Sri Lanka zaino in spalla 4

Un viaggio lungo la lacrima dell'India con due bambini (di 4 e 5 anni) al seguito
 
Partenza il: 05/01/2017
Ritorno il: 26/01/2017
Viaggiatori: 4
Spesa: 1000 €

Eccoci! Il 5 gennaio 2017 siamo a Malpensa in attesa della partenza del volo Oman Air delle 21:30 con destinazione Colombo e scalo a Muscate in Oman. Siamo passati a salutare gli amici Franco e Maria di Gallarate che hanno regalato ai bambini le calze della Befana e ci hanno offerto i “Cammelli della Befana”, dopodiché abbiamo lasciato la macchina a Casorate dall’amico Maurizio, ormai soprannominato “San Maurizio”.

Atterriamo a Colombo alle 18. Avevo stampato i visti ma al controllo documenti non li hanno guardati, vedono automaticamente a video che li avete fatti. Dopo il ritiro dei bagagli andiamo a comprare 2 Sim del luogo, qualora “ci perdessimo tra noi” sarebbero utilissime al costo totale di 1700 rs, con possibilità di connessione internet, non perché ci serva ma perché il costo è uguale. Ci dirigiamo verso il bus all’uscita dell’aeroporto dove ci adesca un taxista che ci dice che questo bus non va nella parte della città dove dobbiamo andare noi… può darsi che non sia vero ma siamo stanchi ed accettiamo il passaggio in taxi 2500rs. All’interno dell’aeroporto ce ne avevano chiesti 3000rs. E’ andata meglio così. L’hotel dove abbiamo prenotato “Zac Residence” ha una invisibile insegna all’esterno e il taxista fatica a trovarlo e lo deve chiamare. Una volta arrivati il signor Zac ci dice che ci sposta in un altro hotel migliore perché ha dei russi ospiti che vomitano ininterrottamente da tre giorni e teme per la salute dei nostri figli, restiamo colpiti da questa spiegazione anche perché se se l’è inventata ha una fantasia spiccata. Così veniamo dirottati al “Coral Breeze” direttamente sul mare. Posto discreto che ha come lato positivo acqua e te gratis oltre ad un letto comodissimo! Lato negativo l’acqua è fredda…

Il giorno dopo alle 10 come da accordi viene a prenderci Zac che per sdebitarci ci porta gratuitamente in dieci minuti alla stazione ferroviaria. Paghiamo però, come prenotato su Booking, l’esorbitante cifra di 7650 rs, purtroppo non avevo trovato di meglio vicino alla stazione. Arrivati in stazione ci sono due entrate una per chi acquista biglietti di prima e seconda classe ed un’altra per la terza. Entriamo senza rendercene conto dalla parte della prima e seconda, le biglietterie sono 4 e suddivise in base alla destinazione, ci rivolgiamo a quella con destinazione “Anuradhapura” attendiamo un po’ ma non arriva nessuno allora mi dirigo verso un altro che mi spiega che è tutto pieno e devo andare ad acquistare il biglietto di terza classe nell’altra entrata però gentilmente va a prendermelo lui per 240rs a persona fa pagare un bambino in 2 (hanno 4 e 5 anni). Purtroppo non esiste un deposito bagagli, facciamo un rapido giro al piccolo mercato esterno poi entriamo ad aspettare. Si siedono accanto a noi due ragazzi brianzoli di Giussano con i quali cominciamo a chiacchierare anche loro vanno nella nostra stessa direzione. Il treno è puntualissimo e qualche minuto prima delle 11:50 è già lì, c’è tantissima gente abbiamo paura di non trovare posto invece ce la facciamo e siamo vicini ai nostri connazionali. Gli zaini “normali” stanno tranquillamente nella cappelliera invece uno dei nostri è enorme 60lt e lo teniamo tra le gambe.

ANURADHAPURA, 7 gennaio

Arriviamo ad Anuradhapura alle 15:50 con venti minuti di ritardo. Troviamo ad accoglierci un taxista disonesto che per 150rs si dirige verso l’hotel che gli dico solo che quando scopre che non abbiamo prenotato si ferma, parla con il proprietario il quale dice che sono al completo… questa cosa mi puzza… Chiede il nostro budget, si dirige verso un altro hotel dove anche lì sono al completo poi fa una telefonata e ci porta al “City Center Lodge” dove troviamo posto per 2500rs cioè 200rs in più del budget che gli avevamo detto… E’ stata bella la scena quando ho chiesto il costo al proprietario. Si è girato a chiedere al taxista, poi ho chiesto al proprietario se aveva voluto dei soldi. Prima mi ha detto di no, poi mi ha sorriso e mi ha detto che gli dispiace ma è così. La stanza è pulita con due grandi letti matrimoniali. Le pecche sono il cuscino scomodissimo e l’acqua fredda (il freddo non è quello dell’acqua fredda nostra ovviamente). Il titolare mi risponde che nessuno ha l’acqua calda… mi viene da ridere! Ottimo pregio dell’Hotel è che si trova quasi di fronte alla stazione dei bus privati.

Depositati gli zaini usciamo per un giro. Vogliamo andare a visitare l’albero sacro Sri Maha Bodhi. Con 150rs ci facciamo portare da un tuk tuk. Già lungo la strada c’è una folla immensa di pellegrini vestiti di bianco che sfilano con tanto di ballerini e musica. Ci spiega l’autista che è giorno di festa e se ho capito bene è la poya (plenilunio). Ci sentiamo osservati da questa moltitudine vestita di bianco dove spicchiamo solo noi, veniamo subito gentilmente invitati ad andarcene in quanto abbiamo i pantaloni corti… mi maledico per questo è una cosa che sapevo benissimo… e me ne sono scordata. A malincuore chiediamo un’altro tuk tuk per portarci al ristorante Walkers che è poi l’unico a buon mercato suggerito dalla Lonely Planet. Sappiamo, avendolo visto nel pomeriggio, che è vicino al nostro hotel. Senza spezie troviamo un riso bianco e uno giallo rispettivamente con all’interno pezzetti di verdure, praticamente sono fride rice. Sono buoni e ci mettiamo l’anima in pace perché non mangiando piccante né noi né i bambini eravamo preoccupati, aggiungendo un litro d’acqua paghiamo rs.750. All’uscita ci fidiamo delle indicazioni errate del cameriere e ci dirigiamo dalla parte opposta al nostro hotel. Quindi ho capito che c’è qualcosa che non va. Fermiamo un tuk tuk, che ci porta a destinazione per rs 100. L’autista ci propone di portarci in giro per tutto il sito l’indomani per 4 ore a 1500rs. Ci diamo appuntamento per le 10 ed andiamo a dormire.

Magicamente l’indomani l’autista non si presenta ed il proprietario dell’hotel ci “vende” questo pacchetto che resterà il mistero di tutta la vacanza… in poche parole inizialmente ci dice che per soli 4000rs ci porteranno in giro a vedere tutto senza dover pagare il ticket che è di ben 25 dollari a persona. Chiedo perché e mi dice che “si può” e, purtroppo, il mio inglese lascia a desiderare. Alla fine, dopo una discussione infinita, riusciamo a vedere tutto pattuendo rs 3500 compreso l’Abhayagiri Monastery senza pagare nulla di più. Nello specifico abbiamo visitato SRI MAHA BODHI, l’albero sacro nato da una talea portata 2000 anni fa dall’india dove Siddartha ebbe l’illuminazione e divenne Budda. Bella visita, particolare e si percepisce l’immensa devozione che hanno rispetto a noi. Attenzione, non aspettatevi una pianta immensa, sono una serie di piccole piante e la più antica è quella sul piedistallo più alto. A differenza di ciò che ho sempre letto non ci hanno fatto pagare l’entrata.



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Anuradhapura
    Diari di viaggio
    massimo e florence in sri lanka

    Massimo e Florence in Sri Lanka

    Dopo varie ricerche contatto una guida locale che fa anche da autista Manjula Wijesekera. La scelta è stata veramente azzeccata. Manjula...

    Diari di viaggio
    sri lanka, un tour completo di una bellissima isola

    Sri Lanka, un tour completo di una bellissima isola

    Io e Francesca non ci eravamo mai spinti così a est e, quasi per caso, è nata la voglia di andare in Sri Lanka. Raccolte le idee insieme...

    Diari di viaggio
    sri lanka express

    Sri Lanka Express

    Perù, Cuba, California, Canada, Islanda … Sri Lanka! Siamo alle solite, definire la meta del viaggio estivo significa: ricerca voli...

    Diari di viaggio
    tour classico dello sri lanka 2

    Tour classico dello Sri Lanka 2

    Siamo tornati da pochi giorni e già sento la voglia di ritornarci! Lo sri lanka è un paese nostalgico, comodo per viaggiarvi, con persone...

    Diari di viaggio
    sri lanka zaino in spalla 4
    Oti

    Sri Lanka zaino in spalla 4

    Eccoci! Il 5 gennaio 2017 siamo a Malpensa in attesa della partenza del volo Oman Air delle 21:30 con destinazione Colombo e scalo a...

    Diari di viaggio
    tra sri lanka e maldive

    Tra Sri Lanka e Maldive

    DIARIO DI VIAGGIO SRI LANKA Premessa: dopo varie opzioni di viaggio, la scelta ricade sullo Sri Lanka con una estensione finale alle...

    Diari di viaggio
    sri lanka fai ta te

    Sri Lanka fai ta te

    Ciao a tutti, a chi può interessare posto il nostro viaggio. Abbiamo prenotato i voli con Qatar a febbraio 1300 euro in due e prenotato...

    Diari di viaggio
    delizioso sri lanka

    Delizioso Sri Lanka

    Sono nuvole basse e bianche quelle che ci accolgono durante la discesa verso l’aeroporto di Colombo in questo mattino poco soleggiato:...

    Diari di viaggio
    tour classico dello sri lanka

    Tour classico dello Sri Lanka

    sotto al ginocchio altrimenti non vi faranno entrare. Trattandosi di un tour organizzato, sarete nelle mani della guida, mettete quindi in...

    Diari di viaggio
    sri lanka... sei elefanti si dondolavano sopra il filo di una bustina di tè

    Sri Lanka… sei elefanti si dondolavano sopra il filo di una bustina di tè

    Lo Sri Lanka è un piccolo paradiso dove il verde brillante della giungla nasconde antichi templi in rovina, branchi di elefanti, grandi...