Spagna – Marocco

Siamo partiti in macchina,con la tenda, verso la Spagna verso le 4 di notte da Firenze per arrivare nel primo pomeriggio a Tossa de Mar. Ci siamo messi alla ricerca di un campeggio e nonostante fosse stato agosto lo abbiamo trovato subito,un campeggio bellissimo con piscina, bagni puliti e a soli 10 minuti dal mare tutto per 10 euro(a testa) a...
 
Partenza il: 10/08/2003
Ritorno il: 24/08/2003
Viaggiatori: in coppia
Spesa: 1000 €

Siamo partiti in macchina,con la tenda, verso la Spagna verso le 4 di notte da Firenze per arrivare nel primo pomeriggio a Tossa de Mar. Ci siamo messi alla ricerca di un campeggio e nonostante fosse stato agosto lo abbiamo trovato subito,un campeggio bellissimo con piscina, bagni puliti e a soli 10 minuti dal mare tutto per 10 euro(a testa) a notte.

Dopo 2 giorni di mare ci siamo rimessi in moto in direzione Algesiras per poter prendere un traghetto per il Marocco. Una pazzia, ma vale veramente la pena farlo, 18 ore di macchina passando da Granada (non ci siamo fermati li perche ci eravamo stati l’anno prima)per arrivare a costeggiare le bellissime spiagge spagnole.

Arrivati finalmente a Algeciras verso le 22:00-23:00 siamo entrati nel primo albergo libero che abbiamo trovato per aspettare il traghetto per il Marocco che sarebbe partito alle 7 la mattina dopo.

Preso il traghetto siamo arrivati a Tangeri un ora dopo, il traghetto che abbiamo preso era veramente bello e tranquillo. Dopo essere sbarcati e aver fatto tutti i documenti per la macchina ecc…Ci siamo messi in viaggio verso Fes.Dopo qualche ora che eravamo in viaggio ci siamo fermati a Chechaouen. Non pensavo potessero esistere posti cosi belli nel mondo. Una città con la sua medina rimasta ancora come 1000 anni fa, tutta dipinta con tonalità sull’azzurro che contrastavano con il colore dorato della montagna, una pace un silenzio indescrivibile, sembrava di essere in un’altra dimensione, indescrivibile si deve solo provare! Dopo il giro a Chechaouen siamo entrati in un ristorante e abbiamo preso subito il famoso couscous e il tajin (se non ricoldo male si scrive cosi) e tutto era naturalmente buonissimo. Dopo pranzo ci siamo rimessi in macchina per arrivare dopo qualche ora a Fes. Nonostante avevamo la tenda abbiamo deciso di andare in albergo.Un albergo a 3 stelle con colazione, aria condizionata,televisione in camera veniva 30 euro a notte (15 euro a testa). Faceva molto caldo quindi non abbiamo resistito al fascino dell’aria condizionata.

Il giorno dopo siamo andati a visitare la medina in compagnia di un paio di ragazzini marocchini che ci facevano da guida, anche perche da soli nella medina di Fes e impossibile non perdersi.

Mi aspettavo qualcosa come la medina di Chechaouen ma e tutta un’altra cosa.

Appena entratisono rimasta un po’ male nel vedere le condizioni di igene e della confusione che c’era, ma dopo un paio di ore era tutto passato, Fes mi aveva rapita, la sua spiritualita,i sorrisi e la felicità dei bambini la gentilezza e la disponibiltà delle persone locali mi hanno lasciata senza parole, era tutto bellissimo.

Volevo farmi un tatuaggio henna e le nostre “guide” ci hanno portato a casa loro dove c’era la sorella che lo sapeva fare. Ci hanno accolto in casa loro come se fossimo i loro migliori amici, ci hanno offerto il te alla menta, succo d’arancia mentre ci facevano vedere il film dell matrimonio di un’altra sorella,sono rimasta senza parole dalla disponibilità di queste persone.

Dopo 4 giorni passati a Fes a malincuore siamo dovuti venire via. Per tornare in Spagna al ritorno siamo passati da Meknes e da Rabat dove abbiamo passato la nostra ultima notte marocchina. Dopo pranzo il giorno dopo siamo ripartiti per Tangeri e visto che eravamo li abbiamo colto l’occasione per fermarci a vedere la bellissima Bocca d’Ercole anche li sono rimasta senza parole dalla bellezza.

Alle 21 circa siamo risaliti sul traghetto per tornare in Spagna.

Abbiamo dormito Algeciras e la mattina dopo ci siamo rimessi in moto per tornare a Tossa dove abbiamo passato un’ultima giornata al mare per poi ripartire per Firenze.

Nonostante la fatica di tutte quelle ore di viaggio in macchina è stato uno dei viaggi più belli che abbia mai fatto.

Il Marocco mi è rimasto nel cuore è il posto più bello che abbia mai visto, non vedo l’ora di tornarci per poter fare la parte sud…L’unica cosa negativa di questo viaggio è che abbiamo sbagliato il periodo d’agosto fa TROPPO caldo quindi la prossima volta che c’andro provero ad andarci in primavera.

Comunque sia andate in Marocco tornerete senz’altro più felici.

Buon viaggio a tutti! Sara



    Commenti

    Lascia un commento

    Leggi i Diari di viaggio su Arabia Saudita
    Diari di viaggio
    le donne dell'arabia saudita

    Le donne dell’Arabia Saudita

    Il ministero degli esteri dell’Arabia Saudita (Kingdom of Saudi Arabia-KSA) impiega solo 4 minuti a rilasciare il visto, via whatsup e...

    Diari di viaggio
    egitto: sharm el sheikh e sinai del sud

    Egitto: Sharm el Sheikh e Sinai del Sud

    Sono le 4 di mattina e fuori il termometro segna 0 gradi quando noi entriamo all’aeroporto di Bologna.. e verso la fine della mattina...

    Diari di viaggio
    non solo sharm 2

    Non solo Sharm 2

    NON SOLO SHARM Per la prima volta vacanze di Natale: dove andare? Città? Montagna? Al freddo? Al caldo? Vada per quest’ultima scelta ma...

    Diari di viaggio
    la mia decima volta a dubai

    La mia decima volta a Dubai

    La mia decima volta a Dubai e, come sempre, e' quasi come se fosse la prima .. In questa citta' che cresce in maniera cosi' veloce che...

    Diari di viaggio
    dubai sì. dubai no!

    Dubai sì. Dubai no!

    Eccomi qua, tornata dagli Emirati Arabi. Una settimana insieme a mia sorella ed una amica. Questo è il mio racconto che spero sia di...

    Diari di viaggio
    dubai i grattacielo e il deserto..

    Dubai i grattacielo e il deserto..

    Ho sentito dire che si tratta di una città finta, una specie di luna park, una Las Vegas mediorientale. Io però non sono d’accordo, a...

    Diari di viaggio
    i love marocco

    I love Marocco

    Tutto è iniziato un giorno torrido di luglio al porto di Algeciras in Spagna. Qui quattro ragazzi con molta voglia di scoprire il mondo ma...

    Diari di viaggio
    jeddah, passaggio difficile

    Jeddah, passaggio difficile

    Comunità cristiana L'appartenere ad una chiara connotazione religiosa, crea una complicità di gruppo di decisa intensità. Ne avemmo...

    Diari di viaggio
    dubai, tra contraddizione e deserto

    Dubai, tra contraddizione e deserto

    rientro in albergo. Il mattino dopo alle 8.30 volo emirates x le mitiche seychelles... Tutto sommato sono stati tre giorni belli, penso...

    Diari di viaggio
    egitto israele giordania e mar rosso

    Egitto israele giordania e mar rosso

    A volte non occorre andare troppo lontano per trovare posti meravigliosi, con un fascino che sa di lontano e sentirsi distanti dalla nostra...