Tibet e Nepal in libertà

Aria pura sulla catena dell'Himalaya
Scritto da: daddy69
tibet e nepal in libertà
Partenza il: 09/08/2012
Ritorno il: 25/09/2012
Viaggiatori: 1
Spesa: 2000 €

Viaggio in Tibet e Nepal.

09/08/2012

Partenza da Milano linate via Londra destinazione New Dheli con Air India (780€). Arrivo puntuale dove attendo l’aereo diretto a katmandu.

10/08/2012

Arrivo verso le 1615 all’aeroporto dove mi attende da pagare 25$ (21€) per il visto nepalese. Appena fuori dall’aeroporto c’e’ un chiosco dove si puo’ prenotare un albergo per la notte a katmandu. Io alloggio al “the shanker hotel”, in zona centrale (100$ doppia), e per mangiare in serata vado in un ottimo locale di fronte ad una grande stupa dove con 350 mangio divinamente al Caffe du Temple.

11/08/2012

Ho prenotato presso un agenzia locale un volo che mi porterà in Tibet (410$) e pertanto alle 09:00 mi trovo nuovamente in aeroporto per arrivare a Lhasa. Una curiosità e’ che bisogna chiedere i posti alla sinistra dell’aereo per riuscire a vedere l’Everest o almeno, se ci sono nuvole, la punta. Dopo svariati e meticolosi controlli da parte delle autorità cinesi esco dall’aeroporto verso le 1630 e prendo un pulmino (500yang) che mi porta alla città di TseDang Dove da domani inizia il mio vero viaggio del Tibet. Ho cenato in hotel con la modica cifra di 60 jang (9€). Il cambio consiste in circa 7 jang per 1 euro.

12/08/2012

Stamattina mi dirigo verso il fiume sacro Bramaputra dove ieri avevo visto la possibilità di attraversarlo per poter cosi’ andare a visitare il monastero Samye cosi’ presi la barca e dopo circa un ora di navigazione (45yang) raggiunsi l’altra sponda del fiume con un pulmino andai a visitare il monastero, veramente molto bello e con ben 4 piani interamente ricoperti di rappresentazioni pittoriche e scultoree molto ben conservato, attorno ad esso si possono ammirare 4 stupa di 4 colori diversi. All’uscita pranzai in un ristorantino e feci nuovamente il viaggio a ritroso dato che al pomeriggio andai a visitare il palazzo di Jumbumlangang, il palazzo di per se non dice molto all’interno ma esternamente ha veramente un grande impatto emotivo e visivo dettato dal contesto nel quale e’ inserito, circondato di montagne e pieno di bandiere con le preghiere bene auguranti. In serata andai a cenare al Tashi Restaurant per la modica cifra di 65yang mangiando sia prodotti locali che europei.

13/08/2012

Sveglia e trasferimento a Lhasa costeggiando il fiume Bramaputra: arrivo verso le 12:00. Mi dirigo direttamente all’hotel prescelto il Dhood Gu hotel (500jang doppia) in pieno centro storico della vecchia città, molto bello e tipico con anche internet gratuito e ottima cucina. Mi dirigo poi a visitare il palazzo di Norbulingka con le sue splendide stanze ed il bellissimo giardino fiorito. Nel tardo pomeriggio gironzolo un po’ per il centro osservando la gente che prega con varie prostrazioni fronte il tempio di Jokhang e guardando pure le numerose bancarelle ricche di souvenirs di ogni genere.

13/08/2012

La mattina la dedico alla visita del Potala palace, monumento di inestimabile bellezza inserito pure nei siti dell’Unesco residenza di vari Dalai lama: all’interno bellissime stanze con svariati significati. Dopo un pranzo nel mc Donald del luogo (45yang) mi dirigo al monastero Sera dove ho potuto assistere al dibattito creato dai monaci per il loro insegnamento e conoscenza. Visitando il monastero si può vedere, sotto il porticato all’entrata alla sinistra, una bellissima rappresentazione del percorso di vita tra il bene e il male. Per raggiungere i luoghi da visitare bisogna prendere un taxi o farsi portare da un portantino in bici, gli acquisti possono essere notevoli anche se per comperare oggetti di buona qualità bisogna pagarli abbastanza, un esempio sono i mandala che una di buona fattura costa attorno i 140€, altrimenti nelle bancarelle si possono trovare svariati oggetti a prezzi bassissimi anche se bisogna parecchio contrattare, il cibo e’ di buona qualità ovunque anche se l’unico vero problema consiste nel spiegarsi in quello che si vuole mangiare dato che la maggior parte della popolazione parla esclusivamente cinese. Alla sera ho cenato in hotel a buffet molto buono per jang 50. Da fare una passeggiata fino a vedere il Potala illuminato in notturna.

14/08/2012

Visita alla città di Lhasa, tanto per ambientarmi gironzolo nel mercato di Barkhor e attorno le strade che circondano il Potala palace.

15/08/2012

Oggi giornata tranquilla. Parto verso le 0930 e mi dirigo in direzione monastero di Drepung, eretto in mezzo alle montagne in posizione molto suggestiva e dove anni fa ospitava fino a 10.000 monaci. Ora, invece, sono circa 500. Per poter immaginare l’ampiezza di tale costruzione, all’esterno della costruzione ci sono alcune grotte naturali dove alcune monache si ritirano per tre anni tre mesi e tre giorni a pregare. E’ un luogo molto sentito dai credenti data la quantità di fedeli che ne fanno visita e, all’interno, oltre alla statue e iconografie che si ripetono, ci sono pure le teche contenenti i resti di due Buddha molto importanti. Inoltre, si può vedere l’enorme cucina che serviva per le pietanze di 10.000 monaci. Ottimo luogo per fare delle belle foto. Nel pomeriggio andai a visitare il tempio di Jokhang, nel pieno centro di Lhasa. Molto caotico e ripetitivo: unica soddisfazione, la splendida vista dalla terrazza del tempio. Il resto del pomeriggio lo trascorsi girando per negozi e banchetti vari, la sera andai a vedere uno spettacolo di danze di tradizione locale dove con 180 jang ho anche cenato.

16/08/2012

La giornata di oggi e’ interamente dedicata alla visita del Ganden monastery, situato a ben 4250 mt. Prima di visitarlo faccio una bella passeggiata attorno al monastero stesso e mi godo uno spettacolo di montagne e vallate spettacolari. Entro al monastero e lo visito interamente, avendo pure la fortuna di assistere alla preghiera di tutti i monaci all’interno della struttura principale. Unico neo di tutto ciò e’ il continuo chiedere soldi (20jang) da parte dei monaci per poter fotografare. Comunque, il monastero e il panorama appagano molto considerando il viaggi fatto da Lhasa, pieno di tornanti e rami longo il tragitto. Alla sera ho cenato al Lhasa Namaste restaurant. Ottima carne al prezzo di 50jang.

Guarda la gallery
everest-fx74n

Tibet e nepal in libertà

everest-krqw6

Tibet e nepal in libertà

everest-5ydvc

Tibet e nepal in libertà

everest-asnzk

Tibet e nepal in libertà

everest-p3fx9

Tibet e nepal in libertà

everest-m2y95

Tibet e nepal in libertà

everest-ua61z

Tibet e nepal in libertà



    Commenti

    Lascia un commento

    Bhaktapur: leggi gli altri diari di viaggio

    Video Itinerari