Thailandia on our mind, viaggio da nord a sud

Un viaggio all'insegna del piacere di conoscere e scoprire una cultura molto diversa dalla nostra, un diario che vuole essere un vademecum per chi ha voglia di fare un viaggio indimenticabile evitando inconvenienti
Scritto da: tillina85
thailandia on our mind, viaggio da nord a sud
Partenza il: 03/08/2013
Ritorno il: 20/08/2013
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

Costo intera vacanza: circa 6000euro in 2pp

Costo volo internazionale e voli interni: 1250€ a pax con Thai Airways (milano-bkk diretto a/r; Bkk-Chiang Mai; Chiang Rai-BKK; BKK-Koh Samui; Koh Samui-BKK)

Cosa portare: medicine consiglio solo tachi, imodium e malox.Per il resto potete comprare tutto li a prezzi bassi, compresi shampoo e balsamo sunsilk o pantene. Per l’antizanzare ottimo lo sketolene oppure portatevi autan tropical da casa.

Per ovviare al grossissimo problema delle puzze, al 7eleven vendono per pochi bath una specie di lucidalabbra all’eucalipto da strofinare sotto il naso.

BANGKOK (3 notti)

Hotel: Eastin Hotel Grand Sathorn (voto:8); hotel buono con buon rapporto qualità prezzo. Accanto al Blue elephant (ristorante molto rinomato a Bkk).

Punti di forza: passerella per skytrain; piscina a sfioro 14mo piano; pulizia; gentilezza personale

Punti di debolezza: non è sul fiume e non è un hotel di lusso. Dovessi tornare a BKK probabilmente prenderei un hotel sul fiume tipo lo Shangri la (consiglio sempre comunque di stare dalla parte del fiume dove ci sono i monumenti principali); non c’è la SPA, ma vicino vi consigliamo il SILOM BODYWORKS. Chiedete in reception, massima pulizia e serietà e prezzi abbordabili per noi occidentali (meno di 10euri 1 ora e mezza di massaggio thai)

Ristoranti: The Deck, buon ristorante thailandese, pulito e soprattutto non c’è la tipica puzza.

Conto onesto ma non bassissimo per la thailandia (tipo 30 euro in 2 per 2 main courses acqua birra e antipasto), vista spettacolare sul Wat Arun e il locale è proprio di fronte l’ingresso per il wat po;

Seven Spoon, migliore ristorante dove siamo stati in tutta la thailandia a mio avviso, prodotti thai rivisitati in chiave internazionale non andate se volete mangiare thai è molto piu’ internazionale..locale niente di che in una via non principale.Difficile trovare posto (7 coperti), consiglio di prenotare dall’Italia;

The View, non mi ha entusiasmato. Posto tipicamente thai con gente del posto vicino Asiatique in riva al fiume ma fuori dal contesto turistico.

Tutti i ristoranti/hotel sono stati recensiti su tripadvisor

Arriviamo a BKK il 4 agosto alle 6 del mattino con un puntualissimo volo diretto da Malpensa.

Prendiamo subito un taxi con tassametro (pagati circa 270 bathàcirca 6,50€ da aeroporto a hotel senza traffico, circa 40 km).Non fidatevi dei taxi che vogliono contrattare e fissare la tariffa: si parte da 1000 bath in suà24 euro).

Arriviamo in hotel e pronti ci dirigiamo immediatamente al Mercato di chatuchak (fermata skytrain Mo chit). Questo mercato c’è solo il sabato e la domenica. Io vi sconsiglio CATEGORICAMENTE di andare, soprattutto se è il primo giorno e soprattutto se non siete mai stati in Asia e quindi non siete abituati a quella puzza tipica che è un misto tra smog+fogne a cielo aperto+cibo di tutti i tipi.

Io avevo conati di vomito ogni 2 passi.

Ho trovato che in questo mercato si vendessero davvero solo cose che trovate tranquillamente al negozio in paolo sarpi a milano oppure negli equo solidale, i prezzi inoltre non sono per nulla vantaggiosi rispetto al nord, per cui il consiglio è comprate a BKK solo se non andate al nord.

Dopo questa disastrosa esperienza in questo mercato, ci spostiamo e andiamo al MBK e al SIAM centri commerciali straconsigliati da tutti sia su tripadvisor che in tutti i siti su BKK….vale quanto detto su e soprattutto dipende cosa siete venuti a fare a BKK..noi personalmente non ce ne fregava molto di fare shopping…per cui delusi e amareggiati da questa prima giornata ci fiondiamo nella bellissima piscina a sfioro del nostro hotel…nuvoloni, pioggia consueta e cosi’ decidiamo di prepararci per la cena (risto vedi sopra), ma prima aperitivo al Lebua state Tower…ecco se avete qualche soldino da spendere e riuscite a prenotare dall’italia vi consiglio lo Scirocco e il Nahm..ma prenotate prima e sappiate che spenderete dai 50 ai 70 € a pp!!

Lebua bellissimo vista mozzafiato, prezzi cocktail come milano (10€). Bella gente si fanno 2 chiacchiere (è pieno di italiani).

Prima giornata si conclude cosi’ con il ricordo del Lebua e soprattutto della baraccopoli accanto al lebua con fili della luce a vista e spazzatura ovunque

secondo giorno

è dedicato ai templi e al palazzo reale: per raggiungere la zona monumenti basta prendere lo skytrain fino a Saphan Taksin e da li barca chao praya (pubblica costa 40bath a tratta come lo skytrain da sathorn): non vi fidate dei tipi che vogliono appiopparvi barche private o tour: questo è il modo piu’ economico di andare al wat po e al palazzo reale.

Poi dallo stesso molo prenderete il trasfer per l’altra sponda del fiume e per visitare il WAT ARUN, che è secondo me il tempio piu’ bello..non tanto per il tempio in sé, quanto per la scalata che potete fare arrampicandovi sulla pagoda!!Qui inoltre abbiamo ricevuto la benedizione del monaco in una cerimonia molto piu’ riservata che al Wat PO.

WAT PO: molto bello, buddha dorato e anche il tempio è degno di nota. Personalmente, tornando indietro prenderei una guida per Wat po e palazzo reale: la lonely spiega pochissimo ed è una cultura talmente lontana dalla nostra che due spiegazioni in piu’ ci avrebbero di certo aiutato.

Vi consiglio guida in italiano: i thai parlano poco l’inglese ed è abbastanza incomprensibile parlato da loro soprattutto i primi giorni. Poi ti abitui pero’ se trovate una guida italiana credo sia piu’ indicato.

La guida in italiano mi sa dovrete per forza prenotarla dall’italia, per cui vi costerà abbastanza…

Vi consiglio di prendere la guida solo per le visite e non la guida con macchina/taxi perché il taxi è davvero economico (piu’ dello skytrain) ma il traffico a BKK è follia.

Purtroppo dopo la visita di WAT PO e WAT ARUN abbiamo il primo inconveniente: al palazzo reale è consentita l’entrata, ma è chiuso il tempio del buddha di smeraldo e il prezzo, incomprensibilmente è lo stesso (500bathà prezzo altissimo per la thai, piu’ di 10 euro).



    Commenti

    Lascia un commento

    Bangkok: leggi gli altri diari di viaggio