Terra e mare negli Stati Uniti

In Alaska e a Yellowstone
Scritto da: cicikova
terra e mare negli stati uniti
Partenza il: 05/08/2010
Ritorno il: 25/08/2010
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

5 AGOSTO

Malpensa-Francoforte-Toronto-Seattle: e poi in taxi al nostro hotel BW Pioneer Square; anche se provati dal viaggio, andiamo a vedere la partita di baseball Mariners Seattle-Texas

6 AGOSTO:

Seattle: Boeing tour e Museum of Future Flight, pranzo al Pine Public Market, poi pomeriggio al Museum of Flight dove si esibiscono anche i Blue Angels

Prendiamo poi la monorail per andare a vedere lo Space Needle, chiudiamo in bellezza con cena all’Hard Rock Cafè

7 AGOSTO:

Seattle: facciamo un po’ di shopping alla North Face per poi imbarcarci sulla nostra nave la Norvegian Star destinazione Alaska. Pranziamo al Versailles, cena all’Aqua, lasciamo Seattle sotto la pioggia

8 AGOSTO:

Inside Passage: Vancouver Island, Queen Charlotte Island sempre più a nord verso Ketchikan…abbiamo visto dalla nave un branco di delfini e poi un delfino da solo.

Al mattino wake up stretch, pranzo sul ponte, un salto alla SPA e poi cena alla steakhouse

9 AGOSTO:

Ketchikan (Alaska): prendiamo la barca per andare a vedere il Misty Fjords monument, vediamo tantissime aquile e la salmon ladder, c’è tanta nebbia e il monumento ha un fascino davvero particolare. Cena all’Aqua Restaurant dopo essere stati alla SPA; in serata dobbiamo fare una deviazione su Wrangell per portare un passeggero in ospedale

10 AGOSTO:

Juneau (Alaska): purtroppo non possiamo vedere il Mendehell Glacier perché siamo arrivati in ritardo a causa della deviazione. Facciamo la gita in barca e avvistiamo tantissime balene, delfini, leoni marini e foche appollaiati su un’isola, vediamo anche un deer. Nel pomeriggio ripartiamo da Juneau, navighiamo il fiordo Ennicott fino a Dawes Glacier, un ghiacciaio che chiude il fiordo, da cui si staccano un sacco di iceberg che poi galleggiano nel fiordo, uno spettacolo indescrivibile. Mangiamo salmone per pranzo, andiamo alla SPA dopo lo spettacolo del ghiacciaio, cena all’Aqua

11 AGOSTO:

Skagway (Alaska): prendiamo il treno per fare il White Pass, come i cercatori d’oro del Klondike, e arriviamo a Fraser (Canada, B.C.), poi in autobus fino a Carcross (Canada, Yukon) dove ci sono le corse con i puppies huskies! Mangiamo chicken BBQ, poi passiamo dal deserto più piccolo del mondo (incredibile che sia qui), finalmente ci gustiamo un caffè da Starbucks per poi risalire sulla nave. Dopo la SPA, cena tex mex all’Endless Summer

12 AGOSTO:

colazione al Versailles, palestra, SPA, pranzo al Taste of India, prendiamo un po’ di sole sul ponte per poi arrivare a Prince Rupert (Canada, B.C.), dove ci inoltriamo nella rainforest, con un piccolo motoscafo percorriamo lo Skeena river e vediamo 3 lupi, un castoro e le capre di montagna. Dopo una cena nella foresta a base di salmone, risaliamo sulla nave e abbiamo ancora la forza di fare uno spuntino al Blue Lagoon

13 AGOSTO:

at sea.Oggi sole, palestra e SPA, avvistiamo tre balene ed un branco di delfini, poi purtroppo dobbiamo iniziare a preparare la valigia! Cena di saluto all’Aqua

14 AGOSTO:

arriviamo presto a Seattle dove scendiamo dalla nostra stupenda nave, prendiamo la macchina in aeroporto e, dopo una sosta all’outlet, guidiamo verso est attraverso lo stato di Washington, Idaho e Montana con destinazione Butte. Purtroppo lungo la strada vediamo un deer ucciso.

15 AGOSTO:

oggi sa Butte arriviamo fino a Gardiner, ingresso nord di Yellowstone. Poco prima dell’ingresso nel parco, visitiamo un piccolo “ospedale” per grizzly in cui vediamo una coppia di grizzly veramente da vicino, sono enormi! Nel parco avvistiamo la prima mandria di bisonti, visitiamo Mammoth Hot Springs, avvistiamo anche 5 squirrels, un branco di elk e deers e arriviamo fino a Norris; lungo la strada, visitiamo le Rustic Falls, Sheepeater cliffs e a Norris in Porcelain basin. Cena al Three Bears a West Yellostone prima di andare a dormire al nostro BW.

16 AGOSTO:

partiamo presto in direzione Old Faithful e visitiamo il lower, midway and upper basin. Vediamo due elk e due branchi di wapiti, un branco di bisonti e tantissimi squirrels.

Riusciamo a vedere l’”eruzione” del Great Fountain e dell’Old Faithful, veramente incantevoli. Facciamo un fantastico picnic con salmone dell’Alaska seduti sul bagagliaio della nostra mitica Ford Edge, mentre ci gustiamo l’eruzione del Great Fountain Ci dirigiamo verso West Thumb basin dove vediamo tantissimi deer anche vicini a noi, dove c’è il percorso di visita e sulla strada che vorrebbero attraversare, avvistiamo anche due bisonti. Ritorniamo a West Yellowstone dove ceniamo con pasta&pizza (unico ristorante rimasto aperto…)

17 AGOSTO: iniziamo subito bene la giornata avvistando un deer e quattro moose mentre ci dirigiamo verso il Norris black basin, visitiamo poi il North Rim del Canyon e incontriamo due bisonti sulla strada. Arriviamo poi alle Tower Falls dove avvistiamo un elk, per poi addentrarci nella Lamar Valley fino ad arrivare all’entrata nord est. Visitiamo Silver Gate e sulla via del ritorno incontriamo un sacco di mandrie di bisonti: 5 bisonti si sono messi proprio sulla strada e hanno attraversato più volte, creando ovviamente un ingorgo di macchine. Al ritorno dopo Norris scorgiamo un orso che corre tra gli alberi…o è solo la nostra immaginazione? Pranzo al Fountain Canyon e cena al Canyon grill, una giornata veramente intensa!

18 AGOSTO:

appena svegli ci rechiamo al Grizzly & Wolf discovery center, una specie di ricovero per animali che purtroppo non possono più stare liberi, ci sono due grizzly veramente enormi e alcuni lupi che sembrano quasi innocui. Ci dirigiamo poi nuovamente verso il Canyon e lungo la strada ci sembra di scorgere un orso sotto un albero ma quando torniamo indietro non c’è più o abbiamo sbagliato albero?Forse anche qui ci sono i miraggi come nel deserto…visitiamo tutto il South Rim, lungo il tragitto incontriamo prima un bison sulla strada, tanti deer, elk, mandrie di bisonti e anche un cigno…visitiamo la Hayden Valley, la vulcano mud, il Fisher Bridge, Lake Village fino ad arrivare alla South entrance ed entrare nel Grand Teton Park. Qui avvistiamo un elk maschio con delle corna enormi, un moose, un beaver in acqua e addirittura una cicogna, questo posto è uno spettacolo! Arriviamo a Jackson Hole che è molto più modaiola di West Yellowstone e ci concediamo una cena al messicano.



    Commenti

    Lascia un commento

    Alaska: leggi gli altri diari di viaggio