Tour fra Normandia, Bretagna e castelli della Loira

Viaggio fra cultura e natura: maree, storia, arte e paesaggi incantevoli
 
Partenza il: 04/04/2016
Ritorno il: 14/04/2016
Viaggiatori: 4
Spesa: 2000 €

Partenza 4 aprile 2016 – Ritorno 14/4/2016

Costo a persona € 1.100,00 (compreso tutto anche le consumazioni al bar, esclusi i soli souvenir)

Con una coppia di amici abbiamo deciso di intraprendere il tour della Normandia e Bretagna e ridiscendere lungo la Loira e i suoi castelli.

Considerazioni generali

Abbiamo noleggiato una macchina capiente, in realtà quasi un pulmino, per avere a disposizione un ampio portabagagli e la scelta si è rivelata molto utile in quanto essendo partiti in aprile la temperatura era ancora bassa, come da noi in inverno e pertanto il bagaglio abbastanza voluminoso.

All’inizio avevamo pensato di fare il viaggio in aereo fino a Parigi, poi affittare una macchina per effettuare il tour, ma vista la disponibilità dei nostri mariti, efficienti guidatori, abbiamo optato per affittare una macchina e partire da Roma, precisamente da Castel Madama, e fare tutto il viaggio in auto. I costi del noleggio auto si sono rivelati molto piu’ contenuti in Italia che in Francia. L’affitto del pulmino (Caddy Volkswagen) per 12 giorni comprese le assicurazioni sia dei passeggeri che eventuali danni al mezzo è costato soltanto € 300,00. In Francia l’affitto da Parigi anche per meno giorni sarebbe costato il doppio. La nostra scelta di partire in aprile (avendo disponibilità di tempo perché neo pensionati) e’ stata dettata dal calendario delle maree che a Mont Siant Michel raggiungeva il massimo dislivello nei giorni 7, 8 e 9 aprile ed era la marea più alta dell’anno.

Se si parte in primavera equipaggiarsi con cappelli sciarpe e impermeabili per la pioggia perché il tempo si è rivelato abbastanza instabile e il vento che a momenti soffiava a forti raffiche rendeva a momenti il cielo sereno e a momenti carico di piogge. Nella seconda metà del viaggio il tempo è decisamente migliorato ma le temperature sono rimaste basse.

Non abbiamo effettuato nessuna prenotazione di hotel da casa, prenotavamo con Booking sera per sera a seconda di dove ci trovavamo e ci siamo trovati sempre bene con prezzi contenuti (circa 60 Euro a camera esclusa la colazione) avevamo camere di buon livello. In Francia la colazione è sempre esclusa dal prezzo della camera però si può fare in albergo aggiungendo dai 6 ai 9 € a persona per una colazione abbondante, sia dolce che salata. Conviene sempre farla in albergo perché anche andando nelle patisserie si spende la stessa cifra per un cornetto e cappuccino.

Le strade francesi sono di ottimo livello e le indicazioni stradali sono eccellenti. Ad ogni svincolo si trovano le numerazioni delle strade e perciò è difficile perdersi con l’ausilio di un tom tom o con google maps dal cellulare. Le autostrade sono più care di quelle italiane e perciò visto che le strade statali sono di buon livello se si ha tempo si può optare per queste.

Si è rivelato molto utile all’interno delle città l’utilizzo del programma Orux maps che ci ha guidato in modo molto preciso anche nei posti più sperduti e nelle piccole stradine di campagna. Una curiosità importante, questo programma indica tutti i bagni pubblici in qualsiasi punto ci si trovi con una precisione maniacale.

Per quanto riguarda la lingua è stato divertente rispolverare vecchie reminiscenze di Francese fatto sui banchi di scuola molti anni fa e debbo dire che sono affiorate parole e regole grammaticali che pensavamo del tutto dimenticate. Ci siamo fatti sempre capire e se parlavano lentamente capivamo abbastanza.

Diario di viaggio

4/4/2016

Partenza da Castel Madama ed arrivo in serata ad Aosta. Visita veloce della città. Cena a un ristorante indicato da persone del posto che si è rivelato ottimo. Il ristorante si chiama “Aldente” dove abbiamo mangiato ottimi salumi e formaggi locali e gnocchi con farina di castagne taleggio , tartufo e tagliatelle con sugo di agnello.

5/4/2016: Partenza per Rouen

Abbiamo attraversato il traforo del Monte Bianco che è costato € 44,00 . Non è conveniente ma sicuramente rapido rispetto ai valichi. Soste in autostrada ed arrivo ore 20,00. Pernottamento hotel al centro di Rouen e cena in ristorante sulla piazza du vieux marché dove è stata arsa Giovanna d’Arco, piazza piena di locali e ristorantini

6/4/2016

Visita della Bellissima città di Rouen. Magnifica la cattedrale immortalata per ben 80 volte da Monet in tutte le sue sfaccettature di luce. Molto bello il centro storico con la torre dell’orologio e le antiche case. Nel pomeriggio visita al borgo e alle magnifiche falesie di Etretat. Veramente da non perdere. Passaggio Ponte della Normandia che attraversa l’estuario della Senna e collega l’alta Normandia alla Bassa Normandia. Molto suggestivo, meraviglia della tecnologia e dell’ingegneria, il passaggio costa € 5,40.

Cena con trionfo di frutti di mare in un elegante ristorante di Honfleur (molto caro) e pernottamento.

7/4/2016

Visita città di Honfleur piccola città piena di atelier di artisti e dove si può visitare la chiesa costruita in legno più grande di Francia. Partenza per Caen visita al memoriale de la Pax grande costruzione moderna diventata con l’esposizione sia di reperti della seconda guerra mondiale, sia di documenti anche cinematografici, un monito per le giovani generazioni per la conservazione della pace. Costo ingresso € 11,00. Visita della città di Caen cena in un locale tipico “Beuf & Cow” con affaccio sulla chiesa di Saint Pierre e pernottamento.

8/4/2016

Visita alle spiagge dello sbarco in Normandia e città di Arromanches. Partenza per Bayeux grazioso borgo e visita all’arazzo più lungo del modo (misura cm. 50 X mt. 70) L’arazzo è stato ricamato alla fine dell’anno mille, patrimonio dell’Unesco, che racconta i preparativi della guerra e la conquista dell’Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore. L’ingresso costa € 9,00 e sono comprese le audio guide in italiano. Arrivo e pernottamento a Mont St. Michel dove abbiamo soggiornato in un piccolo hotel “La Casserole del la baie”, molto tranquillo nella campagne adiacenti, dalle cui finestre si vedeva Mont St. Michel. Era così carino e rilassante che abbiamo deciso di fermarci anche la notte successiva. Abbiamo poi constatato che era anche un tipico ristorante specializzato nella cucina dell’agnello apprezzato dai francesi. Ottime le tortine di mele al calvados flambé.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Arromanches-les-Bains
    Diari di viaggio
    on the road normandia e bretagna: che favola!

    On the road Normandia e Bretagna: che favola!

    Era molto tempo che desideravo visitare la Normandia ed in particolare i luoghi dello sbarco. Quest'anno io e mio marito ci siamo ritrovati...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna: why not?

    Normandia e Bretagna: why not?

    Quest’anno per il nostro abituale viaggio di primavera io e mio marito non sapevamo proprio quale destinazione scegliere e non perchè...

    Diari di viaggio
    normandia e bretagna, un sogno cullato per 30 anni

    Normandia e Bretagna, un sogno cullato per 30 anni

    Io sono uno che quando parte ha già l’ansia di non trovare parcheggio, pensate il patema prima di partire per le vacanze senza aver...

    Diari di viaggio
    meravigliosa normandia

    Meravigliosa Normandia

    chiesetta, insomma è veramente incantevole ma abbiamo impiegano circa 15 minuti a visitarlo (camminando con lo stesso passo di un...

    Diari di viaggio
    alsazia, normandia e irlanda on the road

    Alsazia, Normandia e Irlanda on the road

    INTRODUZIONE Anche quest’anno, nelle nostre vacanze estive, Milano, luogo di partenza ed arrivo, è stato il punto più a sud....

    Diari di viaggio
    bretagna e normandia 6

    Bretagna e Normandia 6

    1° GIORNO Siamo a fine luglio del 2008. Niente aerei per questo viaggio, partiamo in due su una Yaris in direzione Fréjus. Una sosta a...

    Diari di viaggio
    tour fra normandia, bretagna e castelli della loira

    Tour fra Normandia, Bretagna e castelli della Loira

    Partenza 4 aprile 2016 – Ritorno 14/4/2016 Costo a persona € 1.100,00 (compreso tutto anche le consumazioni al bar, esclusi i soli...

    Diari di viaggio
    alla ricerca di un francese antipatico tra loira, bretagna e normandia

    Alla ricerca di un francese antipatico tra Loira, Bretagna e Normandia

    Giovedì 13 agosto 2015. Primo giorno "Il vizietto"No, non è ciò che pensate, un attimo e vi sarà tutto chiaro.C'è da...

    Diari di viaggio
    normandia e un po' di bretagna: 10 giorni a zonzo con il freddo

    Normandia e un po’ di Bretagna: 10 giorni a zonzo con il freddo

    26.02.2013 H 9, taxista puntuale (santa Loretta!) che ci conduce a Malpensa. Lettura dei giornali: Bersani ha vinto per il rotto della...

    Diari di viaggio
    tour de france 2

    Tour de France 2

    Non mi piace iniziare un racconto di viaggio lamentandomi ma quest'anno abbiamo scelto un viaggio che si è rivelato talmente bello da...