Spicchi della Grande Mela

Alla scoperta della città che non dorme mai, delle sue famose strade e dei suoi musei davvero unici, senza perderci i famosi quartiere di Little Italy, Chinatown, Greenwiche e Soho
 
Partenza il: 28/06/2011
Ritorno il: 06/07/2011
Viaggiatori: 2
Spesa: 3000 €

stato recentemente ristrutturato e trasformato in un percorso molto particolare che attira i turisti da tutto il mondo. Per cena non possiamo perdere l’occasione di andare ad assaggiare forse l’hamburger più buono e famoso di NYC, stò parlano del Corner Bistro in Jane Street. E’ stato sempre citato da numerosi racconti di viaggio e poi Fabio Volo si è scomodato descrivendolo nei suoi libri. La curiosità e l’aspettativa sono state ripagate da una cena a dir poco gustosa, il locale è alla buona ma il cibo è ottimo e poi ha un rapporto qualità prezzo davvero insuperabile a Manhattan (25 $ in due).

6° Giorno

E’ arrivato il thanksgiven, cioè il giorno del ringraziamento, la Grande Mela è tutta in festa, gli uffici sono tutti chiusi (come qualche ristorante), per le strade si sentono continuamente le note dell’inno americano e non mancano le bancarelle con tanti prodotti da offrire a noi curiosi. Circondati da tanta allegria ci dirigiamo verso il palazzo del’ONU sede delle Nazioni Unite che però è in ristrutturazione e quindi non possiamo visitarlo. Qualche foto davanti al Chrysler Building e poi andiamo a fare un bel picnic a Bryan Park dove mia moglie acquista dell’ottimo sushi che gustiamo con tanta tranquillità in compagnia dei nostri amici scoiattoli. In serata ceniamo da Texas BBQ in Fulton Street e poi ci dirigiamo sulla 12^ Avenue dove assistiamo ad uno spettacolo pirotecnico davvero unico nel suo genere. Migliaia di turisti si confondono con gli americani ma per una sera lo sguardo della gente è tutto rivolto nella stessa direzione.

7° Giorno

Oggi è già arrivato l’ultimo giorno della nostra vacanza, il transfer per il JFK passerà in hotel nel tardo pomeriggio e questo ci permette di sfruttare quasi l’intero giorno facendoci visitare anche il Museo di Storia Naturale (per intenderci quello del film “una notte al museo”). Inutile dire che qui c’è di tutto, non perdetevi assolutamente il giro nel Planetarium, un’esperienza che vi rimarrà impressa. Non poteva mancare la foto con il “capoccione” dell’isola di Pasqua e con i principali personaggi “conosciuti” nel film della Disney. Per pranzo volevamo rilassarci e quindi abbiamo optato per il ristorante del museo. Nel pomeriggio ultimo saluto a Times Square e poi via con il nostro transfer all’aeroporto JFK.

Una considerazione sugli americani è doverosa, ero partito molto scettico sui modi di accogliere i turisti da parte degli americani, ma questa esperienza mi ha dimostrato l’esatto contrario, in più occasioni la gente del posto ci ha aiutato, cercava di capire di cosa avessimo bisogno (addirittura una signora è scesa con noi alla fermata della subway per indicarci esattamente il posto dove eravamo diretti) e poi quando sentivano che venivamo dall’Italia tutto diventava ancor più semplice e risolutivo. Per qualsiasi ulteriore informazione non esitate a contattarmi all’indirizzo [email protected]

Guarda la gallery
new-york-region-w4hvu

Miss Libery

new-york-region-f4upm

Brooklyn on the green

new-york-region-13141

Vista dall'Empire State Building

new-york-region-pfann

Ha tanta fame

new-york-region-hatec

American Style

new-york-region-whebp

Manhattan by Night

new-york-region-ctc7h

Non è Napoli ma Little Italy

new-york-region-hu6g8

Song on the road



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Grandi Capitali
    Diari di viaggio
    parigi: il nostro indimenticabile weekend lungo nella ville lumière

    Parigi: il nostro indimenticabile weekend lungo nella Ville Lumière

    Approfittiamo del weekend lungo di Ognissanti per tornare a Parigi, visitata da sola, in coppia e ora con i bimbi.Per la prima...

    Diari di viaggio
    budapest in quattro meravigliosi giorni

    Budapest in quattro meravigliosi giorni

    Decidiamo di partire alla volta di Budapest!L’impressione è di essere in una piccola Vienna: Giorno 1 Nonostante le decisioni...

    Diari di viaggio
    vienna e praga... un tour guidato

    Vienna e Praga… un tour guidato

    1° Giorno 26 Dicembre 2018: Montefiascone – Empoli – Siena – Padova. Quest’anno doppie ferie! Dopo 6 anni ferie per Capodanno con...

    Diari di viaggio
    un salto a bratislava

    Un salto a Bratislava

    Quest'anno pare proprio che da noi il freddo non voglia arrivare, quindi lo andiamo a cercare, atmosfera pre-natalizia compresa, in una...

    Diari di viaggio
    navigando lungo il danubio

    Navigando lungo il Danubio

    L'esperienza di navigare su un fiume importante, l'avevo già provata quando da Mosca la motonave aveva terminato il suo viaggio a San...

    Diari di viaggio
    hola madrid! 3

    Hola Madrid! 3

    Io e il mio amico Andrea partiamo alla volta di Madrid con il volo di Iberia delle ore 06.50 di venerdì 18 ottobre in decollo da Bologna....

    Diari di viaggio
    56esimo compleanno a londra

    56esimo compleanno a Londra

    Per festeggiare il mio 56esimo compleanno ho deciso di andare a Londra con mia moglie. Per noi da Genova andare a Londra è molto comodo ed...

    Diari di viaggio
    moien, lussemburgo vi saluta

    MOIEN, Lussemburgo vi saluta

    M-O-I-E-N Saranno queste cinque enormi lettere luminose ad accoglierci all’aeroporto di Lussemburgo. È questo il saluto...

    Diari di viaggio
    primavera a new york 2

    Primavera a New York 2

    Questa primavera cogliamo l’occasione di una defezione da parte di un paio colleghi, per partecipare all’ultimo momento a un viaggio di...

    Diari di viaggio
    berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Berlino un connubio perfetto tra antico e moderno

    Finalmente eccomi a Berlino, dopo vari tentativi andati a vuoto. Dopo aver trovato col Ciber Monday un volo a 10 euro A/R da Bergamo mi...

    Video Itinerari