un pochetto e allora mi sembrava giusto puntare l’attenzione verso un luogo vicino, a pochi...

    Diari di viaggio
    croazia isole e dalmazia on the road

    CROAZIA ISOLE E DALMAZIA ON THE ROAD

    Dopo il viaggio in Croazia nell’estate del 2020 decidiamo di ripetere l’esperienza con nuove destinazioni. Anche quest’anno il Covid...

    Diari di viaggio
    viaggio in croazia al tempo del covid

    Viaggio in Croazia al tempo del Covid

    Al tempo del Covid i principali voli sono stati cancellati. Le mete turistiche devono essere raggiunte con l’auto. Decidiamo di...

    Diari di viaggio
    korcula, vis, hvar, brac, krka e dubrovnik

    Korcula, Vis, Hvar, Brac, Krka e Dubrovnik

    Estate 2020, quella che nessuno (purtroppo) dimenticherà a causa del coronavirus. Noi avevamo prenotato prima della pandemia ed abbiamo...

    Diari di viaggio
    rijeka la città contesa tra italia e croazia

    Rijeka la città contesa tra Italia e Croazia

    Un tempo appartenuta al territorio italiano, la città di Rijeka o Fiume, è una cittadina portuale molto importante per la Croazia...

    Diari di viaggio
    spalato una città croata che unisce una storia millenaria e spiagge mozzafiato

    Spalato una città croata che unisce una storia millenaria e spiagge mozzafiato

    La Croazia è bella in ogni angolo,dalle sue città ricche di storia come Zagabria alla isole dal mare cristallino come Lussino, Rovigno e...

    Diari di viaggio
    mini tour dei balcani

    Mini tour dei Balcani

    Il viaggio è cominciato con un volo Bologna – Podgorica della Ryanair, che offriva un buon prezzo nonostante la prenotazione solo un...

    Diari di viaggio
    bosnia, montenegro e croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    Bosnia, Montenegro e Croazia: 16 giorni tra mare, montagna, laghi, paesini e città

    La nostra idea (io Andrea e la mia compagna entrambi sui 30 anni) era di fare un road trip esplorando le bellezze naturalistiche e...

    Diari di viaggio
    tour completo della croazia in macchina

    Tour completo della Croazia in macchina

    Vivendo in un posto dove si può andare in spiaggia tutto l'anno, quest’anno ho deciso di lasciare indietro questa necessità,...