Tanzania e Zanzibar fai da te

Quanti di noi, guardando le fantastiche immagini di National Geographic Channel o le fotografie dei depliant dei migliori tour operators hanno sospirato con rassegnazione di fronte ai prezzi esorbitanti di un viaggio da sogno?? Bhè… effettivamente il viaggio non è tra i più economici, eppure lo si può fare senza svenarsi.. Basta un po’...
 
Partenza il: 27/08/2004
Ritorno il: 11/09/2004
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 2000 €

Quanti di noi, guardando le fantastiche immagini di National Geographic Channel o le fotografie dei depliant dei migliori tour operators hanno sospirato con rassegnazione di fronte ai prezzi esorbitanti di un viaggio da sogno?? Bhè… effettivamente il viaggio non è tra i più economici, eppure lo si può fare senza svenarsi..

Basta un po’ di pazienza, un po’ di spirito di adattamento e un po’ di voglia di organizzare… Il giro che facciamo ci terrà impegnati per 15 gg, ma volendo si può fare anche in meno tempo… O aggiungere una tappa per fare l’escursione sul Kilimanjaro… Siccome su questa tratta ci sono già tantissimi racconti, mi limiterò a fornire le indicazioni utili all’organizzazione.

Partiamo da Roma con un volo della Ethiopian Airlines il 27 Agosto, volo notturno, cambio a Addis Abbaba per arrivare poi al Kilimanjaro Airport, a 50 km da Arusha: il volo può anche essere acquistato attraverso il sito internet http://www.Flyethiopian.Com.

Per l’organizzazione del Safari ed il pick up all’aeroporto abbiamo utilizzato una compagnia locale molto famosa e quotata su molte guide (Lonely Placet compresa) che si chiama Roy Safaris http://www.Roysafaris.Com con i quali abbiamo organizzato (tutto attraverso un intenso scambio di mail) un safari di 5 gg nei parchi Tarangire, Serengeti e NgoroNgoro. Noi abbiamo preferito la soluzione in Lodge a quella del campeggio e devo dire che la ritengo ancora la scelta migliore: non tutti i lodge sono infatti super lussuosi (e super costosi) e la differenza di prezzo tra lodge e campeggio non è tale da preferire la soluzione più scomoda. Vi assicuro che alla sera, dopo un’intera giornata in macchina in mezzo alla polvere e dopo una levataccia all’alba, è molto piacevole farsi una doccia calda e sedersi ad una tavolo a mangiare… In ogni caso, la Roy Safaris è perfettamente organizzata e saprà trovare la soluzione migliore per le vostre esigenze… basta solo che gli mandiate una mail! Il prezzo concordato per il Safari è stato di circa USD 920 a persona… un po’ caro, ma ne valeva assolutamente la pena… e cmq i ragazzi della roy safaris sono bravissimi e molto gentili, oltre ad essere tra i più economici!! (n.B. Noi abbiamo utilizzato una guida che parlava inglese, Nicholas… davvero in gamba… ma credo che abbiano anche guide che parlano Italiano!) Ad Arusha abbiamo dormito la prima notte e la notte dopo il Safari: la cittadina non ha nulla di interessante da vedere ed il “The Outpost” ) è il posto più carino, suggestivo e pulito che si possa trovare a prezzi economici. Inoltre, si mangia benissimo!!!! Si consiglia di prenotare in anticipo perché questo posto è molto quotato tra i backpackers e per questo è sempre pieno!! Prima di partire per il safari abbiamo chiesto ai ragazzi della Roy di prenotarci i biglietti aerei a/r per Zanzibar e grazie alla loro intercessione siamo riusciti ad avere i biglietti ad un prezzo ridottissimo (USD160 a/r) con Air Tanzania: andata diretto, ritorno da Dar El Salaam… la soluzione è consigliata soprattutto per chi vuole risparmiare: a Dar abbiamo dovuto attendere la coincidenza per Arusha 5 ore! A Zanzibar abbiamo preferito la east coast alla parte più turistica a Nord dell’Isola. Ricordatevi che Zanzibar è sì un paradiso, ma non c’è davvero nulla da fare o da visitare! Quindi dovrete cogliere l’occasione per rilassarvi, abbronzarvi o andare a pescare con i ragazzi che vanno su e giù sulla spiaggia cercando di vendervi qualunque cosa! La prima notte abbiamo soggiornato al Paradise Beach Bungalows (http://www.Zanzibarmagic.Com/english2nd/paradise%20beach%20bungalows.Htm ): il posto è fantastico, gestito da una dolcissima signora Giapponese che garantisce un’ottima cucina e un ottimo trattamento, ma non c’è luce né acqua calda… Molto suggestivo per un paio di notti, ma dopo un po’ stancante… Per questo motivo abbiamo deciso di spostarci in una sistemazione più comoda a Sud di Paje, in una località che si chiama Jambiani. Lì mi sento di consigliare due posti: il primo è dove abbiamo dormito noi e si chiama SAU INN. Se non andate proprio in altissima stagione, non avete bisogno di prenotare in anticipo ma potete fare come noi e, una volta lì, negoziare il prezzo del soggiorno. Non consiglio, invece, il ristorante dell’Hotel. Il secondo posto che consiglio è a qualche centinaio di metri dal Sau Inn e si chiama Blue Oyster. Anche il ristorante è davvero notevole!! Per entrambi questi posti credo che su Internet si trovi il modo di prenotare online, tuttavia i prezzi pubblicati da questi siti sono almeno il triplo di ciò che potreste ottenere in loco!! Infine, dopo una settimana di mare, sole e pesce ( fantastiche le escursioni con i Dhow per fare snorkelling e l’escursione alla Baia dei Delfini, anche se un po’ commerciale ne vale assolutamente la pena!), abbiamo trascorso due notti a Stone Town, dove a dire il vero c’è molto meno di quanto pensassi…Non lasciatevi ingannare dai musei etc indicati sulle guide, perché sono una grandissima delusione! Merita invece una visita il mercato e lo Spice Tour (anche questo moooolto commerciale, ma tutto sommato un modo diverso di trascorrere una mattinata!).

Per il soggiorno a Stone Town potete fidarvi delle guide, anche perché purtroppo non ricordo il nome dell’hotel in cui abbiamo dormito.

Ah… Per finire, consiglio assolutamente di usare la guida EAST AFRICA GUIDEBOOK della Footprint, che potete acquistare sul sito di Amazon: è molto, molto meglio della Lonely! Buon Viaggio!



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Safari
    Diari di viaggio
    un safari in tanzania che non scorderemo mai

    Un safari in Tanzania che non scorderemo mai

    della Tanzania del Nord cucinati come una volta, davvero deliziosi!Poi la nostra guida ci ha accompagnato all’aeroporto, per tornare...

    Diari di viaggio
    viaggio in namibia

    Viaggio in Namibia

    Namibia 2016 Atterriamo a Windhoek, capitale della Namibia, niente di particolare, solo tappa di passaggio, la mattina seguente partiamo...

    Diari di viaggio
    sudafrica, fly & drive di 3 settimane nell'ovest del paese

    Sudafrica, fly & drive di 3 settimane nell’ovest del Paese

    Il Sudafrica ci ha stregati. Per questo viaggio abbiamo scelto di vedere posti diversi dalla prima volta (tranne uno, al cuor non si...

    Diari di viaggio
    felini e coralli... safari e relax tra il botswana e il mozambico

    Felini e coralli… safari e relax tra il Botswana e il Mozambico

    Come ogni anno, ad agosto, si parte…Una famiglia di 4: io (Elena), mio marito (Marco) e i nostri 2 bambini: Clara di 11 anni e Michele di...

    Diari di viaggio
    sud africa in famiglia

    Sud Africa in famiglia

    Questo diario darà solo alcune informazioni di carattere generale. Pur essendo di Bologna ed avendo l'aeroporto che ci avrebbe portato a...

    Diari di viaggio
    sudafrica: luci e ombre

    Sudafrica: luci e ombre

    Questo viaggio era stato programmato e prenotato già tre anni fa, ma per gravi ragioni lo avevamo annullato. Tuttavia il desiderio di...

    Diari di viaggio
    watamu top - treno nbo mombasa. la mia esperienza

    Watamu TOP – Treno NBO Mombasa. La mia esperienza

    Appena rientrato dal Kenya. Dopo aver visitato questa estate il Madagascar, mi sono affacciato per la prima volta in Kenya merito di...

    Diari di viaggio
    botswana into the wild

    Botswana into the wild

    Sud Africa, tour del Botswana, Victoria Falls (Zimbabwe e Zambia) e Sud AfricaA) INFORMAZIONI GENERALI:IMPORTANTE: come...

    Diari di viaggio
    sudafrica e dubai: in viaggio tra estate e inverno

    Sudafrica e Dubai: in viaggio tra estate e inverno

    Anche se avevamo visitato Egitto, Tunisia e Marocco una vera vacanza “africana” non l’avevamo mai fatta. Per questa nostra prima...

    Diari di viaggio
    sudafrica on the road in famiglia

    Sudafrica on the road in famiglia

    Ciao a tutti, l'estate scorsa con mio marito e mia figlia di 9 anni siamo stati 17 giorni in Sudafrica. Paesaggi stupendi, visite...