Tour fai da te in Sri Lanka 2

Informazioni utili per organizzare un viaggio itinerante con i mezzi pubblici
Scritto da: paulina1978
tour fai da te in sri lanka 2
Partenza il: 19/07/2018
Ritorno il: 03/08/2018
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Anche in questo diario lascerò perdere dettagli storici e particolari che potete leggere sulla vostra guida; mi soffermerò sulle cose che ritengo utili da cercare quando si inizia a organizzare un viaggio itinerante, ovvero tempi di percorrenza, fattibilità e costi.

Come la maggior parte dei viaggiatori “sgamati” a gennaio/febbraio, decisa la destinazione, prenotiamo il volo e da lì si ordina la santa LP e poi si parte con la documentazione attraverso blog, diari etc etc; ora un 80% delle esperienze lette sono state fatte con un driver contattato dall’Italia (di cui un 60% parlante italiano… e vabbè lì se non si parla inglese… ci può anche stare), ma la cosa che ci bloccava era il non potersi calare tra la gente: se si prende un driver si è sempre con lui in macchina seguendo il tour prestabilito… e poi a dirla tutta non è neanche così cheap!

Quindi ci siamo detti: dai, proviamo a spostarci coi mezzi pubblici. Se proprio vediamo che è davvero impossibile prenderemo un driver là. E così abbiam fatto. Cari viaggiatori… SI PUÒ FARE!

Vero è che è necessario avere:

1 – buon spirito di adattamento

2 – abbastanza tempo a disposizione

3 – i tappi per le orecchie 🙂 musica a palla e clacson continuativo!

4 – non soffrire il pullman (vanno a manetta anche in curva)!

Se possedete queste 4 caratteristiche allora potete utilizzare i mezzi pubblici per gli spostamenti: sono molto economici e la cosa per noi più importante è toccare con mano la vita delle persone e qui è un’esperienza che si vive per davvero!

19-20 Luglio: MPX/COLOMBO/MIRISSA

Partiamo con volo Oman Air alle 22 da Mpx e dopo uno scalo di 2 ore a Muscat arriviamo in perfetto orario a Colombo alle 14.30. Tempo di sbrigare le pratiche doganali (vi consiglio di fare il visto su internet almeno evitate la coda) usciamo dall’aeroporto.

La mia idea era quella di prendere un taxi o tuk tuk per farci portare al terminal dei bus per poi prendere quello diretto a Mirissa. E così prendiamo una macchina privata che sembra farci un buon prezzo… poi mentre ci sta portando al terminal ci dice che in bus per Mirissa ci vogliono 4/5 ore (cosa che effettivamente avevo letto anch’io) mentre in macchina 3 ore; e così stanchi morti dal viaggio ci facciamo convincere e per 13.000 rupie (72€) ci porta direttamente lui. Alle 19 siamo a Mirissa, mangiamo qualcosa direttamente in hotel e stanchi morti andiamo a dormire; il mare in questo periodo è molto mosso e col senno di poi avrei alloggiato direttamente a Galle e fare da lì le escursioni.

21 Luglio: MIRISSA/GALLE/KOGGALA LAKE/MIRISSA

Prendiamo un bus per Galle e in un’oretta siamo lì-150rupie (0.85€/ 2pp). Oggi visita della città di Galle, il fort e poi quando non ti aspetti nulla, ecco che per caso prendiamo un tuk tuk appena entrati nella città vecchia che ci propone un tour di tutta la giornata per 4000 rupie (22€). E così ci porta a visitare il Fort, la città vecchia e le sue case coloniali olandesi e il museo. Usciamo dalle mura dopo un po’ di giri in negozi di artigianato e gioielli (attenzione a dove comprate le pietre: chiedete se hanno il certificato riconosciuto) ci dirigiamo verso l’Ayurvedic Garden: ti fanno vedere tutte le piante che coltivano che poi diventeranno prodotti per trattamenti; e già che siamo lì vuoi non fare un massaggio? bellissimo!

Meta successiva è il Koggala Lake: è una laguna dove si avvistano scimmie, coccodrilli, varani, pappagalli, aquile: contrattiamo un po’ con il tipo della barca e alla fine chiudiamo per 6000rupie (33€) per 2 persone. Il tour dura un paio d’ore: oltre a vedere gli animali, si fanno 2 soste: la prima per vedere la coltivazione della cannella: è stato davvero interessante: non avevo idea di come fosse fatta la pianta e tutta la procedura per renderla polvere…e poi che profumo! ci hanno offerto il tè alla cannella… buonissimo!

La seconda tappa è presso un tempio buddista su un isolotto: ci dicevano che molti turisti vengono a fare meditazione qui soggiornando in una villa/resort che si trova di fronte. Se non avete tempo però potete anche evitare: a parte la cannella per il resto non è nulla di eccezionale.

Riprendiamo il bus per Mirissa dove torniamo al nostro hotel; cena e a letto.

22 Luglio: MIRISSA/TISSAMAHARAMA/YALA

Sveglia di buonora, check out e via! Prendiamo il bus per Matara per 100rupie (0.55€/2pp) e poi cambio per Tissa: 350 rupie (2€/2pp). Il viaggio dura circa 4 ore. Arrivati a Tissa prendiamo un tuk tuk che per 3000rupie (17€ c.a) non proprio economico, ci porta nel nostro resort. Arrivati all’ingresso si avvicina un ragazzo con la jeep e ci chiede se siamo interessati a fare un safari con lui al costo di 4500rupie (25€) per 3 ore circa; mi lascia il suo biglietto da visita, nel caso lo contattiamo entro le 14.30, ora in cui parte il safari. Ero certa che con il resort il prezzo era quadruplicato; infatti per lo stesso tempo volevano 80USD a persona! Immediatamente faccio chiamare Mr KG e alle 14.20 ci viene a prendere e così iniziamo il nostro safari singalese! L’ingresso allo Yala costa 3600rupie (20€ a persona). Ora la speranza era quella di vedere il re di questo parco, il leopardo, ma si sa che si deve essere davvero fortunati e a noi la sorte purtroppo non ci ha graziati. In compenso abbiamo visto l’orso nero: è sbucato da un cespuglio e ha attraversato la strada anche se ci saranno state una decina di jeep tutte lì ammassate per far fare ai propri clienti la foto migliore. Per il resto abbiamo visto pochi elefanti, qualche coccodrillo, cervi e tanti pavoni.

Ora faccio una parentesi: per chi ha termini di paragone con safari africani, ecco, non c’entra niente e rimarrete un po’ con l’amaro in bocca, ma non mi sento di dire di evitarlo perché comunque è sempre una bella esperienza e potrebbe essere il vostro giorno fortunato ed avvistare il leopardo!



    Commenti

    Lascia un commento

    Yala National Park: leggi gli altri diari di viaggio