Vacanza fai da te a Pantelleria

Alla scoperta delle cale a bordo di uno scooter
 
Partenza il: 23/08/2014
Ritorno il: 05/09/2014
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

S. Hamira ovvero Principessa Simona, è un vino prodotto nella terra in cui vivo e che con amore coltivo, lo stesso amore che riservo alla mia donna a cui dedico questo nettare cit. passito shamira

Conoscevo Pantelleria grazie a mia madre, che per diversi anni ha sempre cercato di organizzare un viaggio su questa meravigliosa isola, ma sfortunatamente tra lavoro e salute non è mai riuscita ad arrivarci.

Inizialmente ho guardato video e foto su internet che spiegavano le varie attrazioni dell’isola (mare, grotte, saune naturali, vini, ecc..), mi sono subito innamorato e tra il mese di marzo/aprile mi sono messo a cercare scrupolosamente dammusi in affitto online. I voli al migliori prezzo erano gestiti da Alitalia e Bluexpress, così, per la modica cifra di 250 euro a testa siamo riusciti ad accaparrarci l’andata ed il ritorno… finalmente iniziata l’avventura!

Partenza il 23 agosto e ritorno il 05 settembre, a questo punto avevo già adocchiato diversi dammusi interessanti (i dammusi sono strutture tipiche pantesche, costruite con roccia locale, famosi per essere sempre freschi), ed uno in particolare aveva colto la mia attenzione, era fantastisco, situato vicino a Scauri il paese migliore a mio parere.

Sulla costa Ovest si gode di un ottimo tramonto, e nelle giornate più limpide si riescono a vedere le coste africane.

L’isola nel complesso è molto varia ed anche abbastanza grande, per questo abbiamo deciso di affittare uno scooter, sconsiglio questa scelta visto che di notte fa sempre fresco/freddo.

Dal primo giorno fino all’ultimo non siamo mai stati fermi! Una cala la mattina ed una di pomeriggio, alla sera tappa fissa nella sauna naturale, una piccola grotta dalla quale esce sempre vapore e la temperatura è molto alta. I panteschi la consigliano tutti i giorni per allevviare dolori ed avere una respirazione sempre libera.

Oltre a questo Pantelleria possiede un sacco di terme naturali, tra cui il Lago di Venere (unico lago pantesco con acqua sempre calda), a parer mio il posto migliore dove godore di queste acque naturalmente scaldate è Gadir, un piccolo borgo di pescatori, dove si vive un’ottima atmosfera di tranquillità.

Parliamo ora del mare… Io sono un pescatore subacqueo e devo dire che è veramente un Paradiso! L’acqua è sempre e dico sempre cristallina, pieno di creature marine. Dicono che sia uno degli ultimi posti del Mediterraneo ad essere incontaminato.

Le cale che mi sono piaciute di più sono state quelle di Nikà e la Ballata dei Turchi, entrambe sono un pò impervie da raggiungere ma assolutamente da vedere! Oltre a queste c’è il famoso Arco dell’elefante, ma in particolare il laghetto delle ondine. Qua ci siamo stati 2 volte quando il mare era agitato, questo è un laghetto naturale situato in una scogliera a piccol sul mare, posto a 2 mt sotto. Viene riempito ad ogni ondata ed è pazzesco!

Oltre alle Cale assolutamente imperdibili, abbiamo anche affittato un gommone per 2 giorni, questi sono stati i momenti migliori e più indimenticabili dell’intera vacanza, siamo riusciti entrambi i giorni a goderci il tramonto dall’imbarcazione… a pelo dell’acqua calmissima e limpida. In un giorno riesci tranquillamente a farti l’intero giro dell’isola, godendo della sua frastagliata costa, con piccole spiaggette di rocce laviche.

Di sera eravamo soliti andare a berci un passito, o in qualche cantina che propone degustazioni (15 euro a testa mediamente) accompagnate da qualche stuzzichino pantesco, oppure in un locale chiamato Altamarea.

Sembra impossibile come questa piccola isola ti possa proporre un’infinità di attrazioni, in 14 giorni non siamo riusciti a visitarla completamente, torneremo sicuramente. Ogni giorno un pò del mio tempo lo passo a sognare di essere su una di quelle bellissime e pittoresche cale, guardando il tramonto. Per qualsiasi informazione su chi mi ha affittato il dammuso o altre delucidazione non esitate a contattarmi!

Buon viaggio Lorenzo



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Italia
    Diari di viaggio
    alpe veglia, i pascoli del cielo

    Alpe Veglia, i pascoli del cielo

    Il titolo non è mio ma calza a pennello al posto in cui vi voglio portare con questo breve racconto.Cominciamo dall’ubicazione:...

    Diari di viaggio
    napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Napoli, storia della fine di un pregiudizio

    Desideravo fare una vacanza che fosse piena di colori, di profumi, che mi riempisse il vuoto grigio lasciato dai due anni di Covid. Mentre...

    Diari di viaggio
    ostia antica: una gita fuori porta nella bellezza del passato

    Ostia Antica: una gita fuori porta nella bellezza del passato

    Il meraviglioso spettacolo che Ostia Antica offre al visitatore è qualcosa di magico, e solo percorrendo le sue strade lastricate in...

    Diari di viaggio
    tra marche e romagna, mondaino e le sue fisarmoniche

    Tra Marche e Romagna, Mondaino e le sue fisarmoniche

    Certo che in Romagna non ci si annoia mai! Ecco che parto di nuovo verso le campagne assolate della mia terra, allontanandomi per un po’...

    Diari di viaggio
    tra italia, slovenia e croazia a caccia di primati

    Tra Italia, Slovenia e Croazia a caccia di primati

    Un viaggio on the road di nove giorni con mio marito e nostro figlio Leonardo di sei anni, partendo in auto dalla Valtellina dove viviamo,...

    Diari di viaggio
    autunno tra le dolomiti ampezzane

    Autunno tra le Dolomiti Ampezzane

    Ho sempre adorato viaggiare e stare in mezzo alla natura, amo scattare fotografie che mi ricordino per sempre panorami mozzafiato e ogni...

    Diari di viaggio
    umbria, il cuore verde dell'italia

    Umbria, il cuore verde dell’Italia

    Il cuore dell'Italia ha la forma e i colori dell'Umbria, una piccola Regione adagiata sugli Appennini nel bel mezzo dello Stivale, a metà...

    Diari di viaggio
    quattro giorni nel cuore d’abruzzo

    Quattro giorni nel cuore d’Abruzzo

    Cosa fare quattro giorni nel centro Italia? Noi abbiamo visitato posti incredibili e vissuto esperienze meravigliose nel cuore...

    Diari di viaggio
    montebello, misteri e buon cibo sulle colline della valmarecchia

    Montebello, misteri e buon cibo sulle colline della Valmarecchia

    Chi pensa che la Romagna sia solo mare, ombrelloni e piadina, si sbaglia di grosso. Se per un giorno lasciate le spiagge di Rimini...

    Diari di viaggio
    i campi viola di orciano pisano

    I campi viola di Orciano Pisano

    Spettacolare il colpo d’occhio dei campi di lavanda in fiore, non più un’esclusiva della Provenza. Da qualche anno li possiamo...