Vacanza nel nord europa svezia

VIAGGIO NELLE CAPITALI DEL NORD EUROPA TRA FIORDI E VICHINGHI Quando si parla di una vacanza estiva nel Nord Europa, la prima cosa che viene in mente è l'inclemenza del tempo, con pioggia, vento, freddo e chi più ne ha più ne metta. Tale situazione si può verificare in qualche annata, ma generalmente si alternano giornate di...
 
Partenza il: 01/08/1997
Ritorno il: 28/08/1997
Viaggiatori: in gruppo

VIAGGIO NELLE CAPITALI DEL NORD EUROPA TRA FIORDI E VICHINGHI Quando si parla di una vacanza estiva nel Nord Europa, la prima cosa che viene in mente è l’inclemenza del tempo, con pioggia, vento, freddo e chi più ne ha più ne metta. Tale situazione si può verificare in qualche annata, ma generalmente si alternano giornate di bel tempo ad altre un po’ più grigie con qualche pioggia. L’agosto 1997 invece ci ha riservato, meteorologicamente parlando, un’accoglienza a dir poco eccezionale, con sole e temperature mediterranee, contribuendo a farci apprezzare nel miglior modo possibile le straordinarie bellezze della Scandinavia.

Notizie riguardo i Paesi nordici cercandole si trovano; Plein Air in questi ultimi anni ha fatto servizi e pubblicato resoconti di viaggi effettuati al Nord, soprattutto in camper. Tutto ciò, assieme anche a testimonianze dirette di qualcuno che recentemente in quei luoghi vi era stato, ci ha convinti ed aiutati nella scelta ed organizzazione della nostra vacanza.

Il gruppo che ha partecipato al viaggio attraverso Germania, Danimarca, Svezia, fino ai grandi fiordi della Norvegia, era composto da 3 caravan e 2 camper, per un totale di 14 persone.

Partiti da Bologna nel tardo pomeriggio del primo agosto, percorrendo l’A22 del Brennero, con scarso traffico, siamo giunti al confine ed abbiamo proseguito sull’A13 in territorio austriaco. Ad Innsbruck abbiamo preso l’A12, direzione München e circa 25 km dopo ci siamo fermati per la notte, nell’ampia area di servizio ‘Vomp’. Ripreso il viaggio, siamo entrati in Germania, percorrendo le autostrade 8, 99 e 9, passando München, Nürberg e proseguendo in direzione Berlin. Nel territorio dell’ex DDR abbiamo trovato lungo il percorso dei tratti con lavori di ampliamento della sede stradale, che hanno richiesto un po’ più di attenzione, con traffico però sempre abbastanza scorrevole. Arrivati sulla tangenziale di Berlino ‘Berliner Ring’, abbiamo seguito le indicazioni per Hamburg, uscendo sulla 1 per Potsdam, raggiungendo il Camping Sanssouci-Gaisberg, nel quale ci siamo fermati un paio di giorni sia per riposarci un po’ dopo i 1150 km percorsi, che per vedere Berlino e dintorni. La città è raggiungibile anche con tram e metropolitana. Abbiamo visitato il centro e gli ampi parchi cittadini ‘Tiergarten’, poi Porta di Brandeburgo, Alexanderplatz, chiese e musei. Merita inoltre sicuramente una visita la cittadina di Potsdam per il bel centro storico e soprattutto per il vastissimo Park Sanssouci con bellissimi giardini, fontane e costruzioni caratteristiche.

Lasciata Berlino, abbiamo raggiunto via autostrada (24 e 19) il porto di Rostock e ci siamo imbarcati per Gedser (Danimarca). Il viaggio è proseguito, sulla E55 poi E47, fino a København, dove ci siamo sistemati nell’Absalon Camping. All’indomani abbiamo visitato la capitale danese, la quale in alcuni punti risulta essere veramente stupenda, basta ricordare la ‘Strøget’, lunga via pedonale centrale, il Nyhavn, canale sul porto, poi giardini, castelli (Christiansborg e Rosenborg) e di sera il parco divertimento del Tivoli, a due passi dal centro, in uno scenario fiabesco di giochi, luci, colori e musica.

Nei giorni successivi siamo stati a Roskilde, poi nelle vicinanze, a Lejre, abbiamo fatto visita all’ampio parco di Lejre Historisk-Archaelogisk Forsøcenter, nel quale sono stati ricostruiti alcuni momenti di vita nella preistoria. Nell’isola di Møn siamo entrati nel parco delle Møns Klint (falesie di Møn), collinette bianche a strapiombo sul mare, coperte di una lussureggiante vegetazione ed attraversate da sentieri facilmente percorribili e panoramici.

Il 9 agosto ci siamo diretti verso Helsingør; abbiamo velocemente traghettato in Svezia e percorrendo l’E4 ci siamo diretti verso Stockholm, fermandoci però una mezza giornata a Gränna, sul lago Vättern in un posto incantevole. Salendo sulla collinetta che la sovrasta, si può godere di una vista stupenda sulla cittadina e sul lago, con al centro l’Isola Visingsö. Al tramonto lo spettacolo è di quelli da non perdere. Il lago si tinge di rosso con tonalità sempre più scure al giungere della sera, mentre le luci lungo le vie e nelle case iniziano ad accendersi come in un presepe. Abbiamo poi proseguito sull’ottima strada che attraversa tutto il sud della Svezia, fino a Stockholm, in un paesaggio splendido e rilassante, leggermente ondulato, tra campi coltivati, animali al pascolo, casette gialle e rosso scuro, in mezzo a verdi prati.

Stoccolma è sicuramente una delle città più belle, sia di giorno che di notte, tra quelle viste nel nostro viaggio; dalla città vecchia (Gamla Stan) con chiese, palazzo reale e strette vie piene di negozi e vetrine si passa sull’isola del famoso municipio in mattoni rossi (Stadshuset), dalla cima del quale si ha una visione completa, a 360 gradi, su tutta la città. Le diverse isolette su cui sorge Stoccolma sono ben collegate tra di loro oltre che da ponti, anche da un efficiente servizio di battelli.

Nei dintorni della capitale meritano sicuramente di essere visti sia il castello reale di Drottingholm, che quello di Gripsholm a Mariefred, il primo dei quali è raggiungibile anche con il battello in partenza da una spiaggetta sul lago Mälaren, vicina al Bredäng Camping.

I 500 km che separano Stockholm da Oslo (E20 e E18) sembrano tanti da percorrere, soprattutto per chi guida un’auto+roulotte, ma in realtà non è così; il paesaggio è splendido tra colline, boschi, laghi e con il sole che ci accompagna per tutto il tragitto; ci sembra di guardare dal vivo un documentario della Svezia. Raggiungiamo quindi nel tardo pomeriggio del 13 agosto l’Oslo Fjordcamping a pochi chilometri da Oslo; la colonnina di mercurio segna 30°C. Dopo aver sistemati i mezzi, andiamo tutti in spiaggia sul fiordo e ci buttiamo in acqua, per un bagno che ricorderemo a lungo.

La visita della città di Oslo ci impegna un intero giorno; iniziamo dal castello sul fiordo (Akershus), poi il municipio (Rådhus), il palazzo reale (Kongelige Slott) e Frognerparken, dove in un’ampia area leggermente collinare con laghetto, fontane e magnifiche aiuole fiorite, ci sono sculture in bronzo e granito scolpite da Vigeland. In metro saliamo poi sulla collina di Holmenkollen fino al trampolino da sci, dalla sommità del quale si ha una veduta grandiosa sulla città e sul fiordo. In battello abbiamo poi raggiunto la penisola di Bigdøy, per visitare il Norsks Folkemuseum (all’aperto) ed il Vikingskipsuset (museo delle navi vichinghe).



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Norvegia
    Diari di viaggio
    dalla sicilia a capo nord in moto

    Dalla Sicilia a Capo Nord in moto

    Capo Nord 2022Dopo il viaggio del 2014, ritornare a Nord Kapp è stato un mio costante desiderio, alimentato in questi otto anni dai...

    Diari di viaggio
    norvegia on the road: da bergen a tromsø lungo le strade dell'atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell’Atlantico  

    Norvegia on the road: da Bergen a Tromsø lungo le strade dell'Atlantico  Da giorni tenevo sottocchio le comunicazioni di...

    Diari di viaggio
    da bergamo a capo nord. viaggio in norvegia

    Da Bergamo a Capo Nord. Viaggio in Norvegia

    TRAGITTO E CHILOMETRI PERCORSI: ARCORE (MB) – NORDKAPP andata e ritorno. Il contachilometri all’arrivo segna 7656 percorsi su strada,...

    Diari di viaggio
    interrail con le ali tra le capitali del nord europa

    Interrail con le ali tra le capitali del Nord Europa

    Un viaggio con tre giorni in media per ogni capitale, con la permanenza in ogni città influenzata dalle tariffe che si riuscivano a...

    Diari di viaggio
    norvegia del nord in auto: dalle lofoten a capo nord facendo trekking

    Norvegia del Nord in auto: dalle Lofoten a Capo Nord facendo trekking

    Dopo l’esperienza eccezionale dell’estate 2020 nella Norvegia dei fiordi, decidiamo di replicare nell’estate 2021 spingendoci verso...

    Diari di viaggio
    attraverso città e fiordi: sei meravigliosi giorni in norvegia

    Attraverso città e fiordi: sei meravigliosi giorni in Norvegia

    La mia Norvegia del cuoreLa bella Norvegia è da molto tempo nel mio cuore, ci sono andata molte volte..., nel mese di Gennaio 2019...

    Diari di viaggio
    road trip di 2 settimane in norvegia nella zona dei fiordi fino alla strada atlantica

    Road trip di 2 settimane in Norvegia nella zona dei fiordi fino alla Strada Atlantica

    Nell’estate 2020 della pandemia di Covid, con il viaggio programmato a gennaio in Canada ovviamente saltato, dopo lunghe riflessioni e...

    Diari di viaggio
    norvegia low cost, non solo fiordi

    Norvegia Low Cost, non solo fiordi

    organizzatissimi ed è come fare una mini crociera low cost sui fiordi. I prezzi sono abbordabilissimi. Per la tratta più lunga abbiamo...

    Diari di viaggio
    il grande nord europa in camper

    Il grande Nord Europa in camper

    L’avvicinamento alla penisola scandinava Erano anni che avevo in testa questo viaggio, e solo ora, dopo averlo terminato, dopo aver...

    Diari di viaggio
    le tre capitali del nord: oslo, stoccolma e copenaghen

    Le tre capitali del nord: Oslo, Stoccolma e Copenaghen

    Un viaggio alla scoperta delle capitali scandinave: la verde Oslo incuneata tra i fiordi; le architetture della regale Stoccolma con...