Tunisia fra mare e cultura

Questo viaggio è stato intenso e ci ha permesso di vedere due perle archeologiche imperdibili: Dougga, soprattutto per la vastità del sito archeologico, e Bulla Regia, dagli splendidi mosaici
 
Partenza il: 25/08/2014
Ritorno il: 01/09/2014
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

TUNISIA 2014: MARE E CULTURA

PARTECIPANTI: BARBARA & MARCO

Figlio Davide, 18 anni

Figlia Miriam, 15 anni

PREMESSA

Quest’anno cambiamo rispetto al nostro standard di vacanza-fai-da-te e ci rivolgiamo al tour operator Margò Viaggi, dedicato ad un pubblico adulto (= niente sconti per bambini gratis) che segnalo per l’ottimo rapporto qualità-prezzo. Abbiamo scelto la Tunisia per la sua vicinanza e perché ci eravamo già stati (con Alpitour) nel 2001: nostro figlio maggiore aveva ancora un vivido ricordo del precedente soggiorno a Monastir e così – su indicazione di alcuni amici – scegliamo TABARKA, località balneare a soli 10 km dal confine con l’Algeria. Il T.O. propone due hotel a Tabarka e noi scegliamo la struttura dell’Itropika Beach Hotel (4 stelle) perché vicinissima al centro del paese. L’hotel è datato ed anche un po’ trasandato : moquette sporca, camere spartane, televisore in camera 14” che funziona a strappi ma… a noi comunque l’albergo piace molto! Abbiamo preferito dormire lato monte (che dà sulla città) ed abbiamo sempre dormito benissimo, senza problemi di schiamazzo alcuno. Sia la camera quadrupla che occupiamo che le zone comuni sono pulitissime e lo stesso vale per la zona piscina e per la spiaggia. Il nostro parere così positivo sulla struttura è legato all’ottima qualità del cibo: sia colazione che pranzo che cena sono a buffet, con una scelta sempre ampissima, piuttosto varia, che accosta la cucina locale a quella internazionale. Inoltre ogni sera c’è la possibilità di assaggiare un piatto (o di carne o di pesce) cucinato fresco alla griglia. La nota meno positiva è legata al mare: purtroppo le mareggiate portano a riva molte alghe e soltanto l’ultimo paio di giorni possiamo immergerci un un’acqua cristallina tanto pulita da farti venire voglia di berla ! 🙂

1° GIORNO – lunedì 25 agosto: SI PARTE

Partiamo da Bergamo ed il bello di una meta come la Tunisia è la vicinanza geografica con l’Italia ! 🙂

In poche ore siamo a Tabarka, dove siamo accolti da una ridente macchia mediterranea.

La prima impressione è positiva: clima caldo ma secco, bella vegetazione, strade pulite … purtroppo però uno sguardo più attento sulla boscaglia ci lascia attoniti: le zone verdi in prossimità della strada sono utilizzate come discariche abusive ! 🙁

La zona dedicata ai turisti è al contrario molto curata ed avremo successivamente modo di verificare che anche il centro storico della piccola cittadina è pulito ed accogliente.

2° GIORNO – martedì 26 agosto: l’albergo, la spiaggia e il mare

Oggi esploriamo il nostro albergo e ci avventuriamo in una lunga passeggiata sulla spiaggia. L’aria è limpida ed in lontananza riusciamo perfino a scorgere coste lontane ! 🙂

Siamo davvero contenti di aver scelto la Tunisia e lo saremo ancora di più nei giorni successivi, quando andremo alla scoperta di due perle archeologiche di assoluto valore : Dougga e Bulla Regia.

3° GIORNO – mercoledì 27 agosto: DOUGGA

Alle 6 facciamo colazione e venti minuti dopo siamo in viaggio con la guida ed un gruppetto di altri dieci turisti.

Conosceremo una coppia bresciana madre-figlia, davvero simpatiche.

La nostra guida – un uomo tunisino di mezza età – è preparatissimo ed è capace di entusiasmare anche i più recalcitranti fra di noi.

Nonostante Dougga sia a soli 150 km da Tabarka, ci vogliono due ore e mezzo di strada per arrivarci.

Stiamo a Dougga tre ore circa, che è proprio il tempo minimo necessario per apprezzare la vastità e la grandiosità delle vestigia di questo sito archeologico, il più importante della Tunisia, iscritto come Patrimonio dell’Umanità Unesco.

Dougga ha origini berbere (sembra che il nome significhi VERDEGGIANTE), ma sono soprattutto l’imponenza e la buona conservazione dei suoi monumenti romani che abbagliano il turista. Il caldo è torrido, nonostante sia ventilato. Le guide riportano le terme, il mercato ed il Capitolium come i tre punti imperdibili della visita ; la nostra famiglia invece trova spettacolari i bordelli (suddivisi in fasce di prezzo) ed il vespasiano (dove gli uomini espletavano le loro funzioni corporali tutti insieme appassionatamente, fino a dodici persone). Dougga è situata sopra una collina ed anche il panorama – come tutto il resto in questo sito archeologico – è davvero spettacolare. Torniamo a casa stanchi ed accaldati ma felici : il pomeriggio ci rilassiamo a bordo piscina e in spiaggia (dopo un sonnellino ristoratore nel fresco dell’aria condizionata della nostra camera).

4° GIORNO – giovedì 28 agosto: GITA IN QUAD

Mentre Davide ed io guidiamo un quad singolo a testa, Miriam monta in sella insieme al suo papà. Oltre a noi ed alla guida, c’è una coppia veronese appassionata di quad. La gita piace enormemente sia a noi che ai nostri figli adolescenti : partiamo dalla zona verde di Tabarka, composta da una bellissima macchia mediterranea (composta per la maggioranza di querce da sughero) che poi sfocia in un bosco di profumatissime conifere. Salendo sul monte, ci fermiamo ad ammirare il panorama offerto dal lago artificiale (costruito negli anni Settanta del secolo scorso) e poi scendiamo di nuovo in pianura dove – in un’area sterrata completamente piatta – ci scateniamo a provare i nostri quad alla massima velocità ! 🙂

L’ultima parte del giro ci porta a visitare un recinto di cammelli e poi le dune di sabbia più vicine al centro della città. Sono due ore intense e ne usciamo tutti sporchi di polvere, sabbia e sudore. Nel pomeriggio, passeggiamo per il centro cittadino, arrivando fino ai bellissimi faraglioni che rendono il paesaggio un luogo … da film di fantascienza ! 🙂 Il piccolo porto è chiuso fra la fortezza genovese (bellissima ma non visitabile) e questi spettacolari faraglioni. Il centro offre molte occasioni di acquisto e noi ci lanciamo alla caccia di thè speciali e di oggettistica. Purtroppo il mercato locale (frutta e verdura) ci delude perché – nonostante si svolga il giovedì pomeriggio ed il venerdì mattina – quando ci passiamo noi è ancora in allestimento.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Dougga
    Diari di viaggio
    tunisia fra mare e cultura

    Tunisia fra mare e cultura

    TUNISIA 2014: MARE E CULTURA PARTECIPANTI: BARBARA & MARCOFiglio Davide, 18...

    Diari di viaggio
    la tunisia che non ti aspetti: partiamo!

    La Tunisia che non ti aspetti: partiamo!

    Tutto è partito con: "Amore, quest'anno sono proprio stanca, andiamo a riposarci in un bel villaggio all inclusive e sbattimenti zero!" E...

    Diari di viaggio
    tour della tunisia zaino in spalla

    Tour della Tunisia zaino in spalla

    Viaggio in Tunisia Partenza 11/03/2012 da Malpensa ore 12,40 -AIRONE Cambio 1 euro =2dinar Affitto auto 23 euro al giorno Benzina 065 euro...

    Diari di viaggio
    tunisi in fuoristrada

    Tunisi in fuoristrada

    da Tataouine, villaggio berbero ormai abbandonato che visitiamo con una guida che è sbucata dalle rovine… interessante vedere come...

    Diari di viaggio
    tunisia deludente

    Tunisia deludente

    Sono stata in Tunisia 6 anni fa nella zona di Sousse/Monastir. Ho pensato di tornare questa estate con il desiderio di fare un po' di mare...

    Diari di viaggio
    tour della tunisia + settimana mare a madhia

    Tour della tunisia + settimana mare a madhia

    TOUR DELLA TUNISIA + SETTIMANA MARE A MADHIA (...E in appendice preziosi consigli di viaggio) Sono molti i motivi che hanno spinto me e...