Sushissimo

Ma quanto ne abbiamo mangiato? Partiamo dall'inizio. Il Giappone è sempre stata una meta che ci stuzzicava e ci faceva venire l'acquolina in bocca. Sarà stato per le volte che siamo stati al ristorante giapponese (caspita, Fabio, tu e tua moglie siete degli assi e il tuo ristorantino è una chicca....) o per il mix technozen che abbiamo sempre...
 
Partenza il: 31/07/2006
Ritorno il: 17/08/2006
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 2000 €

Ma quanto ne abbiamo mangiato? Partiamo dall’inizio. Il Giappone è sempre stata una meta che ci stuzzicava e ci faceva venire l’acquolina in bocca. Sarà stato per le volte che siamo stati al ristorante giapponese (caspita, Fabio, tu e tua moglie siete degli assi e il tuo ristorantino è una chicca…) o per il mix technozen che abbiamo sempre pensato potesse essere questo splendido paese, ma quello che ci ha sempre tenuto a debita distanza è sempre stato il classico luogo comune: E’ CARISSSIMMMOOOOO !!!!!! Beh, ora possiamo sfatare anche questa leggenda metropolitana !!!! Abbiamo iniziato a pensare e a programmare il viaggio un anno fa con le seguenti tappe: volo, mete, japan rail pass, hotel, orari dei treni.

Primo passo e prima sorpresona:volo a 723 euroni a testa con la SAS via Copenhagen da Milano Linate (o Malpensa).

Secondo passo: Japan Rail Pass. 310 euro per 14 giorni in seconda classe (a confronto la prima dei nostri treni è ridicola…) a spasso per il Sol Levante. N.B.: sui treni giapponesi più importanti è consigliata la prenotazione (gli Shinkansen). Con il Japan Rail è gratuita !!!! Solitamente costa come, se non di più, del biglietto. Inoltre bisogna tener conto che, in agosto, c’è la ricorrenza dell’ O-Bon, la festa dei morti, e che i giapponesi si muovono in massa. Quindi è possibile che le carrozze senza prenotazione siano strapiene. Se serve c’è un sito dove dicono si possono trovare tariffe, orari, coincidenze e addirittura i binari di partenza di tutti i treni giapponesi. Se vi serve sono a disposizione.

Terzo passo…Il Giappone.

Le mete le abbiamo pensate in base ai giorni di vacanza e agli interessi principale: Tokyo (può mancare ?), Takayama (Alpi Giapponesi, una cittadina dove si respira la tradizione), Kanazawa (la città dei samurai), Kyoto (la città delle geishe), Nara )la prima capitale). Per gli hotel ci siamo affidati ad internet. Ne abbiamo trovati per tutte le tasche e si pagano all’arrivo. Nessuna sorpresa. Anche qui abbiamo spaziato tra siti giapponesi ed internazionali. Se vi servono siamo qui. Noi abbiamo scelto i seguenti hotel: Tokyo: Century Hyatt Takayama: Ryokan Rickshaw Inn Kanazawa: Ana Hotel Kyoto: Ryokan Watazen Nara: Nikko Hotel Partiamo da Milano alle 6.40. Abbiamo scelto un volo al mattino presto per dare un’occhiata a Copenhagen, dove faremo scalo. Abbiamo infatti il volo alle 15.45 per Tokyo e, approfittando del treno che in 20 minuti ti porta in centro, diamo una sbirciatina ad una possibile prossima destinazione…Mah !!! Non è che ci sorprenda, ma d’altro canto in 4 o 5 ore, non è che si possa coglierne l’essenza…Magari siamo troppo presi dalla nostra meta finale !!! Arriviamo a Tokyo e subito andiamo all’ufficio della JTCO per cambiare il voucher del Rail Pass. 5 minuti ed è tutto fatto senza inconvenienti. Prendiamo il Narita express e ci portiamo in centro. Il biglietto lo paghiamo, saranno circa una ventina di euro a testa. Il Pass infatti lo abbiamo fatto partire dal 4 di agosto, visto che a Tokyo non ci serve ed era inutile peredere alcuni giorni di validità. Ci sono eventualmente anche altre linee che portano in centro e che sono più economiche, ma ve la sentite di risparmiare una decina di euro e di fare un paio di cambi di treno quando siete già in giro da 24 ore e il Narexp vi porta direttamente a Tokyo fermando alla stazione di Tpkyo e di Shinjuku? Noi no.

Usciamo subito per non risentire del fuso e per fare qualche acquisto elettronico (fotografico): ci siamo infatti già informati via internet e i prezzi sono da sballo. Per le dritte siamo qui.

Metropolitana: i biglietti vanno dai 160 ai 310 yen, ma ce n’è uno da 1000 yen giorneliero (circa 7 euro) che vi fa girare su tutte le 13 linee della metro compresa la Oedo Line, la linea circolare che tocca tutte le zone più interessanti. In alternativa c’è il biglietto da 710 yen (circa 5 euro) che però non vi fa salire sulle TOEI Line, le linee private (che sono 5).

A Tokyo visitiamo i seguenti quartieri: Ginza: tipo la 5th ave di New York. Modernità a piene mani. Qui trovate il giardino del palazzo reale (all’interno non si può andare), il Sony Building e svariate amenità. Interessante poi il tempio ed il museo dedicati ai caduti giapponesi nelle varie guerre. Un po’ più a sud c’è il mercato del pesce. La fermata della metro sulla Oedo Lçine è Tsukji Shjio. Un fermento di vita. Arrivateci entro le nove. Dopo non vedete niente. Non preoccupatevi dell’asta dei tonni, tanto non vi fanno entrare quasi sicuramente. All’uscita trovate un sacco di ristorantini per il sushi: ma che buono è ?!?! In tutta Tokyo lo mangiate spendendo 20 euro in due e la qualità è garantita. Non vi preoccupate per la scelta: fuori dai lovali ci sono dei piatti che espongono delle copie fedeli in plastica di tutto quello che trovate all’interno con i relativi prezzi.

Shinjuku: un fermento. C’è vita a tutte le ore del giorno.

Shibuya: le volete vedere le ragazze-manga? quelle ragazzine che si vestono come i cartoni animati ? Roppongi: zona da turismo europeo organizzato.

Asakusa: tutto ruota attorno al Senso Ji, il tempio buddista più importante di Tokyo. Carina poi la crociera sul Sumidagawa fino a Ginza. Il costo è ci circa 10 euro a testa.

Ueno: è piena di mercatini che brulicano di vita. Bello parco, lo Ueno Koen. I fiori di loto sono spettacolari.

Harajuku e Aoyama: Fate una passeggiata sull’ Omotesando, la via più elegante di Tokyo prima di arrivare allo splendido santuario shintoista Meiji Jingu.

Nota per Tokyo: è la modernità portata ai propri limiti estremi. Dovete mettere in preventivo che gli spostamenti sono molto impegnativi, in quanto le metropolitane costituiscono un’altra città sotterranea. A volte il tempo che impiegate per cambiare linea è molto e, quindi, dovete programmare bene i vostri spostamenti. Per il cibo non preoccupatevi: potete mangiare tutto ciò che volete spendendo dai 5 ai 15 euro a testa. Una colazione abbondante vi può costare anche solamente 3 o 4 euro ad un qualsiasi coffee shop. Se volete un buon espresso trovate un punto vendita della catena Starbuck Coffee (americana) o Exclesior Coffee appena girate gli occhi.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Giappone
    Diari di viaggio
    giappone, terra di contrasti

    Giappone, terra di contrasti

    Non potevamo che decidere di esplorare questo paese straordinario con il suo mezzo più veloce ed efficiente: il treno. Possiamo...

    Diari di viaggio
    da dotombori a osaka castle, per vivere le due facce di osaka

    Da Dotombori a Osaka Castle, per vivere le due facce di Osaka

    La città di Osaka è un mix di trambusto e quiete che si alterna piacevolmente lasciando in bocca il dolce sapore di una città che,...

    Diari di viaggio
    più cervi o persone? questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di nara

    Più cervi o persone? Questo il dubbio che rimane visitando la città giapponese di Nara

    Quando ho deciso di visitare Nara devo ammettere che il mio obbiettivo principale era incontrare quella che consideravo la vera attrazione...

    Diari di viaggio
    fushimi inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Fushimi Inari, un sogno giapponese tra fortuna e natura

    Quando immaginavo il mio viaggio in Giappone gli obbiettivi sono sempre stati due: uno l'arcipelago di Okinawa, e l'altro il tempio dai...

    Diari di viaggio
    va dove ti portano i pokemon!

    Va dove ti portano i Pokemon!

    Si può fare un regalo alternativo al proprio figlio Oscar di soli 9 anni per la sua comunione? Certamente basta essere una madre atipica e...

    Diari di viaggio
    giappone: un viaggio di nozze strepitoso!

    GIAPPONE: un viaggio di nozze strepitoso!

    Da tempo ci sarebbe piaciuto visitare il Giappone. Dopo aver letto qui su Turisti per caso la recensione di SandraG1974 “Stupefacente e...

    Diari di viaggio
    i colori dell'autunno in giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    I colori dell’autunno in Giappone, viaggio di 3 settimane di con auto e treno

    Viaggio di nozze di tre settimane in Giappone, una full-immersion nipponica che ti cambia dentro (al rientro in Italia, ci inchinavamo per...

    Diari di viaggio
    tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Tre settimane in giappone self made spendendo poco

    Sfatiamo il mito che il Giappone è carissimo! Dipende da come ci si approccia, se si va con l’agenzia turistica certo i prezzi salgono,...

    Diari di viaggio
    giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Giappone, viaggio nella terra dei samurai

    Mercoledì 10 aprile e giovedì 11 aprile: Venezia-Tokyo Partenza mercoledì 10 aprile da Venezia con volo Swiss e arrivo all’aeroporto...

    Diari di viaggio
    da tokyo a hiroshima, prima volta nel sol levante

    Da Tokyo a Hiroshima, Prima volta nel Sol Levante

    Dopo aver letto tantissimo di cose giapponesi tra libri, giornali, diari di viaggio e siti internet, dopo aver collezionato libri,...