Thailandia, antico regno del Siam

Luogo ideale per una fuga sulle splendide spiagge bianchissime, ma anche verso la giungla rigogliosa, le cascate scintillanti, i templi buddisti e le palme di cocco
 
Partenza il: 03/03/2018
Ritorno il: 27/03/2018
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

vetro circondato da fiori, bastoncini d’incenso e offerte di frutta. Si narra che, nato nel 1894 a Koh Samui, praticasse in modo eccellente la meditazione e predisse la sua morte all’età di 79 anni. Ordinò ai suoi seguaci di cremarlo dopo la sua morte se il corpo si fosse deteriorato, ma in caso contrario, di essere conservato in una teca di vetro nel tempio come fonte di ispirazione per le generazioni future. Durante la sua ultima settimana di vita il monaco non mangiò, non bevve e non parlò con nessuno. Il suo corpo oggi è perfettamente conservato. Un miracolo per alcuni, per altri pare che abbia influito il basso metabolismo del suo corpo e la riduzione di ossigeno indotti dalla meditazione profonda.

Terminato il nostro soggiorno a Koh Samui ritorniamo in aereo a Bangkok per un paio di giorni. Il 27 marzo ripartiamo per l’Italia.

I thailandesi hanno una calma invidiabile e il sorriso illumina sempre i loro visi. Sono disponibili e gentili. Si rimane affascinati dal saluto thailandese tradizionale. Si chiama Wai ed è utilizzato ovunque in Thailandia. Un leggero inchino e mani giunte all’altezza del petto sia per donne che uomini. Amanti del divertimento, possiedono una grande tolleranza che dona un senso di libertà. Infatti, Thailandia significa “Terra degli uomini liberi”.

Un altro vantaggio di questo Paese è la sicurezza che si avverte ovunque. Nessuno ruba o rapina, si possono lasciare le porte di casa aperte o smarrire un oggetto e ritrovarlo dopo qualche ora. Ci hanno spiegato che probabilmente è la paura di “perdere la faccia o l’onore” che frena gli istinti peggiori.

La cucina Thai è gustosa, ma bisogna chiedere di limitare il peperoncino, se non si ama troppo il piccante. Il pesce e i crostacei sono cucinati in modo semplice e gustoso. La varietà di frutta è vasta: ananas dolcissimi, banane gustose, papaya e mango succosi, angurie fragranti, fragole saporite, meloni, uva, dragon e altri frutti tropicali. I colori, i sapori, e i profumi sono sorprendenti. Si trovano sulle bancarelle dai venditori ambulanti e costano anche poco. Ottimi i frullati di frutta a scelta, serviti con ghiaccio in bicchieroni da mezzo litro, al costo di un Euro, che si gustano tranquillamente camminando o in spiaggia.

L’emblema della Thailandia è l’orchidea, fiore di rara bellezza, dal profumo dolce e dal fascino misterioso. La chiamano “la Venere della giungla” per celebrare l’amore e il rispetto per questo fiore delicato e sensuale. Viene coltivata in tutto il Paese ed esportata in tutto il mondo. In pochi anni la Thailandia è diventata la prima esportatrice mondiale di una varietà di orchidea (Dendrobium). La storia di questo fiore è affascinante. Gli inglesi lo consideravano un segno di lusso e di prestigio riservato ai ricchi perché rappresentava l’esotico Oriente e difficile da reperire. Poi nel tempo le cose sono cambiate per la gioia dei nostri occhi.

Un altro piacevole modo di passare qualche ora è il massaggio thailandese. La cultura del massaggio in Thailandia è quasi un mito che risale fino a 500 anni a.C. E’ considerato una pratica spirituale legata a Buddha e ancora oggi è insegnata all’interno dei templi. Nel 1836 il Re Rama III fece scolpire sessanta lastre di ardesia raffiguranti il corpo umano, i punti terapeutici e i punti energetici del trattamento. Alla base dello stile di vita Thai la filosofia buddhista è basata sull’armonia tra materia e spirito e il massaggio Thai è il mezzo ideale per raggiungerla. Noi abbiamo provato il massaggio tradizionale per un paio di volte e lo consigliamo come esperienza rigenerante che scioglie le tensioni. Il costo dei trattamenti è basso rispetto a quello europeo e i terapisti sono molto professionali provenienti da Scuole Nazionali.

La Thailandia è il luogo ideale per una fuga sulle splendide spiagge bianchissime, ma anche verso la giungla rigogliosa all’interno, cascate scintillanti, templi buddisti e palme di cocco.

Il dolce sciacquio delle onde del mare, il ritrovarsi la mattina presto con i piedi fuori dal bungalow immersi nella natura tra palme vigorose e uccelli mai visti prima, di fronte la spiaggia deserta e l’acqua limpida dell’oceano. Un momento bello è il tramonto con i suoi colori caldi e mistici. Da queste parti la natura esce sempre vittoriosa, ricca di profumi e colori. Dalla Thailandia si torna a casa cambiati, più calmi e col sorriso sulle labbra, una grande lezione di vita. “Kob Khun Ka” (Grazie)



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Bangkok
    Diari di viaggio
    l'arcipelago malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    L’Arcipelago Malese: un viaggio alla scoperta di questa lontana parte di mondo

    Guardando le foto dell'album mi è venuta voglia di raccontare il mio viaggio. Dal 1 gennaio 2012 al 30 marzo 2012.Malesia 1...

    Diari di viaggio
    2 settimane fai da te in thailandia, tra bangkok, ayutthaya, sukhotai, chiang mai e phuket.

    2 settimane fai da te in Thailandia, tra Bangkok, Ayutthaya, Sukhotai, Chiang Mai e Phuket.

    Dopo un volo della Oman Air (compagnia aerea che consigliamo vivamente) partito da Bologna per Bangkok, con scalo a Muscat, atterriamo in...

    Diari di viaggio
    thailandia, paradiso all'improvviso

    Thailandia, paradiso all’improvviso

    Sono del parere che ci vorrebbero delle ferie per pianificare un viaggio, poi altre ferie per fare la valigia forse con un attimo più di...

    Diari di viaggio
    thailandia e cambogia 2020

    Thailandia e Cambogia 2020

    Scegliere questa meta per il nostro consueto viaggio di febbraio è stato abbastanza semplice: non avevamo a disposizione un budget...

    Diari di viaggio
    capodanno al caldo in thailandia
    Fef

    Capodanno al caldo in Thailandia

    A settembre abbiamo deciso di regalarci un Capodanno al caldo e così abbiamo scelto la Tailandia come destinazione per dicembre. Purtroppo...

    Diari di viaggio
    la nostra prima thailandia: nord, mare e bangkok

    La nostra Prima Thailandia: nord, mare e Bangkok

    24.12.19 VERONA Io e il mio compagno visiteremo per la prima volta questo paese. Partenza da casa nostra con l'ottimo servizio di Go-Opti,...

    Diari di viaggio
    a ovest della thailandia

    A ovest della Thailandia

    Raccontare i nostri viaggi è oramai un appuntamento necessario, utile a noi per ricordare nel tempo le nostre avventure e speriamo utile...

    Diari di viaggio
    amazing bangkok!

    Amazing Bangkok!

    Dieci giorni alla scoperta dell'incredibile capitale della Thailandia tra sapori, profumi, suoni e colori di una città che pur mantenendo...

    Diari di viaggio
    thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione...

    Thailandia, al di sopra di ogni nostra immaginazione…

    Ad inizio novembre io e mio marito abbiamo iniziato ad organizzare un viaggio in Thailandia, per il mese di gennaio, prenotando i seguenti...

    Diari di viaggio
    bangkok e phi phi guida all'uso e consigli pratici

    Bangkok e Phi Phi guida all’uso e consigli pratici

    Giorno 1 Arriviamo all'aeroporto di Bangkok intorno alle 19 con volo Emirates. Aeroporto nuovissimo e all'avanguardia, stupisce la...