Vacanza norvegese

Viaggio di gruppo con auto a noleggio percorrendo circa 2000 km a tappe, dormendo negli ostelli o nei campeggi e visitando cascate, fiordi e laghi e ammirando paesaggi magnifici, quasi sempre baciati dal sole, facendo trekking
 
Partenza il: 10/08/2018
Ritorno il: 19/08/2018
Viaggiatori: 16
Spesa: 2000 €

Fiordlad Norvegia estate 2018

Quando arriva l’estate mi domando sempre cosa mi piacerebbe visitare e cosa di un viaggio mi rimarrà nella mente.

In un viaggio non ci sono solo i paesaggi importanti ma tutto un insieme di fattori che contribuiscono a far sì che il viaggio ti rimanga in mente, o almeno parte di esso.

A volte, forse il paesaggio, è quello che ti dimentichi prima, se non hai dei ricordi fotografici vivi, ma a far si che il viaggio sia piacevole, le persone che hai conosciuto e gli stati d’animo che hai provato insieme a loro, non te li dimenticherai, almeno a me capita così.

Però certo il tipo di luogo che andrai a visitare deve essere interessante, o almeno sarai tu che lo sceglierai e quindi saprai che quello sarà così, le persone che incontrerai invece non le conosci, non saprai quasi niente di loro neanche dopo il viaggio ma per 10/15 giorni che staranno assieme a te dovrai cercare di dare il meglio di te stesso per far si che la vacanza sia piacevole al massimo per vivere con loro, e lo stesso lo dovranno fare loro, ci si augura sempre. Con questa premessa ora vado a raccontarvi la vacanza dell’estate 2018 nei paesaggi e nell’incantata Norvegia alla scoperta dei suoi fiordi, delle sue cascate e non solo. Così come da qualche anno succede, mi iscrivo ad un viaggio dal sito di “Avventure nel Mondo”. Decido quindi per “Fiordland Norvegia”: “Viaggio nel paese dei fiordi, tra mare, monti, selve, ghiacciai e la musica delle cascate. Da Oslo a Bergen in auto”. Ma andiamo con calma.

Il viaggio prevede il pernottamento in bungalow o ostelli e il trasporto dei partecipanti con auto prese a nolo e durante il percorso una serie di visite ai luoghi di maggior interesse quali cascate, fiordi, città, chiese, in base al tempo disponibile. Tutto quello che dal programma era stato previsto è stato rispettato, in una maniera o nell’altra.

Ho condiviso il mio viaggio con Dino, Federico, Stefano, Fabio, Graziano, Fedele, Iside, Clelia, Romina, Angela, Annamaria, Giovanna, Silvia, Caterina ed Elena.

10 agosto ’18

Il gruppo per motivi organizzativi si incontra a Oslo, perché le partenze sono divise tra gli Aeroporti di Milano Malpensa e Roma Fiumicino, questo in base alla provenienza dei partecipanti.

L’attesa di conoscere queste persone è grande e finalmente il sogno si realizza verso la fine della prima giornata nei locali del noleggio auto dell’aeroporto di Oslo. L’emozione è grande ma associare 15 nuovi nomi ad altrettante facce sconosciute provoca nei primi giorni un po’ di simpatico imbarazzo.

Sistemate le pratiche con il noleggio si parte con i nostri mezzi alla ricerca del nostro Ostello nella città di Oslo. Le macchine dotate di ogni confort sono 2 Ford SW, una Golf SW e una Skoda Fabia blu, che purtroppo non ha come optional il navigatore e decisamente il bagaglio piccolo per far posto alle 4 valigie degli occupanti , ma gli stessi nominati i “Puffetti “sapranno essere all’altezza di ogni aspettativa per quanto riguarda la navigazione durante tutto il tragitto , tra cartina geografica e il navigatore di Google Maps .Addirittura più volte saranno loro che si faranno carico di guidare a destino gli altri equipaggi.

Arriviamo all’Anker Hostel di Oslo, ma tutti pensavamo di entrare al Anker Hotel! (una bella differenza). Comunque sistemati nelle stanze a 3, 4, 6 posti letto a castello si decide con di riposo dopo il lungo viaggio e di iniziare con una cena autogestita dato che dall’ Italia ognuno si era fatto carico di portare, secondo il programma, pasta, riso, sughi di vario genere, tonno ecc. dato che come ben si sapeva i prezzi per mangiare in Norvegia sono abbastanza proibitivi. Ben apprezzate da tutti quindi le orecchiette della cuoca Iside!

Successivamente un giro fino al porto ci da la possibilità di vedere un po’ la città con le luci della sera e non senza una sosta per una birretta un pub dove all’interno l’arredamento è molto simile ad un negozio di dischi in vinile. Molto caratteristico.

11 agosto ’18

La mattina e fino alle ore 14 circa abbiamo la possibilità di visitare la città un una vera giornata calda, quindi chi si organizza per visitare il porto nuovamente, chi alcuni musei, come il Museo Munch e la Galleria nazionale, chi la fortezza di Akershus, chi la Cattedrale o il teatro dell’Opera.

Io preferisco un giro sempre all’aria aperta iniziando a fotografare i siti più importanti della città ma mi soffermo principalmente sul porto e sulla Cattedrale.

Finalmente si parte con i quattro equipaggi sistemati al meglio nelle macchine con valigie e zainetti il più delle volte posizionati in modo che l’autista non abbia assolutamente visibilità, specie nella nostra piccola macchinina! Destinazione a circa 4 ore il paesino di Kvam al Vertshuset Sinclar con una tappa intermedia per visitare nel comune di Ringebu la bella chiesa purtroppo solo esternamente con il suo cimitero.

All’hotel ci sistemiamo nuovamente nelle camere, sempre da 4 letti per camera ma velocemente ci rechiamo nella sala ristorante per la cena, un piatto di carne con patate e verdura e del salmone affumicato sono le specialità del posto, sorseggiando birra, naturalmente.

Il paesino certo non è una città, facciamo due passi lungo l’unica strada principale, prima di rientrare nelle camere.

12 agosto ’18

Alcuni del gruppo dopo aver preso il necessario per una colazione al sacco preparata dal gestore si avviano per un trekking nel vicino Parco nazionale di Rondane.

Il resto invece dopo l’ottima colazione in albergo si avvia con le macchine verso la strada dei trolls, un’emozionante avventura lungo un percorso che si inerpica sulla montagna con cascate e paesaggi mozzafiato. È la famosa Trollstigen, strada turistica con 11 tornanti stretti con pendenze del 12%, un po’ simile alla nostra strada del Passo dello Stelvio con la differenza che la strada Italiana (la più alta d’Europa) si arriva a quota mt 2757 invece quella Norvegese appena a mt 620. Sulla sommità si può godere del paesaggio sottostate grazie ad una piattaforma che quasi sembra sospesa nel vuoto, un po’ di arcobaleno sullo sfondo dà alle foto un pizzico di fantasia e maestosità. A questo punto un po’ il tempo si rompe, ci raggiungono anche l’altro gruppo e da lì a poco si riparte verso la successiva ad Alesund.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bergen
    Diari di viaggio
    norvegia on the road: da bergen a tromsø lungo le strade dell'atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell’Atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell'Atlantico  Da giorni tenevo sottocchio le comunicazioni di...

    Diari di viaggio
    road trip di 2 settimane in norvegia nella zona dei fiordi fino alla strada atlantica

    Road trip di 2 settimane in Norvegia nella zona dei fiordi fino alla Strada Atlantica

    Nell’estate 2020 della pandemia di Covid, con il viaggio programmato a gennaio in Canada ovviamente saltato, dopo lunghe riflessioni e...

    Diari di viaggio
    in norvegia fino a capo nord

    In Norvegia fino a Capo Nord

    Era l’estate del 1978. Avevo nove anni e vidi il mio vicino di casa, un ragazzo sordomuto di 25 anni, caricare scatolame e zaini su una...

    Diari di viaggio
    meraviglie della norvegia meridionale

    Meraviglie della Norvegia meridionale

    Io e Ilaria abbiamo scelto la Norvegia meridionale per il viaggio di nozze. Ci accompagnano le nostre bimbe, Sabina di 8 anni e Margherita...

    Diari di viaggio
    norvegia on the road 5

    Norvegia on the road 5

    ci aspettavamo qualcosa di più “spaventoso” a letta delle recensioni ma per chi come noi è abituato ai valichi alpini non ci ha...

    Diari di viaggio
    vacanza norvegese

    Vacanza norvegese

    Fiordlad Norvegia estate 2018 Quando arriva l’estate mi domando sempre cosa mi piacerebbe visitare e cosa di un viaggio mi rimarrà...

    Diari di viaggio
    norvegia: dalla natura alla città

    Norvegia: dalla natura alla città

    La Norvegia, il paese dei fiordi, dei troll e della natura selvaggia, ma anche terra di importanti città, quali Oslo, la capitale, e...

    Diari di viaggio
    alla scoperta della norvegia centro-meridionale

    Alla scoperta della Norvegia centro-meridionale

    1° GIORNO: DOMENICA 8 LUGLIO 2018 Partenza in auto da Torino con destinazione Bergamo Orio al Serio, dove lasciamo l’auto nel parcheggio...

    Diari di viaggio
    norvegia da cartolina

    Norvegia da cartolina

    Terra di grandi fiordi da visitare magari con le famose navi postali, facendo scalo tra paesini di pescatori con casette dai...

    Diari di viaggio
    in giro per la norvegia

    In giro per la Norvegia

    8 AGOSTO: Oslo La prima tappa del nostro viaggio (siamo in 4) è Oslo, la capitale. Molte persone me ne avevano parlato male. A me è...