Thailandia dal verde nord all’azzurro sud passando per la grigia Bangkok

Partiti da Bangkok siamo arrivati al nord per poi scendere fino al mare e le isole. Rientro a Bangkok e a casa
Scritto da: fibalissa
thailandia dal verde nord all'azzurro sud passando per la grigia bangkok
Partenza il: 19/08/2011
Ritorno il: 04/09/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

Al momento del viaggio il cambio BTH-EUR era di 42. I prezzi li riporto nella moneta thailandese e, dove non specifico cadauno, significa prezzo totale per 2 persone. 19/20 agosto Io e la mia compagna d’avventura Giulia partiamo alle 16 dall’aeroporto di Venezia. L’aereo è della Qatar per una spesa di 630 a/r per persona. Dopo 6 ore facciamo lo scalo previsto a DOHA in Qatar. Per risparmiare sul volo ci siamo beccati 8 ore di aeroporto (pessime). Ripartiamo la mattina arrivando a Bangkok verso le 8 la sera del 20 agosto. Avevamo prenotato dall’Italia l’Amari Hotel che ci ha mandato un taxi all’aeroporto. 50 euro a notte. La cena in hotel è costata 1900BTH in 2. Secondo me non è la meta ideale del viaggiatore fai da te. Troppi fronzoli e troppo caro. Anche la zona non è ottimale. Bisogna stare più vicini al centro città per poter vedere qualcosa.

Domenica 21agosto Dopo una colazione in hotel (nuovamente troppo cara 1600BTH) decidiamo di partire in treno per LOPBURI, la città famosa per le scimmie. La stazione ce l’ha indicata il taxista. Biglietto 344 BTH a testa per 3 ore con climatizzatore. Arrivati nella piccola cittadina abbiamo visitato il Wat Phra Si Ratana Mahathat (50 BTH cad.). Essendo il primo tempio buddista, pur essendo piccolo, ha comunque il suo fascino. Per vedere le scimmie bisogna proseguire verso un altro tempio, il Prang Sam Yot (50 BTH cad.). Qui ci si dimentica di Buddha visto il quantitativo di scimmie che invadono il giardino. Ce ne sono ovunque e bisogna fare attenzione a non farsi mordere se si da loro confidenza. Comunque è una tappa che non si può assolutamente saltare. Ripartiamo dopo 3 ore sempre col treno, destinazione PHITSANULOK (163BTH cad., 4 ore con ventilatori). Questa è una città di passaggio, la mattina seguente da qui parte il bus per Sukhothai. Troviamo un’ottima camera al Golden Grand Hotel (750BTH) che, dalla stazione, è meglio raggiungere con un TucTuc (50 BTH). Mangiamo qualcosa di thai nell’unico ristorantino aperto (80 BTH), compriamo 2 spiedini di pollo cotto col cocco (40BTH) e andiamo a letto, visto che qui non c’è nulla.

Lunedi 22 agosto Sveglia senza colazione, TucTuc (guidato da una donna) fino alla vicina stazione degli autobus e partenza verso Sukhothai old city (particolare fondamentale per andare nella zona dei templi)(102BTHcad). Alle 11:30 siamo a destinazione. Dopo una veloce colazione americana entriamo nel parco (220BTH) con le biciclette a noleggio (100BTH). Bellissimo e da non perdere. Così ampio che, pur essendoci molti turisti, sembra spesso di essere da soli. Alle 14 usciamo, mangiamo 2 hambuger (460BTH) nello stesso baretto della colazione, e troviamo un BUS per C.Mai che parte alle 15:00. Credo che sia l’ultimo che arriva ad un orario decente. 600BTH,5 ore di clima a palla e siamo a destinazione. Scegliamo il SRI-PAT GUESTHOUSE in Soi 7. Bellissimo!! Con 1500BTH prendiamo una camera in legno, con clima, bagno splendido, balcone sul verde e TV. Al piano terra bar e piscina. Usciamo e mangiamo in strada da una signora che voglio pubblicizzare. Dall’hotel andate a sinistra. Arrivati sulla strada grande (Moon Muang) girate a destra. 2 passi fino a questo “ristorantino” in strada dove signora e ragazzo servono buonissimi piatti thai a prezzi quasi offensivi (30 BTH cad.). Già che siamo in giro prenotiamo il trekking nella giungla per il mercoledi/giovedi (1200 BTH cad.). Comprende: trekking, bagno in piscina, gita sugli elefanti, notte in campeggio, visita alla orchid farm, villaggio delle donne col collo lungo e rafting sul fiume. Vedremo poi la descrizione di quest’avventura. Per il lunedi siamo cotti e andiamo a letto.

Martedi 23 agosto. Colazione da 200BTH , poi l’albergatore ci chiama un taxi e ci facciamo portare al tempio più famoso (WAT PHRA THAT DOI SUTHEP), circa mezz’ora di macchina. Monumento molto particolare situato in cima ad una collina. Da visitare e fotografare. Dopo un paio d’ore il taxista si offre di portarci al parco delle tigri. Accettiamo e non ce ne pentiamo. Nonostante sia una gita per turisti, secondo me è da fare. Si pagano circa 400BTH cad. a gabbia. In pratica più tigri si vogliono vedere più si paga. Noi abbiamo fatto il pacchetto completo:4 tigri. Siamo entrati in quattro gabbie e abbiamo fatto foto incredibili, anche mordendo la coda di questi fantastici animali. Finito il giro ci siamo fatti riportare in città (Taxi totale 700 BTH) alla prigione delle donne da dove parte l’itinerario a piedi proposto dalla Lonely. L’abbiamo fatto proprio come dice la guida fermandoci a mangiare thai (100 BTH) lungo il percorso in un ristorantino tappezzato di foto dei gestori in viaggio in Italia. Finito il giro (in poche parole una serie di templi più o meno simili) prendiamo un TucTuc e torniamo a casa. Non è casa nostra, ma la forza di questa città è che ti fa sentire subito a tuo agio, e noi ci sentivamo già nel nostro quartiere, tant’è che abbiamo chiuso la giornata con parrucchiera, massaggio e cena in strada (140BTH).

Mercoledi 24 agosto Sveglia, colazione (200BTH) e partenza per l’escursione. Prima tappa ORCHID FARM dove vengono coltivate le orchidee. Per 2 appassionati di piante è incredibile vederle appese ad un filo, senza terra, vive come da noi non saranno mai. Qui ho acquistato un concime thai per fare un regalo a mia mamma e si potrebbero comprare anche le piante in bottiglia di vetro. Seconda tappa, dopo una breve sosta in un mercato, il trekking nella giungla. Io,Giulia, 4 spagnoli, 2 italiani in fuga, 2 coreani e una belga, così è composto il gruppo. 3 ore per una sudata imperdibile. Il 100% di umidità è costante. Alla fine del giro veniamo portati al campo dove c’è la piscina (così diceva il volantino). Si tratta di una specie di macero, che, nel periodo dei monsoni, prende un bellissimo color marrone. Comunque sono l’unico che non si è tuffato (non so nuotare) e gli altri sono tutti vivi. Qui abbiamo fatto base, mangiato thai, girato attorno agli elefanti,bevuto birra. Verso mezzanotte siamo andati nella nostra capanna, come direbbero i 4 spagnoli, mas borrachi.



  • gianni gravante gianni gravante
    Bravi, molto utile per il viaggio che faremo in gennaio. Gianni Gravante Trento"
  • gianni gravante gianni gravante
    Bravi, molto utile per il viaggio che faremo in gennaio. Gianni Gravante Trento"
  • gianni gravante gianni gravante
    Bravi, molto utile per il viaggio che faremo in gennaio. Gianni Gravante Trento"
  • Claudina67 Claudina67
    Siamo entrati in quattro gabbie e abbiamo fatto foto incredibili, anche mordendo la coda di questi fantastici animali.,...scusa non so se ho capito bene... voi avete MORSO LA CODA ALLE TIGRI???"
  • Claudina67 Claudina67
    Siamo entrati in quattro gabbie e abbiamo fatto foto incredibili, anche mordendo la coda di questi fantastici animali.,...scusa non so se ho capito bene... voi avete MORSO LA CODA ALLE TIGRI???"
Commenti

Lascia un commento

Bangkok: leggi gli altri diari di viaggio