Sumatra -zaino in spalla- da Padang a Banda Aceh

Viaggio in 2 verso nord. Zaino in spalla e take it easy... vulcani, isole, foreste.
Scritto da: fabiocroupier
sumatra -zaino in spalla- da padang a banda aceh
Partenza il: 29/04/2011
Ritorno il: 20/05/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 2000 €

13 maggio la passiamo nella foresta e rientriamo alla guesthouse nel tardo pomeriggio, cena e chiediamo il conto .. l’escursione nella foresta 1 notte /2giorni 1’400’000 rupie , decisamente tanti (120 euro) per non vedere neanche un orango , solo alcuni macachi. —Non la consiglio —-

14 maggio partenza per TAKENGON , sito a metà strada x Banda aceh. Il primo tragitto è fino a BLANGJEREN . Il pulmino è pieno , quindi ci mettiamo sul tetto in attesa che si liberi qualche posto all’interno .. Il secondo tratto è da Blangjeren fino Takengon . HOTEL MAHARA.Consiglio.

15 maggio ci aspettano 11 ore di pulman , in pratica questi 2 giorni sono di viaggio .A saperlo prima prendavamo un aereo da Medan a Banda Aceh senza andare a Ketambe…. una frana ci tiene fermi per un oretta, aprifittiamo per mangiare un ananas in un baracchino 40 centesimi per un ananas intero tagliato a spicchi.Arriviamo a Banda la sera verso le 19.. HOTEL PRAPAT , lo consiglio , Andiamo alla steakhouse citata nella lonely , scegliamo una T-BONE , ci aspettiamo una sorta di bistecca fiorentina, 1 kg di carne tutta per noi (dopo 2 settimane di pollo ..) ma ci arriva una bistacchina secca e striminzita. totale con 2 birre 400’000 rupie. UNA LADRATA. Dopo ci dirigiamo con un bejak alla moschea MASJID RAJA , bellissima di sera. Banda è stata ricostruita alla grande, hanno tenuto una barca su di un tetto e una nave-generatore a 4 km nell’entroterra.

16-17-18 maggio direzione porto per prendere il battello per PULAU WEH . Optiamo per IBOIH beach sita ad una trentina di km dal porto,pensavamo di meno .. scegliamo di andare al JULIA’S 3 euro a notte a persona . Serie di bungalows in stile palafitte a bordo mare,semplicemente il paradiso . Adesso capisco la guida che diceva : chi arriva qui per alcuni giorni decide di cambiare programma e rimanerci anche mesi…. HA RAGIONEEE. Purtroppo noi abbiamo l’aereo il 18 per Kuala Lumpur .. Ci godiamo questi 3 giorni scarsi. Noleggiamo pinne e maschera e andiamo sulla’isola di fronte al julia’s , mezzoretta di pinne . Attenzione alle correnti che arrivamo a tarda mattinata fino al pomeriggio.Un rammarico è che pensavo di mangiare più pesce ..Noleggiamo una canoa in 3 una remo scocciato e un asse di legno (presa da un cantiere li vicino) ..dura poco quest’escursione..immaginate come..

In conclusione Sumatra è: economica, selvaggia , accogliente, a volte sporca (non hanno la cultura del riciclaggio e bruciano la monnezza che producono anche dietro casa) , la gente ti saluta e ti scatta foto ricordo,piena di profumi , dai mercati allo smog , all’odore di bruciato nei campi.

Abbiamo usato quasi tutti i mezzi a disposizione: aereo,macchina,moto,pulman, bemo , bejak ,canoa, barchetta. Mancano biciclette e camion. Viaggiato sul tetto .Dormito in tenda

Abbiamo bucato 4 volte, rotto un alternatore, rotto il motore della barca ,rotto il remo della canoa. Gli incovenienti sono all’ordine del giorno. [email protected]



    Commenti

    Lascia un commento

    Banda Aceh: leggi gli altri diari di viaggio