Tour Europeo in auto: una follia indimenticabile

Visitati i seguenti Stati: Italia, Austria, Repubblica Ceca, Germania, Olanda, Belgio, Francia e il Principato di Monaco
Scritto da: ricardo
tour europeo in auto: una follia indimenticabile
Partenza il: 12/08/2011
Ritorno il: 27/08/2011
Viaggiatori: 5
Spesa: 2000 €

Molti dubbi e perplessità riguardo la scelta del tour europeo in auto, dovuti alla intensità intensità dei luoghi da visitare, alla complessità di mantenere una tabella di marcia; ma era un desiderio che volevo e alla fine, ad agosto del 2011, è diventato realtà. questo tour è stato ideato, pensato e realizzato da un gruppo di 5 persone, con il desiderio, non di vivere l’atmosfera dei luoghi ma di vedere e scoprire l’architettura dei palazzi, i suoi monumenti più rappresentativi, toccare con mano la storia; vivere, cioè, quello che da sempre abbiamo potuto leggere e studiare attraverso i libri, la rete, e quant’altro. anche se, avendo alloggiato molto vicini al centro delle città, abbiamo potuto vivere e respirare l’atmosfera cittadina, concentrandola nel poco tempo che avevamo a disposizione. strutturalmente il viaggio era stato organizzato in modo tale che gli spostamenti tra una città e l’altra avvenivano di giorno nella mattinata, per cui sveglia molto presto, ma non troppo. e quando il percorso richiedeva più di 6 ore, avevamo programmato delle soste tecniche in alcune città e questo per rendere il viaggio più interessante e intenso. avevamo a disposizione 36 ore per visitare la città nella quale avevano prenotato, con largo anticipo, il pernottamento. e devo dire che tutto è filato liscio senza nessun intoppo. a parte la crisi psico-fisica avvenuta a berlino. e’ stato l’unico episodio degno di nota. ogni dettaglio è stato studiato per ridurre al minimo le perdite di tempo. avevamo un programma per ogni singolo giorno; persino le fermate dei metro nelle città come berlino e parigi, erano pianificate. sapevamo cosa prendere, dove e quando scendere. le tratte nei mezzi pubblici erano sempre diverse e questo per scoprire, e osservare il più possibile la struttura urbanistica della città. prima di passare al racconto del viaggio, alcuni numeri.

Abbiamo attraversato 8 stati :italia, austria, repubblica ceca, germania, olanda, belgio, francia, principato di monaco. visitato 16 città: venezia, klagenfurth (sosta) vienna, praga, berlino, amburgo (sosta), amsterdam, bruxelles (sosta), parigi , fontainebleau (sosta), lione, montecarlo, pisa (sosta), firenze, siena (sosta) e roma. percorsi 6500 km a bordo della mitica alfa 156 1.9 jtd di proprietà.

In questo viaggio, tutti e 5 abbiamo speso: 650 euro di carburante, 100 euro tra pedaggi e vignette, 250 tra parcheggi in garage e pubblici all’aperto, 2.200 euro tra hotel e appartamenti, 3600 euro tra colazioni, pranzi e/o cene, bottiglie di vino e di birra. 1200 euro tra ingressi e divertimento. 150 euro in biglietti per i tram, metro autobus e noleggio bici, 700 euro di ricordi e come se l’auto non fosse già stracarica di persone e valigie, mia cugina zoraida, non si è fatto mancare l’acquisto di un bellissimo orologio a cucù pagato da lei, 250 euro.

Infine, abbiamo visitato tutti gli hard rock cafè presenti nelle città. i partecipanti: marco, zoraida, ricardo andres, daniela la piccola del gruppo (12 anni) arrivano da caracas, ed infine chi scrive, ricardo. una nota di merito a daniela che non si è mai lamentata.

Iniziamo il racconto: venerdì 12 agosto venezia partenza intorno alle 6:00 e diretti al parcheggio comunale di piazzale roma a venezia, dove avevamo prenotato il garage con anticipo insieme all’ingresso prioritario nella basilica di piazza san marco (1 euro a testa). siamo arrivati alle 10:30 e dopo aver parcheggiato, prendiamo il vaporetto n°1 che ci regala una splendida vista di venezia dal canal grande. scendiamo a s. tomà e raggiungiamo l’hotel ca’ san polo che ci acconsente a lasciare i bagagli in reception, perché la camera non era ancora disponibile. ci dirigiamo verso piazza san marco per la visita della basilica. nel tragitto, però, abbiamo voluto e dovuto attraversare in gondola il canal grande con il servizio taxi al costo di 0,50 a testa. dove abbiamo visto: campo sant angelo, campo san maurizio e il teatro la fenice. dopo la visita al duomo rimaniamo in piazza per osservare le meraviglie architettoniche e ognuno di noi ha raccontato quello che sapeva sulla storia della piazza e dei monumenti. bellissime e imponenti le procuratie vecchie e nuove, l’ala napoleonica, una volta chiesa di san geminano, l’orologio con i suoi mori in cima alla torre che scandiscono il tempo passato e quello che verrà, rintoccando la campana. il palazzo ducale sede dei dogi, il ponte dei sospiri, le colonne, il campanile. dopo le foto di rito decidiamo di rientrare in hotel continuando il nostro percorso passando per la piazzetta dei leoncini e seguendo le indicazioni per il ponte di rialto dove, nei pressi del mercato, decidiamo di mangiare qualcosa in uno dei tanti bacari della zona. quello scelto da noi si è rivelato ottimo per qualità, cortesia e prezzi. continuiamo la nostra passeggiata esplorativa tra le vie interne del quartiere san polo e arriviamo nel nostro hotel verso le 16:00. rinfrescata e dormitina. verso le 19.00 continuiamo la visita al quartiere visitando la piazza campo dei frari con la sua basilica di santa maria gloriosa dei frari e scattiamo alcune foto notturne in piazza san marco, sul ponte di rialto, e in alcuni vicoli. verso le 22.00 rientriamo in hotel. bella venezia. sabato 13 agosto vienna (sosta a klagenfurth) dopo un’abbondante colazione riprendiamo l’auto verso le 8:00 e ci dirigiamo verso vienna. la città dei musicisti e non solo. sostiamo per acquistare la vignette ed un caffè ed arriviamo in carinzia nei pressi del lago worthersee. qui visitiamo la torre pyramidankogel che con i suoi 905 m di altezza, ci consente di avere una vista mozzafiato sulle montagne, i laghi e le vallate incantevoli della carinzia. marco rimane visibilmente commosso per così tanta bellezza. pausa pranzo nel centro commerciale city arkaden, nella cittadina klagenfurth. e verso le 13:00 riprendiamo il viaggio. arriviamo a vienna intorno alle 16:30 e ci dirigiamo nel nostro appartamento nei pressi del canale. decidiamo subito di visitare la città e sfruttiamo ogni minuto. per questo dopo una breve camminata prediamo il tram n.1 che ci lascia nei pressi della chiesa votiva di votivkirche. nella solita passeggiata conoscitiva osserviamo: l’univesitat, il rathaus, dove nella piazza antistante vi erano numerosi stand gastronomici che ovviamente abbiamo sfruttato per cenare, il burgtheater, il parlamento di vienna, la piazza di maria theresa, l’hofburh, la famosissima graben strass con i suoi negozi, il duomo di vienna e una birretta in uno dei numerosi locali nei pressi della chiesa st. ruprecht la più vecchia di vienna. verso le 21:00, e dopo un centinaio di foto rientriamo in hotel. poiché l’indomani saremmo rimasti ancora a vienna il mio amico ricardo andres ed io decidiamo di uscire di nuovo, dopo una rinfrescata e breve riposino, per conoscere la vita notturna di questa splendida città. gli altri, stanchi ma contenti decidono di rimanere in appartamento. in generale devo dire che la vita notturna viennese è molto viva e oltre ai turisti, c’erano anche molti viennesi. tutto è concentrato nella zona attorno al canale per cui dopo una visita a una discoteca e qualche birra nei locali ancora aperti, rientriamo in hotel verso le 1:00. domenica 14 agosto vienna il giorno dopo prosegue con la visita al castello di schönbrunn che lascia increduli per la bellezza dei suoi giardini e dei suoi appartamenti. quando usciamo dal castello, sono quasi le 12:00 e decidiamo di mangiare qualcosa. verso le 14:00 visitiamo lo stadpark con il monumento a strauss e in seguito, non potevamo saltare il prater di vienna con l’immancabile giro sulla ruota. abbiamo anche visto la zona molto particolare di vienna e cioè l’hundertwasserhaus, caratterizzato da un complesso di case popolari costruite dal omonimo architetto e che si trova nel quartiere landstrasse. in serata, dopo un riposino in appartamento, decidiamo di ritornare in centro per passeggiare sulla kartner strass, pieno di gente e negozi, fino al weiner staatsoper, il più celebre teatro di vienna. nei pressi dell’hotel satcher non potevamo non assaggiare l’omonima e famosissima torta satcher che parafrasando nanni moretti “ non potevamo farci del male non assaggiandola”. non ci siamo neanche fatti mancare un giro in carrozza. bella vienna. magica e romantica. lunedì 15 agosto praga sveglia intorno alle 6:30. lungo il tragitto sostiamo per acquistare le vignette e un caffè. arriviamo a praga alle 10:30. parcheggiato l’auto in un garage sotterraneo completamente automatizzato, alloggiamo in un apartment-hotel in piazza venceslao. l’appartamento era grande e accogliente e si affacciava sulla piazza regalandoci una splendida vista dal 4° piano. dopo la solita rinfrescata e breve riposino iniziamo il giro della città proprio dalla piazza, nel quartiere nova mesto, che deve la sua notorietà per l’episodio dello studente jan palach che perse la vita dandosi fuoco per protesta contro l’oppressione socio-culturale dell’ allora unione sovietica dando cosi inizio al movimento conosciuto come la primavera di praga. il nome della piazza proviene dal santo patrono di praga e di tutta la repubblica ceca, s. venceslao, raffigurato in una statua proprio sulla piazza. la piazza è anche chiamata la piccola champs elysees per via della sua struttura molto simile. in fondo un edificio imponente: la biblioteca. continuiamo il giro attraversando le stradine della città vecchia per arrivare sulla famosissima piazza dell’orologio, conosciuta, appunto per l’orologio astronomico che si trova nell’edificio del municipio e dove si susseguono chiese barocche e gotiche. stupenda. proseguiamo e ci dirigiamo verso il ponte carlo o ponte vecchio che unisce la città vecchia ed il quartiere mala strana, dove si trova il castello di praga e la cattedrale gotica di san vito, e che attraversa il fiume moldava. mangiamo nei pressi della piazza dell’orologio piena di stand gastronomici locali e rientriamo nel nostro appartamento passando per via celetna, dove possiamo fotografare una delle 2 torre delle polveri rimasti, che facevano da ingresso alla città vecchia nei tempi passati. continuiamo lungo la via na prikope, piena di negozi e centri commerciali. arrivati nel nostro appartamento, decidiamo di brindare con del buon vino ceco. la serata è all’insegna di locali notturni e discoteche. decidiamo di visitare la discoteca più grande d’europa situata nei pressi del ponte karlo: la karlovylazne. rientriamo intorno alle 3:00 avvolti in una nebbia inconsueta e misteriosa. martedì 16 agosto praga svegliati e rifocillati con una sostanziosa colazione, decidiamo di visitare il castello di praga e la sua cattedrale. attraversato il ponte carlo pieno di gente e di artisti, prendiamo il tram 22 vicino alla chiesa di san nicola a mala strana, per entrare all’interno delle mure del castello da un altro ingresso, meno affollato. sfruttiamo l’occasione e non solo questa per vedere con il tram alcune zone di praga. dopo la visita e aver scattato delle foto anche all’ingresso principale con le guardie, ci soffermiamo nei pressi di un edificio sulla piazza antistante per osservare il palazzo dei granduchi di toscana, inizialmente di proprietà dei medici e poi succeduto. usciamo dalle mure del castello dalla parte di “cerna vez.” qui si apre davanti a noi una splendida vista sulla città, ottima per qualche altra foto. percorriamo tutto il tragitto attraversando un piccolo giardino fino alla fermata del tram a malostranka. scesi dal tram nei pressi di “narodni trina” mangiamo qualcosa e rientriamo nell’appartamento. nel primo pomeriggio ci concediamo qualche ora libera e ognuno di noi si perde nei propri desideri. io decido di passare un’ora in un centro thai, in piazza venceslao, per un massaggio con olio. magnifico e ritemprante. verso le quattro del pomeriggio vediamo il quartiere ebraico e il cimitero, e continuiamo la scoperta della città passeggiando lungo la via pariska, zona inn, visto la tipologia delle auto e la bellezza dei palazzi residenziali. decidiamo di mangiare in una pizzeria. ottima. per poi proseguire il nostro giro sulle rive del fiume moldava. sostiamo nei pressi del parco vicino al rudolfinium, una sala concerti, nel quartiere josefov. trascorriamo le ultime ore nei pressi dell’orologio e verso le 10:00 rientriamo per prepararci all’indomani. stupendamente magica la città di praga. mercoledì 17 agosto berlino sveglia alle 5:30 e pronti per partire verso berlino e questo perché bisognava transitare in un tratto a due corsie e doppio senso di marcia molto trafficato. la scelta si è rilevata azzeccata. arriviamo in città alle 10:00 circa. dopo il check-in visitiamo il quartiere chalottenburg, dove si trova l’hotel, iniziando dalla piazza breitscheidtplatz. questa piazza è famosa non solo per le rovine della chiesa gedächtniskirche, ma anche per due importanti orologi; uno situato all’interno del europa center ( centro commerciale), l’altro sulla piazza. quest’ultima insieme alla piazza wittemberg rappresentano la zona commerciale del neuer western (nuovo ovest), dove si trova tra l’altro il grande e famoso magazzino kawede. questa zona è nata in concorrenza al mitte con la sua alexander platz. di fronte all’hotel c’è un momento alla libertà rappresentato da due catene spezzate, ma non abbiamo potuto vederlo per via dei lavori. prendiamo la metro u bahn a wittenberg platz e ci dirigiamo verso il mitte. qui decidiamo di mangiare qualcosa prima di iniziare la visita, nel frattempo pero, uno di noi compra i biglietti per la visita alla torre della televisione. in attesa di salire osserviamo e fotografiamo l’alexander platz con il suo orologio mondiale, il rote rathaus, la fontana di nettuno, la nicolai kirche, il monumento a marz ed engels e il duomo di berlino. con un sms ci avvertono dell’orario di salita alla torre e con molta calma prediamo un caffè in uno dei tanti starbucks. uno volta saliti, velocissamente, in cima alla torre rimaniamo attoniti nel poter osservare una vista incredibilmente bella, unica, ineguagliabile e a 360° sulla città di berlino. wuahhooo!!!! senza parole. e la fortuna poi non solo ci regala la possibilità di osservare la città con le luci del tramonto che ci permette di identificare gli edifici ma anche di osservare berlino mentre con il calar della sera le luci illuminano la città. bellissimo. riprendiamo la metro e ci dirigiamo verso l’hotel usando però la s bahn e scendiamo a zoologisher garten dove c’e lo zoo di berlino e il parco. andiamo sulla via kurfurstendamm e ci rifocilliamo nell’hard rock cafe. verso le 11:00 rientriamo stanchi per una sana dormita. giovedì 18 agosto berlino pronti nell’affrontare una nuova giornata, sfruttiamo ancora il biglietto della metro cumulativo per 5 persone, e ci dirigiamo verso il check point charlie, dove troviamo nei pressi i resti del tristemente famoso muro di berlino. proseguiamo sulla friedrishstrass arrivando sul bellissimo viale della unter den linden, dove osserviamo la bebel platz. qui si trovano la biblioteca e un monumento al centro della piazza che ricorda il rogo dei libri perpetrato dai nazisti. di fronte troviamo l’università humboldt e poco distante la neue wache, monumento eretto come sede delle guardie reali di federico guglielmo iii di prussia (1800). proseguendo verso ovest per 800 metri circa sul viale unter de linden, vediamo erigersi maestoso e imponente la porta di brandeburgo, magnifica. prima però, una visitina in una esposizione della bugatti e della bentley. arrivati a ridosso dell’antica porta di berlino, quell’appunto di brandeburgo, rimaniamo per qualche minuto in silenzio a osservarla. dopodiché ognuno di noi sfoggia la propria cultura raccontando la storia (1788), e le sue vicissitudini riguardanti la quadriga posta sulla sua sommità (1794), e sui danni ricevuti in seguito alla seconda guerra mondiale. terminati le foto di rito, proseguiamo verso la bundestag ovvero la sede del parlamento tedesco. ci sdraiamo sull’erba antistante il palazzo, non prima di aver preso una dose di caffè. rimaniamo lì a osservarla per mezz’ora. rientriamo nell’hotel attraverso l’u-bahn di bundestag. nel pomeriggio decidiamo di andare a postdammer platz, nel quartiere tiergarten, ma prima con un giro iperbolico andiamo a visitare la stazione centrale hauptbhanhoh. arrivati a postdammer platz, percorriamo un tratto a piedi per osservare il memoriale all’olocausto. periodo molto triste nella storia dell’umanità. decidiamo di rifocillare lo stomaco mangiando nel sony center una bellissima struttura composta di 7 edifici disposti su di una superficie di 26.000 metri quadri, dopodiché continuiamo ad osservare i palazzi e le strade che circondano questa piazza tra cui spiccano il kollhof tower, la boulevard der stars molto simile alla strada dei famosi a los angeles e il philarmonie berlin. nella serata decidiamo di rimanere nei pressi dell’hotel e andiamo a dormire molto presto intorno alle 22:00. venerdì 19 agosto amsterdam (sosta ad amburgo) di buona ora salutiamo berlino e ci dirigiamo verso amburgo, dove faremo una sosta di 3 ore. arrivati verso le 10:00 del mattino, visitiamo nei pressi del porto la famosa miniatur wunderland e devo dire che siamo rimasti tutti a bocca aperta nel vedere tanta dedizione nel costruire in scala una rete ferroviaria più grande del mondo e non solo. terminata la visita, girovaghiamo a piedi nella zona del porto, dove osserviamo la speicherstadt, un complesso di 17 edifici che affacciano su uno dei canali del porto medesimo. riprendiamo l’auto e ci dirigiamo in centro per osservare, una volta parcheggiata la macchina, la chiesa di sant nikolai dove rimane solo la torre campanile che a seguito dei bombardamenti della ii guerra mondiale venne semidistrutta. proseguiamo e arriviamo sulla rathausmarkt o piazza rossa, dove svetta imponente il rathus o municipio di amburgo. qui nella piazza proviamo i famosi panini con il pesce che sono stati ottimi. dopo mangiato ci spostiamo veloci sulla junfernsteig e rimaniamo incantati nel vedere l’inner alster lake o binneralster, un bacino artificiale che si estende per 0,2 km quadrati e dove è possibile fare un giro in barca. riprendiamo veloci la strada verso amsterdam passando però dal nord dell’olanda per attraversare la diga di chiusura afsluitdjik lunga 32 km e che aiuta a mantenere i livelli d’acqua costanti. al centro della diga ci fermiamo per le foto di rito e incontriamo una famiglia di napoletani che salutiamo, scambiandoci qualche opinione sulla zona. arriviamo ad amsterdam alle 18:00. una volta sistemati in hotel, situato nei pressi della vivacissima piazza liedsplain, prendiamo il tram n°5 che ci porta alle spalle di piazza dam, è quasi sera e abbiamo il tempo di vedere con la luce del giorno il palazzo reale ed il monumento nazionale ai caduti della ii guerra mondiale, dove ogni anno il 4 di maggio si svolge la commemorazione ai caduti. una breve passeggiata sulla zona antistante piazza dam e rientriamo in hotel stanchissimi, con l’intenzione di noleggiare le bici. sabato 20 agosto amsterdam il mattino seguente inizia con un’abbondante colazione e in seguito noleggiamo le bici con le quali girovaghiamo la città tutto il giorno. visitiamo il mercato in via cupystraat, in zona de pijg, passando prima davanti al rijklsmuseuum e alla prima fabbrica dell’heineken, oggi museo della birra. dopo aver mangiato frutta in quantità industriale acquistata nel mercato, continuiamo il nostro giro attraverso la città. passiamo davanti alla nederlansche bank in via westeinde, alla stopera. sostiamo sulla waterlooplein una piazza piena di gente e proseguiamo verso oude kerk la più vecchia chiesa parrocchiale di amsterdam. lì vicino c’e’ la borsa di amsterdam. passiamo davanti alla stazione di amsterdam e non possiamo non osservare il parcheggio a due piani delle biciclette. incredibile. percorriamo nieuwezijds, un viale molto bello e pieno di gente per sbucare dietro al palazzo reale. ci fermiamo per fare il pieno di carburante in una trattoria messicana. vicino piazza dam. poiché amsterdam non è poi così grande, decidiamo, dopo pranzo e un’ora di riposo in piazza, di ritornare a liedsplain per prenotare un giro in battello lungo i canali di amsterdam. nel frattempo, sfruttiamo l’ultima ora a disposizione prima di riconsegnare le bici per visitare il bellissimo parco della museum plein passando davanti al museo van gogh e al rijklsmuseuum. foto di rito. verso le 18:00 consegniamo le bici e aspettiamo di prendere il battello delle 19:30. dopo 90 minuti di straordinaria bellezza lungo i canali di amsterdam rientriamo al molo per concludere la serata nel hard rock cafe di amsterdam in euweplein. zoraida invece tenta la fortuna al casino. com’è andata? ha perso 20 euro. domenica 21 agosto parigi (sosta a bruxelles) la stanchezza inizia a sentirsi ma pieni di un’abbondante colazione il sorriso ritorna e partiamo alla volta di parigi. lungo il cammino sostiamo a bruxelles, dove osserviamo l’atomium un monumento situato sul parco heysel e costruito in occasione dell’expo del ’58 non a caso lì vicino, si erige il complesso del brussels expo. riprendiamo l’auto e giriamo in tondo al parco per scorciare in un tratto della strada, a destra il monumento a leopoldo i e a sinistra la residenza reale dei re del belgio. ci fermiamo in un garage sotterraneo e a piedi raggiungiamo uno delle più belle piazze d’europa: la grand place. bellissimo l’edificio chiamato hotel de ville dove ha sede il municipio e la maison du roi dove si vendeva il pane. spettacolare sono i palazzi che circondano la piazza che un tempo erano le sedi delle corporazioni. sosta nei pressi de ilot de sacre dove si trovano numerosi locali commerciali e di ristoro. visita alla concattedrale di san michele e san gudula. riprendiamo la macchina e passiamo su wetstraat da dove possiamo fotografare, dopo aver attraversato in parte il parco, il royal palace of brussels. sempre sulla stessa via c’e il teathre royal du parc. proseguendo su wetstraat si può osservare il palazzo berlaymont sede del parlamento europeo e il the triangle building sede della eeas. questa zona di bruxelles è molto bella ma ahimè il tempo non ci concede altro. arriviamo a parigi in apart-hotel nei pressi del museo louvre. sazi e per nulla stanchi iniziamo la visita di parigi con l’acquisto dei biglietti della metrò. scendiamo a trocadero per goderci una delle più stupende viste della torre eiffel. saliamo sulla torre per goderci la vista su parigi e scendiamo che è quasi sera e decidiamo di aspettare, sul prato champs du mars che la torre s’illumini. di fronte ecolè militare. proseguiamo verso la più importante accademia militare per riprendere la metro e scendere sui champs elysee. passeggiata e foto rito su uno dei bellissimi viali del mondo con sullo sfondo l’arc du trionphe. dall’altro lato si erge l’obelisco in place de la concorde. rimaniamo ancora un po’ in zona e rientriamo verso le 21:30 di sera. dove brindiamo con una, anzi due bottiglie di vino. la serata si termina chiacchierando su quanto è stato fatto finora tra risate per la mia caduta dal letto avvenuta a venezia, il gonfiore ai piedi di qualcuno e la crisi avvenuta a berlino. !!!! w la france !!!!! lunedì 22 agosto parigi la mattinata inizia con l’immancabile visita al museo louvre e dopo 2 ore circa attraversiamo l’arc du trionphe du carrosel e ci concediamo una piacevole passeggiata sui giardini le tullerie fino a place de la concorde. foto di rito. proseguiamo la mattinata con la visita al cattedrale di notre dame. stupenda. e immortaliamo con una foto anche il punto zero. breve pausa in appartamento e nel primo pomeriggio andiamo a visitare la basilica del sacro cuore dove accendiamo un cero sotto la statua di san pietro. usciti dalla basilica, ci concediamo un largo tempo per gioire della vista da montmatre. scendiamo a piedi dopo essere saliti con la funivia. e ci concediamo delle crepe nella zona sottostante con l’acquisto di qualche ricordino. ci concediamo qualche ora free e zoraida con il marito marco e la figlia daniela vanno alla galleria la fayette. nella serata mangiamo presso uno dei tanti ristoranti su rue saint honore. mangiato bene, speso il giusto. ottimo. finiamo la serata passeggiando su rue de rivoli e poi tutti a nanna per riposare. martedì 23 agosto lyone (sosta a versailles e fointanbleau) sveglia prestissimo e partenza per lyone dove prima facciamo una sosta a versailles, la fortuna ci assiste e senza saperlo, arrivando molto presto (7:30), ci concediamo una passeggiata sui giardini di versailles. in seguito mentre acquistiamo i biglietti per visitare il palazzo scopriamo che l’ingresso ai giardini costa 25 euro, e noi l’abbiamo vista gratis. ripartiamo e andiamo a visitare la residenza di napoleone bonaparte a fointanbleau. dopo le foto rito proseguiamo il viaggio e vista l’ora ci concediamo una visita a uno dei castelli più belli della loira quella di chambord. verso le 13:30 riprendiamo il viaggio per arrivare a lyone intorno alle 18:30. qui abbiamo solamente una notte per cui, nonostante la stanchezza che inizia a sentirsi sempre di più ed eseguito il check in, decidiamo di andare subito a visitare la cattedrale notre dame de fourviere in metro, utilizzando la funivia che prende il nome della cattedrale. bellissima la vista su lione dall’alto. visitiamo l’anfiteatro romano e scendiamo per andare a place bellecour utilizzando la metro d. qui notiamo la statua a luigi xiv. passeggiata lungo rue de la republique sino a place du terreaux. dove vediamo hotel de ville du lyone e l’opera nouvel. verso le 20:30 ci sediamo in una pizzeria su rue desiree. dopo cena ci concediamo una breve passeggiata lungo le rive del rodano e sostiamo sul ponte pedonale du college. rientriamo in hotel verso le 23:30. lyone è una città bellissima e pulita, la gente molto cordiale. ritornerò. mercoledì 24 agosto montecarlo riposati e pronti percorriamo i 500 km per monaco dove arriviamo alle 11:00 circa. effettuiamo il check in un apart-hotel in zona beausoleil. prendiamo il bus n°1 e arriviamo direttamente a monaco ville. qui ci concediamo una passeggiata per le viuzze e arriviamo al palazzo dei principi di monaco. vista stupenda su monaco. foto ricordo davanti al palazzo e con delle belle panoramiche. proseguiamo verso il museo oceanografico, passando per la cattedrale dell’immacolata concezione. acquistiamo i biglietti ed entriamo su uno dei più belli acquari che abbia mai visto. straordinario. finita la visita, scendiamo, attraverso un percorso tortuoso con vista sul mare, fino al porto, dove ammiriamo gli yacht e dove ognuno di noi sogna nell’eventualità di possederne uno. arriviamo sulla boulevard alberto 1°, famoso per la griglia di partenza della formula 1. e ci rifocilliamo con qualche panino. rientriamo in hotel per riposarci. verso le 18:00 alcuni di noi decidono di ritornare sul boulevard albero 1° a piedi, passando per la stazione del treno, che ci permette di arrivare alla chiesa di st. devote. una birra e toast in uno stand, passeggiata sul molo per vedere da vicino le barche e prediamo l’autobus n°2 per andare al casinò. breve visita a quello più famoso e spesi qualche euro a quello su le cafe de paris. foto ricordo della zona e delle bellissime auto parcheggiate. rientriamo nell’appartamento passando tra i giardini di fronte alla place du casino. giovedì 25 agosto firenze il mito inizia a realizzarsi una volta attraversata la frontiera con l’italia. diretti a pisa percorriamo l’autostrada e sostiamo per la colazione e rifornimento di carburante. arriviamo a pisa intorno alle 11:00. entriamo nella piazza dei miracoli dalla porta nova e osserviamo la torre in tutto il suo splendore. solita foto di rito con l’ineguagliabile posizione di sorreggere la torre stessa e visita al duomo e al battistero. breve sosta sull’erba…. circa mezz’ora. e riprendiamo la macchina per arrivare a firenze intorno alle 14:00. dopo una rinfrescata iniziamo il giro in centro a piedi poiché l’apart-hotel era situato nel centro storico. iniziamo la visita dalla chiesa di santa reparata e osserviamo il campanile di giotto e la cupola de brunelleschi. di fronte il battistero di san giovanni. visita alla basilica di san lorenzo e poi passeggiata su via dei calzaioli fino a piazza della signoria. foto ricordo del palazzo vecchio, della copia del davide di michelangelo, e della loggia della signoria. proseguiamo verso il piazzale degli uffizi e sbuchiamo sull’arno, dove alla nostra destra si nota il ponte vecchio che attraversiamo. sostiamo per le foto di rito e acquistiamo i biglietti del bus per andare al piazzale michelangelo dove attendiamo il calar della sera per ammirare il tramonto sull’arno e su firenze. stupendamente bello. riprendiamo il tram e scendiamo nei pressi di porta romana. percorriamo via romana, dove urge, il bisogno di mangiare, e arriviamo a palazzo pitti. riattraversando il ponte vecchio percorriamo via porta santa maria, la strada più vecchia di firenze e dove vediamo la torre dei baldovinetti. passiamo davanti alla loggia del mercato nuovo. per arrivare in piazza della repubblica. sono quasi le 20:30 ed entriamo in una trattoria per riposare e mangiare un primo, un secondo, dolce e caffè. in seguito ci concediamo anche un bel gelato, il secondo della giornata. rientriamo nell’appartamento e qualcuno di noi sfrutta la vasca idromassaggio per rilassarsi. gli altri si concedono dei bicchieri di chianti e qualche sigaretta. siamo stremati ma raccogliamo le forze con una bella dormita per l’ultima tappa del viaggio roma. venerdì 26 agosto roma (sosta a siena) dopo otto ore di sano riposo riprendiamo l’auto lasciata in un garage vicino e percorriamo la strada che ci separa da roma visitando la mitica siena. parcheggiamo l’auto sul viale vittorio veneto e ci concediamo una ricca colazione in un bar vicino. iniziamo la visita in città dalla chiesa medievale di san domenico con la cappella di santa caterina e la basilica di san francesco, la più importante chiesa di siena. proseguiamo verso piazza del campo. solite foto di rito e poi via verso la cattedrale di santa maria assunta. siena ha un fascino tutto particolare dovuto alla sua storia, al palio, ai suoi monumenti che cattura l’attenzione di chi la visita aumentandone il suo fascino. pausa caffè. verso le undici riprendiamo il cammino verso roma, dove arriviamo intorno alle 14:00. check-in nell’ultimo appartamento del viaggio e dopo un riposo e una rinfrescata iniziamo la visita della città. iniziamo subito dai musei vaticani, dove la fortuna ancora una volta ci assiste. non facciamo neanche un minuto di coda che già siamo dentro. ovviamente dedichiamo alcune ore per visitare il museo e la maggior parte del tempo lo sostiamo nella cappella sistina. bellissimo. usciti, sfruttiamo il momento e andiamo a visitare la basilica di san pietro. anche qui entriamo quasi subito contenti di non dover soffrire nel effettuare la coda all’ingresso. non mi dilungo di più. soddisfatti per quanto fatto, riprendiamo l’auto verso 17:00 e ci dirigiamo allo zodiaco per vedere roma dal monte mario. scendiamo, diretti a piazza navona dove mangiamo qualcosa. poi proseguiamo verso il panteon con la sua bellissima piazza con la fontana e l’obelisco. passiamo su via degli orfani per arrivare sul piazzale montecitorio e palazzo chigi su piazza della colonna dove si erge la colonna di marco aurelio. riprendiamo l’auto e rientriamo verso le 23:00, dopo essere passati lungo via nazionale fino a piazza della repubblica e come in una ruota percorriamo via vittorio emanuele per arrivare in via del quirinale per alcune foto notturne del quirinale. sabato 27 agosto roma ultimo giorno di questo incredibile, stupefacente, appagante, bellissimo, stancante viaggio. dopo una sana colazione lasciamo l’auto nei pressi dell’altare della patria sfruttando l’apertura del varco e da dove iniziamo il giro. percorriamo via del corso e in successione vediamo la fontana di trevi, piazza spagna e la scalinata che porta a trinità dei monti. prendiamo la metro e scendiamo al colosseo, dove alcuni di noi lo visitano. gli altri girano intorno e scattano delle foto nei pressi dell’arco di costatino. finita la visita, percorriamo via dei fori imperiali da dove scorgiamo il foro romano a sinistra e i fori imperiali a destra. sullo sfondo il foro di traiano. lì vicino si erge la colonna traiana. riprendiamo l’auto e andiamo in piazzale flaminia, parcheggiamo l’auto e attraverso la porta del popolo arriviamo nell’omonima piazza. nessuno di noi ha il coraggio di salire fino al pincio, la stanchezza ormai ci assale, per cui ci limitiamo a delle foto. riprendiamo la macchina e precorriamo la via del muro torto per entrare in via vittorio veneto attraverso la porta pinciana una delle porte delle mura aureliane. scendiamo lungo la vittorio veneto e ci fermiamo nell’ultimo hard rock cafè del viaggio. arriviamo a piazza barberini con la sua fontana del tritone e ci dirigiamo verso la basilica di san paolo fuori le mure. qui ho un ricordo bellissimo dovuto ai miei 3 anni di residenza in questa stupenda città. verso le 14:00 dopo aver mangiato e riposati andiamo a visitare la basilica papale di san giovanni in laterano la seconda più importante arcibasilica della cristianità. qui ha sede la cattedra papale o sede apostolica. il palazzo del laterano, a fianco, è stato per diversi millenni la residenza ufficiale dei romani pontefici. concludiamo visitando la basilica della santa croce di gerusalemme dove è possibile osservare le reliquie della croce in legno con cui gesù cristo fu crocifisso e la basilica di santa maria maggiore.



    Commenti

    Lascia un commento

    Amsterdam: leggi gli altri diari di viaggio