Tour nel nord della Spagna

Luoghi bellissimi... pieni di natura e non solo
 
Partenza il: 24/08/2011
Ritorno il: 31/08/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 1000 €

La nostra vacanza inizia il 24 agosto per terminare il 31 agosto.

Partenza da Roma Ciampino alle 9.55 per arrivare, puntuale, a Santander alle 12.20 circa.

L’aeroporto è molto piccolo e, quindi, non dispersivo. Appena usciti, sulla destra, c’è la fermata dell’autobus che parte ogni mezz’ora per il centro città. E’ importante sapere che i biglietti degli autobus urbani si fanno direttamente al conducente, cosa molto pratica, perché almeno non ci si impazzisce a trovare macchinette o tabacchi dove comprarli. Il prezzo per questo autobus è di euro 2,10.

L’autobus impiega 10 minuti per arrivare alla Estaciones Autobuses, che si trova di fronte alla stazione dei treni ed è il centro nevralgico da cui partono tutti i pullman che vanno a Bilbao, San Sebastian, Pamplona e addirittura arrivano fino a Madrid e Barcellona. Da qui noi prendiamo un altro autobus per arrivare ad Avenida Los Castros, dove si trova il nostro appartamento.

La rete degli autobus a Santander funziona molto bene. Non c’è molto traffico, nonostante ci siano numerosi semafori sulla via del mare.

Noi durante questi sette giorni abbiamo avuto il tempo per visitare a fondo Santander, non ci siamo fatti mancare le passeggiate sul lungomare, andare un giorno a Bilbao, un altro giorno a San Sebastian e un altro giorno a Santillana del mar e Comillas.

I pullman per queste città partono tutti dalla stazione degli autobus, al piano sotterraneo, e sono puntualissimi. I pullman per Bilbao e San Sebastian appartengono alla ditta Alsa. I biglietti consiglio di farli alle macchinette al primo piano della stazione dove si possono pagare con bancomat o banconote. Alle macchinette, inoltre, si possono scegliere anche i posti desiderati e il tipo di pullman (il Supra costa un po’ di più, ma impiega un minor tempo per arrivare a destinazione e sembra di stare su un aereo, ci sono anche le hostess che distribuiscono spuntino e bevanda! Il Diretto costa di meno, ma ci impiega un po’ di più per fare il tragitto, perché fa più fermate intermedie). Il pullman che va a Santillana del mar o Comillas è, invece, della ditta Cantabrica e i biglietti si fanno direttamente a bordo nel momento in cui si parte.

Le informazioni sui prezzi dei pullman, il loro tragitto e il tipo di pullman, se volete dare un’occhiata in anticipo, le potete trovare sul sito www.transportedecantabria.es

Bilbao: il pullman (ditta Alsa) impiega più o meno 2 ore per arrivare a Bilbao e il biglietto costa euro 6,32 andata e 6,32 ritorno da Santander. Il pullman ferma alla stazione principale da cui è possibile raggiugere la fermata del tram a piedi e dirigersi in centro o al Guggenheim. Questo museo è inevitabilmente da visitare: ci sono varie riduzioni sul prezzo del biglietti intero (noi studenti lo abbiamo pagato euro 7,50) che mi sembra costi circa 13 euro.

Dal Guggenheim è possibile riprendere il tram e dirigersi verso il centro. I biglietti del tram si fanno e devono essere timbrati alle singole fermate e costano euro 2,80.

Santilla del Mar e Comillas: il pullman questa volta è della ditta Cantabrica e biglietti li facciamo prima di salire. Guardando tutti gli orari sul sito sopra detto riusciamo ad andare con un pullman in mattinata a Santillana del Mar e andare, dopo pranzo con un altro pullman, a Comillas. Da Comillas, il pomeriggio, torniamo a Santander con un ulteriore pullman.

Appena scendete dal pullman c’è un punto informazione dove è possibile prendere una cartina della cittadina.

Santillana del Mar è molto piccola, si può visitare in un paio d’ore. E’ piena di stradine acciottolate e casette molto graziose. Qui è da visitare la chiesa con il suo chiostro, anche se è piacevole il solo passeggiare tra le vie tranquille.Dopo pranzo prendiamo il pullman per andare a Comillas.

La fermata dei pullman di ritorno, di solito, è sempre dove siete scesi all’andata. Anche questa cittadina è molto piccola ed è visitabile in poco tempo. Comillas ha anche una parte che dà sul mare, ma è un po’ distante dalla fermata del pullman e quindi preferiamo visitare solo la cittadina vecchia. A Comillas si deve vedere il Capriccio di Gaudì, una residenza molto particolare progettata da Gaudì che è possibile visitare anche all’interno. Prezzo di ingresso 5 euro.

Il pomeriggio, alle 17.43, abbiamo il pullman di ritorno a Santander che impiega un’oretta circa.

San Sebastian: scegliamo di prendere il pullman Supra per andare a San Sebastian (che impiega 2 ore e mezza e costa euro 25,77) e prendere quello diretto per tornare a Santander (che impiega 3 ore e costa euro 12,24).

Il pullman a San Sebastian ferma in una stazione dove si deve prendere l’autobus 26 o 28 per andare in centro. Ci impiega 10 minuti e il biglietto costa euro 2,10 e si fa a bordo.

San Sebastian è molto carina, purtroppo quel giorno il tempo era un po’ nuvoloso e c’era molta afa a cui non eravamo abituati, in quanto a Santander spira costantemente un forte vento.

Ci inoltriamo per le viette piene di posti dove si mangiano le Pinxtos (le tapas in lingua basca) e poi arriviamo al porto, dove troviamo tantissimi ristorantini di pesce. Da qui è possibile raggiungere l’Acquario, che non visitiamo, e, tramite una strada sopra l’Acquario, il monte Urgull. Siccome abbiamo poco tempo e il sentiero che porta in cima al monte dove si trova una statua di Cristo è un po’ lungo, sfiduciati anche dall’afa, preferiamo non salire sul monte.

Ciò che mi ha stupito di San Sebastian è la numerosità dei bagni pubblici che NON sono a pagamento come succede, spessissimo, in Italia o in altri luoghi che ho visitato.

Il pullman di ritorno è alle 17, per arrivare, così, a Santander alle 20.

Santander: ho lasciato per ultima la città che ci ha accolto questi giorni. Non ho note negative da scrivere a riguardo, perché la città è ben curata, le persone sono rispettose verso il luogo che li ospita, i servizi funzionano alla perfezione e la linea degli autobus, pur essendo gli unici mezzi pubblici urbani, è ben organizzata.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bilbao
    Diari di viaggio
    spagna del nord. io, lei e 5.000 km tra guggheneim, finisterra e il trono di spade

    Spagna del Nord. Io, lei e 5.000 km tra Guggheneim, Finisterra e il Trono di Spade

    Sono Edo, 56enne immaturo e pigro.Guidare non è la mia passione, infatti negli ultimi 3 anni ho macinato più di 10.000 Km.Ora...

    Diari di viaggio
    appunti di viaggio – si fa manovra all'astronave e si torna a casa

    Appunti di Viaggio – si fa manovra all’astronave e si torna a casa

    19 agosto Arrivo a Bilbao e, fino al primo pomeriggio, ci immergiamo nel Guggenheim.Tutta la nostra stima ai teatranti geniali...

    Diari di viaggio
    paesi baschi 2

    Paesi Baschi 2

    Avevamo già provato a visitare i Paesi Baschi nel 2017. Volevamo fosse il primo viaggio all’estero di nostro figlio che, all’epoca,...

    Diari di viaggio
    un viaggio a bilbao e un po' di santander

    Un viaggio a Bilbao e un po’ di Santander

    Bilbao è una città meravigliosa Bilbao è una città meravigliosa, un esempio da seguire, la dimostrazione che cambiare totalmente una...

    Diari di viaggio
    4350 km dall'italia a gijon e ritorno in moto

    4350 km dall’Italia a Gijon e ritorno in moto

    Bellissimo viaggio in moto a tappe dal 10 agosto al 28 agosto attraverso la Francia e la Spagna per scoprire e rivedere paesaggi, città,...

    Diari di viaggio
    inaspettati paesi baschi!

    Inaspettati Paesi Baschi!

    Circa due mesi prima della partenza, abbiamo prenotato il volo a/r Milano MPX – Bilbao sul sito della easyJet, 227.00 euro per due...

    Diari di viaggio
    spagna: i parte camino del norte + palencia, salamanca, segovia

    Spagna: I parte Camino del Norte + Palencia, Salamanca, Segovia

    Convento di S. Esteban, poi Casa de las Conchas (che ci riporta al Camino) e tanti altri siti, piazze incredibili, scorci scenografici...

    Diari di viaggio
    viaggio in auto nei paesi baschi, cantabria e asturie

    Viaggio in auto nei Paesi Baschi, Cantabria e Asturie

    La scorsa estate visitammo con grande soddisfazione i Paesi Baschi Francesi, così quest’anno abbiamo deciso di intraprendere un viaggio...

    Diari di viaggio
    tour meraviglioso tra asturie, cantabria e paesi baschi

    Tour meraviglioso tra Asturie, Cantabria e Paesi Baschi

    Dopo che l’anno scorso la Galizia, la regione alla punta Ovest del Nord della Spagna, ci ha entusiasmati con i suoi panorami e il...

    Diari di viaggio
    tour nella spagna del nord

    Tour nella Spagna del Nord

    Prima di iniziare il diario vero e proprio di questa vacanza volevo fare delle considerazioni che potrebbero essere utili...